Seguici su

Fantacalcio

Il fantacalcio delle neo-promosse: come comportarsi con i volti nuovi all’asta

Manca ormai poco all’inizio della prossima Serie A e con essa del fantacalcio: ecco una panoramica sui giocatori delle neo-promosse

La Serie A 2018-19 comincerà sabato 18 agosto con l’attesissimo esordio al Bentegodi di Cristiano Ronaldo in maglia bianconera. Con l’inizio del campionato, partirà immancabilmente anche la nuova stagione di fantacalcio. Per chi è abituato a svolgere l’asta nei giorni precedenti alla prima giornata, è quindi ormai giunto il tempo di avere le idee ben chiare sulle strategie da perseguire e sul valore delle squadre e dei singoli calciatori che le compongono.

In questo senso è sempre difficile rapportarsi con le neo-promosse, squadre spesso ricche di volti nuovi per la Serie A e per i fantallenatori. Proviamo allora a chiarirci un po’ le idee, andando ad affrontare le tre new-entries in ottica fantacalcistica e in ordine categoricamente alfabetico.

Empoli

Mattatore incontrastato della scorsa Serie B, ben 13 punti sopra le seconde classificate Parma e Frosinone, l’Empoli ha scelto sul mercato una strategia di equilibrio tra rivoluzione e conservazione. Pur avendo cambiato molto, infatti, quella toscana è stata la sola neo-promossa ad aver mantenuto una consistente ossatura rispetto alla Serie B, dove lo scorso anno si è imposta per la grande produttività in zona gol (88 reti in 42 partite, più di due a gara).

Miglior attacco sì, miglior difesa no. I toscani hanno infatti subito 49 gol nella scorsa stagione, piazzandosi al decimo posto in questa speciale classifica alle spalle di squadre come il Carpi o la Cremonese, giunte undicesima e quattordicesima in campionato. Ecco perché è sconsigliabile puntare all’asta su uno qualsiasi dei tre portieri in ballottaggio per la titolarità tra i pali del Castellani. Per un discorso simile è basso anche l’appeal di difensori centrali come Maietta, Veseli, Rasmussen Marcjanik, destinati ad avere medie voto basse e numero di cartellini sventolati in faccia piuttosto elevato, mentre emana una lieve sicurezza in più il nuovo arrivato Silvestre, che nelle stagioni alla Sampdoria è stato una certezza per rendimento.

Diversa la situazione sulle corsie laterali, dove mister Andreazzoli può fare affidamento sul giusto mix tra esperienza e gioventù. Alla prima ci pensa Pasqual, 36enne capitano con un passato di 334 presenze in Serie A, collezionate principalmente con la maglia della Fiorentina. Dotato di un ottimo mancino per angoli e punizioni, il classe ’82 aveva già messo in mostra le proprie attitudini in zona bonus negli anni passati, ma la scorsa stagione si è davvero superato: 4 gol e 13 assist, per un computo totale di +25 di bonus. Di contro c’è l’età che avanza e l’acquisto dal Milan di Antonelli, che spesso e volentieri lo farà rifiatare (prendere due difensori azzurri potrebbe essere un azzardo eccessivo). La gioventù arriva invece dalla fascia destra, dove agirà il 25enne Di Lorenzo. Arrivato ad Empoli solo la scorsa stagione dalla Serie C, il terzino ha sorpreso realizzando 1 gol e 7 assist e mostrando così le proprie qualità in fase offensiva. Anche qui la concorrenza non manca, con Bittante che pur essendo suo coetaneo ha già racimolato diverse presenze in A tra Cagliari e proprio Empoli. In partenza, comunque, il titolare dovrebbe essere il primo.

A centrocampo il migliore in ottica fantacalcio è Zajc, anche grazie alla posizione da trequartista che lo avvicina fisicamente alla zona bonus. Lo sloveno ha realizzato 8 reti e 14 assist nella scorsa stagione, totalizzando inoltre ben 41 presenze su 42. È giovane e bisognerà vedere come impatterà la sua nuova avventura, ma può diventare una scommessa low-cost niente male. Sulla linea dei tre mediani il più appetibile è Krunic: In B ha segnato 5 gol e 10 assist ed è un’altra scommessa interessante. Da tenere d’occhio anche Bennacer, 20enne algerino scuola Arsenal che lo scorso anno ha segnato 2 reti a cui ha sommato 4 assist. Ufficializzati nell’ultimo giorno di mercato gli arrivi di Acquah, che darà sostanza ma pochi bonus, e Uçan, dolce investimento ma ad alta percentuale di rischio. È poi logico pensare che possa ritagliarsi il proprio spazio nel mezzo anche Capezzi, l’anno scorso alla Sampdoria.

In attacco, Caputo sarà la certezza tra i low-cost. Capocannoniere della Serie B con 27 gol, il 31enne sembra aver trovato nel Castellani il suo habitat naturale. La sua prolificità calerà di certo per via del diverso status nel campionato di riferimento della squadra, ma i suoi gol saprà trovarli. Un discorso simile vale per il compagno di reparto La Gumina, arrivato dal Palermo per 9 milioni per sostituire Donnarumma. Il 22enne è un talento del calcio italiano e la Serie A sarà il suo primo palcoscenico importante. Dovesse fallire, occhio a Mraz dalla panchina (l’anno scorso 21 gol in Slovacchia). Si potrebbe optare per l’acquisto in coppia, ma avere in squadra due attaccanti dell’Empoli potrebbe non rivelarsi una strategia vincente.

Guida all’asta del fantacalcio, la scheda dell’Empoli

Frosinone

La scorsa stagione è stata, come al solito, piena di colpi di scena per la squadra di Longo. La promozione diretta è stata persa all’ultima giornata e poi ritrovata passando per i play-off e per la finale tanto chiacchierata contro il Palermo. Sul mercato il Frosinone ha compiuto una vera e propria rivoluzione, optando per l’acquisto di giocatori di maggiore esperienza nella massima categoria.

A difendere i pali della porta ciociara è arrivato un pezzo grosso come Sportiello, lo scorso anno dietro solamente a big come Reina, Alisson e Handanovic per reti inviolate con la sua Fiorentina (15). Nonostante ciò, al fantacalcio la sua è una figura problematica. Sebbene possa fornire delle ottime prestazioni, il 26enne gioca infatti in una neo-promossa che può subire troppi gol. Ecco perché diventa un giocatore consigliabile solo come spalla per una coppia importante come quella di Napoli o Lazio, che coi canarini hanno un’ottima alternanza nella griglia portieri. In difesa i vari Salamon, Goldaniga, CapuanoKrajnc e Ariaudo sono calciatori poco allettanti e sfruttabili giusto come ultima risorsa del reparto, mentre il discorso è differente per i laterali. Giocando a centrocampo, gli esterni sono infatti più interessanti dei compagni di reparto in ottica fantacalcio, ma c’è differenza tra le due corsie. A destra Zampano ha già dimostrato con Pescara e Udinese di saper trovare l’assist con discreta frequenza, mentre a sinistra Molinaro difficilmente stupirà in zona bonus.

A metà campo non convince al 100% il neo-arrivato Hallfredsson, spesso ammonito e raramente in gol, leggermente meglio Crisetig ma sempre dal sesto all’ottavo slot. Vloet è una scommessa rischiosa che potrebbe pagare, Soddimo ispira per la capacità di incidere anche da subentrante. Per il resto ci sono tanti calciatori per poche maglie, e per questo non è consigliabile affidarsi a Chibsah, Gori, Cassata o Maiello (che tra questi è il più interessante).

L’abbondanza numerica è una questione importante anche nel pacchetto offensivo, che difficilmente prescinderà però dal miglior marcatore ciociaro della scorsa stagione: Ciano. Il 28enne ha realizzato 16 gol e 17 assist nella scorsa stagione giocando tutte e 48 le gare di campionato ed è il tiratore di piazzati designato. Scommessa interessantissima che ha però perso leggermente di valore con l’arrivo dall’Arsenal dell’ex promessa Campbell, il quale gli farà concorrenza come seconda punta tecnica e dinamica. È arrivato per giocare Perica, che ha finora deluso le aspettative ad Udine, ma come prima punta ci sono anche D. Ciofani e i nuovi arrivati Pinamonti Ardaiz. Brutte notizie per Dionisi, che ha subito la rottura del legamento crociato anteriore sinistro e ne avrà per almeno 5-6 mesi.

Guida all’asta del fantacalcio, la scheda del Frosinone

Parma

Dopo aver strappato la promozione diretta ai ciociari all’ultima giornata, il Parma è purtroppo entrato nelle pagine dei giornali più per questioni giudiziarie che di campo. Dopo aver compiuto una straordinaria e rapida risalita dalla D alla A ed aver superato senza penalizzazioni il caso-Calaiò, i crociati lotteranno con le unghie e con i denti per restarvi aggrappati.

Aver avuto la migliore difesa della scorsa Serie B non può essere un caso. Certo, passare da questa constatazione al credere che Sepe possa essere il vostro portiere titolare per tutto il campionato sarebbe un salto logico un pochino esagerato. Prendetelo assieme alla coppia dell’Atalanta se volete andare più sul sicuro, oppure accostatelo a Cagliari o Spal se desiderate risparmiare sui portieri considerando però l’altissimo rischio che state correndo. In difesa intriga il ritorno in Italia di Bruno Alves, che oltre a buone prestazioni può portare gol con i calci di punizione. Sconsigliato invece il compagno di reparto Di Cesare, troppo spesso sanzionato disciplinarmente, a cui darà filo da torcere anche la concorrenza di Gagliolo, scommessa più allettante per via del fiuto del gol dimostrato negli scorsi anni. Da Gobbi e Gazzola (o Iacoponi) aspettatevi invece un buon numero di gare e una media inferiore al 6.

A centrocampo Stulac, 6 reti e 4 assist al Venezia lo scorso anno, è una scommessa interessante, visto che da lui passeranno tutte le azioni offensive dei crociati. Intriga anche L. Rigoni, che nel 2014-15 a Palermo fece felici a suon di gol a tutti i suoi fantallenatori, così come Grassi, tornato in una realtà a lui probabilmente più congeniale rispetto a Napoli.

Se eravate preoccupati per lo scarso feeling con il gol di Ceravolo, sarete stati sicuramente entusiasti nel momento dell’acquisto da parte dei ducali di Inglese, consigliatissimo tra gli attaccanti di secondo piano. Clamoroso il colpo-Gervinho, che se in forma come ai tempi di Roma può essere un’arma imprevedibile e letale, da tenere d’occhio l’ennesima esperienza gialloblu di Biabiany, storicamente a proprio agio con la maglia crociata e per questo da valutare per gli ultimi slot in avanti. Di ritorno anche Ciciretti, classico “genio e sregolatezza” che sa far impazzire i fantallenatori con bonus e colpi da talento cristallino, ma troppo incostante (come dimostrato lo scorso anno a Benevento). Scende Di Gaudio, che prima degli ultimi botti di mercato poteva invece essere una scommessa interessante, allo stesso livello del nuovo arrivato Sprocati.

Guida all’asta del fantacalcio, la scheda del Parma

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Fantacalcio