Seguici su

Consigli Fantacalcio

Consigli fantacalcio, da Ljajic a Strootman: i calciatori in uscita da non prendere all’asta

Kevin-Strootman-Roma

Gli otto giocatori da lasciar perdere all’asta del fantacalcio, se non volete ritrovarvi con un vuoto in rosa all’ultimo minuto

In Italia il calciomercato si è chiuso una settimana fa, precisamente il 17 agosto. La scelta di anticipare lo stop delle trattative alla vigilia dell’inizio del campionato era stata accolta positivamente da moltissimi fantallenatori, convinti di poter essere certi della propria rosa fin dalla prima giornata di mercato. Rimane però un grosso problema: il blocco riguarda solo il mercato in entrata, mentre non c’è alcuna garanzia su quello in uscita. Le trattative sono ancora apertissime in grandi campionati come quello spagnolo, francese e tedesco. Ritrovarsi un buco in squadra ad asta conclusa è una situazione molto fastidiosa, ragion per cui meglio evitare di prendere al fantacalcio i seguenti giocatori, interessati dalle sirene estere.

Adem Ljajic (c, Torino)

Il serbo, così come i prossimi due profili, è arrivato in granata quando ancora sedeva in panchina Mihajlovic, che richiedeva esterni offensivi di grande qualità per il suo 4-3-3. Con il 3-5-2 di Mazzarri, però, la situazione è decisamente cambiata e le ali in rosa risultano decisamente troppe. Ljajic sembra il più vicino alla cessione, ha già parlato con lo Schalke 04 e apprezzerebbe la destinazione. Ora sta alle due società trovare l’accordo. Un peccato, visto che era anche listato centrocampista.

Mbaye Niang (a, Torino)

Come detto in precedenza, anche per l’ex Milan la situazione è molto simile a quella di Ljajic. Al momento, però, manca una trattativa definita: il giocatore vorrebbe tornare in Ligue 1, ma non ci sono club francesi disposti a soddisfare le condizioni granata. Si fa invece avanti dalla Spagna il Leganes.

Iago Falque (a, Torino)

Considerando che dei tre granata ne dovrebbe partire almeno uno, il suo è il profilo meno indiziato. Alla prima giornata Mazzarri ha puntato sullo spagnolo dietro a Belotti e lui l’ha ripagato con una prestazione di assoluta qualità, a cui è mancato solo il gol (annullato). Le sue parole stizzite nel postpartita, però, lasciano immaginare che, se dovesse arrivare un’offerta davvero allettante, sarebbe pronto a partire. Il Siviglia monitora con attenzione.

Alen Halilovic (c, Milan)

Dite la verità: quanti di voi, memori delle lodi spese riguardo al suo talento, avrebbero voluto puntare un credito sul giovane croato? Il fantallenatore si muove sempre per trovare la sorpresa giusta e il profilo dell’ex ragazzino d’oro avrà incuriosito molti. Dopo nemmeno un’estate, però, potrebbe già salutare la Serie A per tornare in Spagna: lo vogliono Espanyol e Girona.

Antonio Candreva (c, Inter)

Dopo una stagione da titolare quasi inamovibile – pur senza mai segnare – , l’esterno italiano si trova nella paradossale condizione di esubero. La scelta di Spalletti di preferirgli anche Karamoh all’esordio contro il Sassuolo è un segnale chiaro: sulle fasce c’è sovrabbondanza e Candreva è il primo a dover far spazio. Al momento non esistono piste concrete per la sua cessione, ma anche se dovesse impuntarsi e scegliere di rimanere all’Inter, il minutaggio a sua disposizione sarebbe praticamente nullo.

Cyril Thereau (a, Fiorentina)

Nel suo caso sarebbe sbagliato parlare di esubero vero e proprio, anche perchè rimane comunque un profilo valido per ricoprire il ruolo di vice-Simeone. Il motivo principale per cui la Fiorentina vorrebbe piazzarlo è il suo elevato ingaggio, tra l’altro ancora valido per i prossimi due anni. Proprio questo, però, è anche il più grosso handicap per intavolare una cessione: al momento non esistono trattative che possano convincere il giocatore.

Kevin Strootman (c, Roma)

L’olandese, dopo un’annata non esaltante e gli arrivi di Pastore, Cristante e Nzonzi, ha perso la titolarità certa e quell’aura di garanzia al fantacalcio che possedeva. Ovviamente servirà un’offerta importante per strapparlo ai giallorossi, ma il Marsiglia del suo ex tecnico Rudi Garcia sembra pronto a cercare un affondo decisivo. Occhi aperti per quella che potrebbe rappresentare la più importante cessione del calcio italiano in quest’ultima settimana.

Joao Mario (c, Inter)

Le parole di Spalletti – che ha dichiarato di averlo tenuto fuori dai convocati contro il Sassuolo per problemi fisici  – hanno convinto pochi, sembrando più dichiarazioni di circostanza per non svalutare eccessivamente il cartellino del portoghese. Rimane veramente difficile immaginare che il tecnico nerazzurro possa decidere di schierarlo, vista la concorrenza nei ruoli che l’ex Sporting Lisbona può ricoprire e il suo pessimo rapporto con i tifosi. Il club più attento sembra essere, al momento, il Besiktas, dove raggiungerebbe i connazionali Quaresma e Pepe.

 


Commenti
Annuncio pubblicitario
calciodangolo.com Collabora con noi

Classifica Serie A

Risultati Serie A

Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Consigli Fantacalcio