Seguici su

Serie A

Udinese, Musso si presenta: “Sogno la Nazionale, qui grande tradizione di portieri”

L’estremo difensore argentino si è presentato ai suoi nuovi tifosi in conferenza stampa parlando dei propri modelli ed obiettivi

Dopo aver ceduto al Napoli il pacchetto di portieri Meret-Karnezis e liberato da contratto Bizzarri (che ha firmato per un anno con il Foggia), l’Udinese si è affidata subito al mercato per pescare in argentina il loro sostituto. Si tratta di Juan Musso, 24enne di 191 centimetri che ha appena concluso la sua prima vera stagione da titolare al Racing Club. Queste le sue parole durante l’odierna conferenza stampa di presentazione.

Sull’Udinese: “Sono stato molto contento per l’interessamento perché è un club dove si può crescere e con grande tradizione di bravi portieri“.

Sui propri punti di forza: “Penso che un portiere debba avere grande personalità ed esser sempre presente in partita. Lavorerò duro perché nel mio ruolo tutti i dettagli sono fondamentali. Con il tempo potrete vedere chi è Musso“.

Sui rigori: “Non ho subito molti gol su rigore. Oggi si possono studiare a fondo gli avversari, conoscere come calciano. Parare rigori è un aspetto molto importante in cui ci si può preparare e migliorare, cosa che farò assieme al preparatore dei portieri“.

Sulla Nazionale argentina: “Per me è un sogno quello di giocare con la Nazionale e lavoro ogni giorno per raggiungerlo. La Serie A è un grande campionato, con l’arrivo di Cristiano Ronaldo ancora di più, ma ci sono tanti campioni e avversari molto forti come i miei connazionali Lautaro Martinez, Icardi e Dybala. Sarà un grande banco di prova“.

Sul suo ambientamento: “La Serie A è un campionato difficile, sono molto importanti senso della posizione e tecnica tra i pali: vedo molte similitudini con l’Argentina. Ho giocato nel Racing Avellaneda, dove ogni partita era importante e c’era molta pressione. Un’esperienza che mi aiuterà qui in Italia. A Udine sono passati già grandi giocatori argentini e questo non fa che confermare la mia idea che possa adattarmi molto bene. Sto già imparando le parole chiave per guidare il reparto“.

Sull’eredità di Bizzarri: “Ho avuto la fortuna di conoscerlo, viene anche lui dal Racing e mi ha raccontato dell’importanza dell’Udinese. Mi ha confermato che sarà una sfida importante ed entusiasmante, e a me le sfide piacciono“.

Sui modelli: “Diversi portieri come Buffon, Neuer, Ter Stegen, Courtois, De Gea. Portieri fisici e molto rapidi. Quando sei alto e con un fisico importante è fondamentale mantenere velocità e reattività, loro lo fanno ed è anche il mio obiettivo“.

?Pillola di fanta

Nella scorsa stagione, Musso è riuscito a parare un rigore dei quattro ricevuti a sfavore nel campionato argentino. L’ex Racing ha però puntualizzato di sentirsi portato per quel gesto tecnico e a livello fantacalcistico potrebbe rivelarsi una notizia importante. CANDIDATO


Commenti
Annuncio pubblicitario
calciodangolo.com Collabora con noi
Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A