Seguici su

Nazionali

Mondiali 2018, tutto su Croazia-Inghilterra: orario, probabili formazioni e dove vederla

Luka-Modric-Croazia

Tutto quello che c’è da sapere su Croazia-Inghilterra, semifinale di Russia 2018: estro al potere per cercare una finale storica

Un Mondiale sorprendente come quello di Russia 2018 è pronto a regalare un’altra emozione unica a una delle due squadre semifinaliste nel lato destro del tabellone. Da una parte la Croazia, tornata per la prima volta in semifinale dopo 20 anni dalla sorprendente campagna di Francia 1998. Dall’altra l’Inghilterra, che non prendeva posto tra le migliori quattro della rassegna iridata addirittura da Italia ’90. Comunque vada, sarà una finale storica per chi trionferà: potrebbe essere la seconda per i britannici o la prima in assoluto per i balcanici.

Come arriva la Croazia

C’è chi ha imputato alla selezione del ct Dalic di non mettere pienamente in mostra lo straordinario potenziale tecnico a sua disposizione. Questa può essere un’osservazione giusta, ma sminuire l’impresa di una nazionale che ha raggiunto un traguardo simile sarebbe un errore madornale. Se i risultati con Russia e Danimarca – pratiche che, sulla carta, potevano essere archiviate ben prima dei rigori – possono non convincere pienamente, bisogna tenere conto che contro la Croazia giocava anche un nemico storico: la pressione di partire da favoriti. Contro l’Inghilterra, i balcanici potranno scendere in campo con la mente più sgombra e senza l’obbligo di vincere. Gli stessi presupposti della grande vittoria per 3-0 sull’Argentina ai gironi.

Come arriva l’Inghilterra

L’entusiasmo in casa inglese è tangibile. Quello che doveva essere un Mondiale “di prova” per la giovanissima nazionale di Southgate in vista del vero obiettivo, Qatar 2022, si sta rivelando un’entusiasmante cavalcata verso quella finale che manca dal 1966, nell’edizione casalinga per altro conclusasi in maniera trionfale. I tifosi già cantano “It’s coming home“, riferendosi ovviamente a quella Coppa del mondo che non approda oltremanica da più di 50 anni. Il girone non aveva permesso di valutare appieno il potenziale dell’Inghilterra, mentre gli ottavi di finale hanno chiarito quali sono i due punti forti di questa selezione. Il primo è il carattere, dimostrato nella capacità di non abbattersi dopo il gol subito al 90′ contro la Colombia agli ottavi. Il secondo è la qualità tecnica e di gioco, con cui ha facilmente scardinato la barricata svedese.

Orario della gara e dove vederla in tv

Il match tra Croazia e Inghilterra è in programma per mercoledì 11 luglio alle ore 20:00. Sarà trasmesso in esclusiva da Mediaset e visibile in TV su Canale 5 e in streaming sull’applicazione o sul sito di Sport Mediaset.

Probabili formazioni

Il ct Dalic si presentava al quarto di finale con una lunga vista di diffidati, tra cui i titolarissimi Vrsaljiko, Rebic, Rakitic e Mandzukic. Fortunatamente per il tecnico, però, nessuno di questi è stato ammonito e quindi avrà a disposizione la rosa al completo per sfidare l’Inghilterra. Il 4-2-3-1 non dovrebbe essere in discussione, mentre l’unico dubbio di formazione riguarda la scelta del trequartista. La Croazia potrebbe giocare infatti con Kramaric dietro a Mandzukic come contro la Russia o, in alternativa, alzare Modric in quel ruolo e inserire Brozovic a fianco di Rakitic nei due in mediana.

Anche per Southgate non sono previste defezioni. La curiosità sta tutta nel vedere come il ct inglese schiererà il suo 11 in campo. Al momento l’ipotesi più accreditata è quel 3-5-2 che ha utilizzato in tutta la competizione. La scelta, però, potrebbe virare anche su un 4-4-2 più solido per meglio contenere le folate croate sugli esterni e i frequenti cambi di gioco di Modric.

CROAZIA (4-2-3-1): Subasic; Vrsaljko, Lovren, Vida, Strinic; Rakitic, Modric; Rebic, Kramaric, Perisic; Mandzukic. All. Dalic

INGHILTERRA (3-5-2): Pickford; Walker, Stones, Maguire; Trippier, Alli, Henderson, Lingard, Young; Sterling, Kane. All. Southgate

Precedenti e statistiche

A causa della recente nascita dello Stato della Croazia (1990), non sono molti i precedenti tra le due nazionali. I balcanici e gli inglesi si sono sfidati per 5 volte in match ufficiali, ma mai in un Mondiale e mai nella fase ad eliminazione diretta. Il primo confronto è stato nel girone di qualificazione di Euro2004, dopodiché sono arrivati due doppi scontri nei gironi di qualificazione agli Europei del 2008 e ai Mondiali del 2010. Il bilancio è di 3 vittorie per l’Inghilterra e 2 per la Croazia, ma i gol premiano con un margine ben più ampio i britannici: 15 reti contro le 8 della selezione est europea.

La curiosità è che dopo la semifinale, in cui i giocatori di Dalic contano di pareggiare lo score dei risultati, sono già certi altri due scontri tra le due nazionali: esse infatti si incontreranno a ottobre e novembre nel girone della neonata UEFA Nations League.

Consulta anche:

Mondiali 2018, tutto su Francia-Belgio: orario, probabili formazioni e dove vederla

 

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Nazionali