Seguici su

Calciomercato

UFFICIALE: Chelsea, addio Conte. Maurizio Sarri è il nuovo allenatore

Maurizio-Sarri-allenatore-Napoli

L’ex allenatore del Napoli firma con i Blues: prenderà il posto dell’ex tecnico della Juventus

Dopo mesi di tira e molla, finalmente si conclude questa telenovela. Dopo due stagioni alla guida del Chelsea, Antonio Conte ed il suo staff si dimettono. I rapporti con Abramovich si erano incrinati da tempo, e non c’erano più i margini per riappacificarsi. Sulla panchina dei Blues arriva quindi Maurizio Sarri, che dopo un’intensa trattativa è stato lasciato andare da De Laurentiis.

Nei prossimi giorni, l’ex allenatore del Napoli raggiungerà Cobham – dove la squadra ha iniziato il ritiro estivo – e firmerà il suo contratto. Non è però il solo. Insieme a lui farà infatti con tutta probabilità il viaggio anche Jorginho, che ha declinato all’ultimo l’offerta del Manchester City. Niente Guardiola dunque per il centrocampista italo-brasiliano, che ha deciso di seguire il suo mentore a Londra. E adesso manca solo Higuain

Questo il comunicato ufficiale del club sul proprio sito.

Maurizio Sarri è il nuovo allenatore del Chelsea. Si trasferisce allo Stamford Bridge dopo tre incredibili anni in Serie A al Napoli.

A Napoli Sarri, 59 anni, ha rilanciato il club e lo ha riportato in Champions League giocando un calcio offensivo e brillante. 

In questi tre anni al timone, il Napoli ha collezionato due secondi posti in campionato, incluso quello dell’ultima stagione, quando hanno anche battuto il record di punti di una seconda classificata, e un terzo posto. Nel 2017 ha vinto il premio di Allenatore dell’Anno della Serie A. 

Sarri, che ha firmato un triennale, ha detto:Sono molto felice di arrivare al Chelsea e in Premier League. È un periodo emozionante della mia carriera. 

Non vedo l’ora di iniziare a lavorare e incontrare i giocatori lunedì prossimo prima di partire per l’Australia, dove potrò conoscere la squadra e iniziare la stagione. 

Spero che potremo fornire del calcio spettacolare per i nostri fan e che potremmo competere per i trofei alla fine della stagione, come il club merita di fare“.

La dirigente Marina Granovskaia ha aggiunto: “Siamo felici di dare il benvenuto a Maurizio e non vediamo l’ora che porti la sua filosofia calcistica qui al Chelsea. Il Napoli di Maurizio ha giocato un calcio tra i migliori in Europa, impressionando per l’approccio offensivo e il dinamismo, e il suoi metodi di allenamento hanno migliorato significativamente i giocatori a sua disposizione. 

Ha molta esperienza in Serie A e in Champions League e conosciamo il suo entusiasmo nell’aver l’opportunità di lavorare in Premier League”. 

Insieme al miglioramento dei risultati della squadra, il regno di Sarri a Napoli sarà ricordato per la qualità del gioco. Per lui è stato coniato il termine “Sarri-ball” ed è stato elogiato per la sua abilità nel rimodellare la struttura della squadra, facendo crescere alcuni dei migliori giovani talenti della squadra con risultati eccezionali”.

Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, Sarri non potrebbe però portare con sé al Chelsea altri giocatori del Napoli se non Jorginho. Per svincolarsi dagli azzurri, infatti, il tecnico ha dovuto firmare una speciale clausola accettando delle penali in caso i Blues dovessero ingaggiare qualche altro partenopeo. Una rinuncia importante per il toscano, che quando passò da Empoli in Campania chiese l’arrivo di fedelissimi come Hysaj e Valdifiori, a cui si è poi aggiunto anche Mario Rui.

Prima dell’ufficialità da parte del club londinese, era stato il Napoli a salutare il suo ex allenatore con affetto, ringraziandolo per il lavoro svolto insieme ed augurandogli poi un fruttuoso futuro in Premier.

 

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Calciomercato