Seguici su

Serie A

Milan, la rivoluzione di Elliott: via Gattuso, dentro Conte. A rischio anche Fassone e Mirabelli

IL neo proprietario del Milan è intenzionato a rivoluzionare il club. Dalla panchina alla dirigenza, è in atto un cambiamento totale

Soffia aria di rivoluzione in casa Milan. Elliott, nuovo proprietario del club, avrebbe in mente di fare un restyiling totale sia nel management che nell’area sportiva. I posti in bilico sono quelli del duo Fassone-Mirabelli e quello di Gennaro Gattuso, che fino a pochi giorni fa sembrava l’unico sicuro di restare. Al suo posto Elliott avrebbe individuato in Antonio Conte il nome per far rinascere il Milan.

Milan, inizia a prendere corpo la nuova società: contatti avviati con Leonardo

Conte-Milan, un feeling mai nascosto

Il feeling tra Conte e il Milan ha radici lontane. Nel 2014 il tecnico italiano, dopo essere andato via dalla Juventus, era stato vicinissimo alla firma con i rossoneri prima di legarsi per due anni alla nazionale italiana. Ora che l’ex ct è stato esonerato dal Chelsea, Elliott vorrebbe affidargli la panchina rossonera nonostante uno stipendio alto. Conte, però, che al Chelsea guadagnava circa 11 milioni di euro, potrebbe abbassarsi lo stipendio per tentare una nuova sfida in Italia. L’idea di Paul Singer è quella di cambiare completamente gli uomini della gestione Li, senza risparmiare neanche l’allenatore.

Il malcontento per Leonardo e l’addio di Fassone e Mirabelli

Elliott è intenzionato a cambiare il management. A rischiare è, innanzitutto Marco Fassone, che potrebbe essere sollevato dal ruolo di ad già nell’assemblea del 21 luglio, mentre Mirabelli potrebbe essere allontanato alla fine del mercato che dovrebbe condurre con la supervisione di Leonardo. L’arrivo dell’ex dirigente e allenatore di Milan e Inter sarebbe motivo di fastidio per Gattuso il cui destino, dato il suo rapporto con Mirabelli, è fortemente legato al destino del mangement. Il tecnico ha mal digerito l’accostamento al Milan di Leonardo, con cui, dopo il passaggio di Leo dal Milan all’Inter, i rapporti sono degenerati (da ricordare il coro “Uomo di m…” che Gattuso ha cantato dopo lo scudetto del 2011 riferendosi a Leonardo).

Milan, i tifosi contro Elliot: “Leonardo non lo vogliamo”

Mercato diverso con Conte

L’arrivo di Conte al Milan potrebbe portare i rossoneri a fare uno sforzo per trattenere Bonucci, verso cui sono forti le sirene del Paris Saint-Germain, e per portare un attaccante top al Milan. Più di Higuain il nome forte sarebbe quello di Morata, che l’allenatore ha voluto fortemente al Chelsea e con cui ha un buon feeling.

?Pillola di fanta

Il Milan con Conte potrebbe rigenerare il Milan. Giocatori come Bonucci, Bonaventura, Cutrone potrebbero sfruttare il gran lavoro del tecnico per fare una grande stagione. WORK IN PROGRESS

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A