Seguici su

Calciomercato

Calciomercato Roma, le ali non bastano mai: le situazioni Berardi e Forsberg

Domenico-Berardi-Sassuolo

Roma insaziabile di ali: Berardi rifiuta la corte del Milan per dare precedenza ai giallorossi, che a fine Mondiale andranno su Forsberg

Sulla corsia di sinistra della Roma c’è stata nella passata stagione l’alternanza tra El Shaarawy e Perotti, sulla destra l’esplosione di Under ha limitato l’adattamento al ruolo di ala di attaccanti come Defrel e Schick o di Gerson. A questi sei calciatori si è andato pescare sul calciomercato qualche settimana fa anche Justin Kluivert, un’altra vera ala, ma ancora di sinistra, e la questione non si è fermata qui.

Berardi: no al rossonero, sì al giallorosso

È ormai passato un anno dall’approdo sulla panchina capitolina di Eusebio Di Francesco dopo le convincenti stagioni trascorse alla guida del Sassuolo. E sin dal momento del suo arrivo, giorno più giorno meno, al suo nome è stato legato quello di Domenico Berardi, suo pupillo in neroverde.

L’attaccante calabrese dal 2016 viene accostato a tutti i migliori club italiani (Juventus, Inter e Napoli prima della Roma) e quindi dato per sicuro partente dall’Emilia, salvo poi veder sfumare ogni possibile trattativa, rimanere a giocare al Mapei Stadium e proseguire il suo percorso da ‘bandiera’ neroverde.

L’ultima voce era quella di un interessamento da parte del Milan che, oltre ad aggiungersi al novero dei club sopracitati, ha invece accentuato la volontà del classe ’93 di riabbracciare il suo mentore Di Francesco seguendolo in giallorosso. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, infatti, Berardi avrebbe gentilmente declinato l’offerta rossonera proprio per la voglia di trasferirsi alla Roma, cosa che avrebbe già reso nota alla sua società.

Mentre sulla sinistra c’è già abbondanza, a destra potrebbe effettivamente servire compagnia al turco Under. Lo stesso quotidiano ha infatti reso noto che proprio l’ala del Sassuolo sarebbe l’unica richiesta esplicita rivolta dal tecnico pescarese al suo ds Monchi. Forse la chiave però sta nella parola “esplicita”, perché non è affatto l’unico giocatore accostato ai capitolini che il loro condottiero ha dichiarato di ammirare.

Uno svedese di livello Mondiale

Milenkovic della Serbia, Forsberg della Svezia e Willian del Brasile“. Così ha risposto mister Di Francesco alla domanda postagli dal quotidiano Il Centro riguardo chi l’avesse maggiormente impressionato in questi Mondiali di Russia 2018. Se Willian sembra un profilo troppo costoso e per Milenkovic non pare esserci un reale interesse, ecco che lo stress finisce invece sul nome di mezzo.

L’esterno offensivo del RB Lipsia è infatti uno dei nomi già accostato alla Roma negli ultimi tempi. Un anno fa ci aveva pensato ancora il Milan, poi andato su Calhanoglu, e il suo percorso in Germania sembra poter veramente aver raggiunto la fine. Il quarto di finale contro l’Inghilterra sarà un banco di prova interessante dopo la rete decisiva segnata contro la Svizzera e la dirigenza giallorossa sarà sicuramente davanti ad un monitor per seguirne le vicissitudini.

? Pillola di fanta

A sinistra El Shaarawy, Perotti e Kluivert, a destra Under più tutti gli ‘adattabili’. Con Berardi e Forsberg di sarebbe un sovraffollamento eccessivo, che ci lascia trarre una doppia conclusione: difficile possano arrivare entrambi; difficile si possa credere di trattenere tutti quelli già presenti in rosa. STRETTI


Commenti
Annuncio pubblicitario
calciodangolo.com Collabora con noi

Classifica Serie A

Risultati Serie A

Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Calciomercato