Seguici su

Calciomercato

Calciomercato Napoli, De Laurentiis smentisce: “Arrivi di Benzema e Di Maria difficili. Cavani dipende”

Aurelio-De-Laurentiis-presidente-Napoli

Il presidente partenopeo mette a tacere ogni voce riguardante l’arrivo di un top player in attacco e fa il punto sul mercato azzurro

È un Aurelio De Laurentiis a 360° quello che, ai microfoni di Radio Kiss Kiss, fa il punto sul calciomercato del Napoli. In particolare il numero uno azzurro smentisce categoricamente l’imminenza degli arrivi di Benzema e Di Maria, mentre per Cavani lascia un piccolo spiraglio che trova il principale ostacolo nel cospicuo ingaggio percepito dal “Matador”. Ecco il punto della situazione di Aurelio De Laurentiis.

Sulle voci di mercato in entrata: Benzema non è una possibilità remota, ma remotissima. Con Di Maria non è assolutamente fatto nulla. Chi è quel cretino che uno va a Parigi in elicottero, si prende un jet per arrivare lì? Sabaly si è infortunato, quindi è tutto da discutere, D’Ambrosio non può arrivare. Cavani prende 8,5 milioni di euro all’anno. Se fossero lordi si potrebbe fare, ma per il dio denaro nessuno fa sconti. Edinson non penso possa fare conti, pur essendo suggestionato dall’amore per Napoli. Dietro al PSG c’è il Qatar, che cerca di arricchirsi a dismisura nel campo immobiliare e per fare questo deve tenere dalla sua i politici. Io invece ho deciso di fare calcio come se facessi film. Noi dobbiamo pensare ai prossimi cinque anni, con Ancelotti vogliamo puntare su profili giovani, salvaguardando uno come Milik che si è infortunato due volte e vuole riscattarsi. Abbiamo anche un progetto con Inglese. Quando finalmente ci saremo tutti riuniti, anche con Mertens che arriverà alla vigilia della gara col Liverpool, vedremo come ci troveremo con tutti questi attaccanti. Roberto Insigne andrà a Benevento, Ciciretti alla Sampdoria si vedrà. Intanto cerchiamo un terzo portiere che possa giocare, visto l’infortunio di Meret“. 

Chiosa finale sull’evoluzione del centro d’allenamento: “A Castel Volturno abbiamo investito in due mesi e mezzo due milioni di euro. Non me l’ha chiesto nessuno, ma ho voluto farlo perché non mi piacevano le condizioni in cui versava. Abbiamo dovuto fare un allaccio di un chilometro e sistemato i campi, ora sono come quelli inglesi. A Castel Volturno c’è un sindaco molto simpatico, garbato, ma purtroppo ha il difetto di essere juventino: ci accorderemo per estendere il nostro territorio, oltre il fiumiciattolo Regi Lagni. La stessa famiglia Coppola mi ha parlato di un terreno di centinaia di ettari dove poter fare sia stadio che centro sportivo, o anche solo il centro sportivo. C’è poi la possibilità di Melito. Il sindaco è stato a contatto con me per un anno mezzo e mi ha sempre detto di poterci autorizzare a creare un centro sportivo con 12 campi e lo stadio, come il Manchester City. Valuteremo tutte le ipotesi”.

? Pillola di Fanta ⚽

Il ricordo di Cavani in azzurro resterà sempre indelebile, in virtù dei 104 gol e 18 assist in 138 presenze. Un ragazzo che ha lasciato a Napoli è ancora impresso nei cuori dei tifosi partenopei, anche per la sua genuinità e semplicità fuori dal rettangolo di gioco. Chissà che, dopo questa “apertura” da parte di De Laurentiis, l’uruguaiano non decida di fare una scelta di cuore e diventare il nuovo riferimento offensivo della squadra di Ancelotti. CAVALLO DI RITORNO

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Calciomercato