Seguici su

Fantaschede

FANTASCHEDE – Inter, ecco Vrsaljko: un vice-campione del mondo per il post-Cancelo

Fantascheda-fantacalcio-sime-Vrsaljko

Ritorno in A dopo esperienze importanti. Tutto su Sime Vrsaljko per il fantacalcio: ruolo, caratteristiche e inclinazione a bonus, malus e infortuni

Dopo essersi fatta sfuggire dalla mani Cancelo, consegnato senza opporre particolare resistenza alla Juventus, non c’era altra possibilità per l’Inter se non quella di sostituirlo con un giocatore altrettanto valido. Così il ds Ausilio ha chiuso con Sime Vrsaljko, reduce dalla vittoria dell’Europa League con l’Atletico Madrid e dalla medaglia d’argento con la sua Croazia al Mondiali di Russia. Ha conosciuto la Serie A con Genoa e Sassuolo, poi il calcio europeo coi Colchoneros. Vestirà la maglia numero 2. La redazione di Calcio d’Angolo ha analizzato il profilo del giocatore: caratteristiche, ruolo, inclinazione a bonus e malus e continuità di rendimento. Tutto, ma proprio tutto, quello che c’è da sapere prima di decidere se comprarlo o meno al fantacalcio.

CHI È SIME VRSALJKO

Figlio d’arte, Sime Vrsaljko nasce a Zara nel 1992, anno in cui suo padre Mladen si trasferisce allo Zadar, di cui poi diverrà capitano. Inizia la propria carriera calcistica nella Dinamo Zagabria ma, a differenza di suo padre, fa il terzino e non il difensore centrale. L’esordio nel campionato croato arriva nel 2009, quando il diciassettenne va in prestito alla Lokomotiva Zagabria. La sconfitta per 6-0 contro il Rijeka non è esattamente ‘iniziare con il piede giusto’, ma in quella stagione colleziona 17 presenze e convince il suo club d’origine a puntare su di lui.

Nei successivi 4 anni alla Dinamo Zagabria il terzino vince altrettanti campionati, due coppe e una supercoppa croata. Assume pian piano un ruolo sempre più importante all’interno del club sino a meritare già a 19 anni, dopo aver già svolto la trafila nelle selezioni minori a partire dall’U15, la prima presenza con la Nazionale maggiore. Nell’estate del 2013 il Genoa lo porta in Liguria per meno di 5 milioni di euro e per circa mezzo milione in più il Sassuolo lo ingaggia nella stagione successiva. In Italia, Vrsaljko ha la possibilità di imparare da due maestri di tattica come Gasperini e Di Francesco e affina le proprie capacità anche in fase difensiva, attirando l’attenzione di club importanti, tra cui proprio l’Inter (che doveva sostituire Javier Zanetti).

Nell’estate 2016 passa invece all’Atletico Madrid, dove continua il proprio percorso sotto la guida del Cholo Simeone. In Spagna il croato colleziona un terzo e un secondo posto, trovando lo scorso maggio la vittoria dell’Europa League nella finale di Lione contro il Marsiglia. Galvanizzato dal trionfo, il calciatore raggiunge da titolare anche la finale dei Mondiali di Russia 2018 con la sua Croazia meritando la medaglia d’argento alle spalle di un’inarrivabile Francia. Rispetto ai tempi di Sassuolo, quello che arriva in nerazzurro per 24 milioni complessivi è un Vrsaljko di tutt’altra caratura.

FANTACALCIO: RUOLO, CARATTERISTICHE E RENDIMENTO 7

Terzino duttile, ha come habitat naturale la corsia destra del campo ma non disdegna neanche quella mancina, sulla quale è stato schierato soprattutto in Nazionale finché Srna non è uscito dal giro dei convocati. La sua propensione alla fase offensiva lo rende però allo stesso tempo anche una pedina adattabile sulla linea di centrocampo (dove ha giocato nel Genoa di Gasperini) in caso di eventuale utilizzo di una linea difensiva a tre. Da quando ha lasciato la Serie A non ha di certo perso la sua naturale attitudine ad accompagnare l’azione offensiva con frenetiche salite sulla fascia, ed ha invece avuto un importante miglioramento in fase di non possesso dovuto sia all’aver digerito i dettami di Simeone che all’aver sviluppato una struttura fisica più vigorosa.

FANTACALCIO: INDICE DI TITOLARITÀ 8,5

La corsia di destra era rimasta sguarnita dopo l’addio di Cancelo, e con l’arrivo di Asamoah quel ruolo sarebbe stato ricoperto da D’Ambrosio. Vrsaljko è però un giocatore di altro livello, e la possibilità che il ghanese venga impiegato a centrocampo lascia comunque a D’Ambrosio la possibilità di ritagliarsi il proprio spazio. Non sulla destra però, quella è prevalentemente del croato.

FANTACALCIO: INCLINAZIONE AI BONUS 6,5

Vrsaljko non è assolutamente un difensore goleador (2 sole reti in carriera), ma data la sua abilità in fase di spinta si propone spesso in zona bonus e non disdegna di rifornire i propri compagni di assist dal fondo. Quattro quelli della scorsa stagione, così come avvenne in entrambe le annate con la maglia del Sassuolo. Con un attaccante come Icardi al centro dell’area, poi, una statistica come questa potrebbe gonfiarsi notevolmente.

FANTACALCIO: FREQUENZA MALUS 6

Nella stagione al Genoa il terzino aveva ricevuto un solo cartellino giallo, ma già a Sassuolo è stata un’altra storia. Cinque ammonizioni il primo anno, otto il secondo, e in entrambi i casi un’espulsione per somma di gialli. Nel 2017-18 ha ricevuto 7 ammonizioni in Liga e un giallo e un rosso in Europa League con i Colchoneros.

FANTACALCIO: FREQUENZA AGLI INFORTUNI 6

A 26, Vrsaljko ha già dovuto superare diversi infortuni di varia entità. Nella stagione al Genoa ha dovuto saltare 11 gare per problemi fisici, nel biennio a Sassuolo altre 11 e a Madrid ulteriori 23 in soli due anni. Il croato è stato fermo tra marzo e luglio 2017 per una rottura parziale del legamento crociato posteriore e una simultanea distorsione del legamento laterale del ginocchio sinistro. Da esso ha recuperato bene e in fretta, ma la quantità di infortuni anche più lievi subiti in carriera non ne fa certamente un Iron Man.

FANTACALCIO: PRENDERE VRSALJKO? 6,8

Non aspettativi Cancelo. Vrsaljko non ha dribbling “alla brasiliana” dell’ex numero 7 e il suo tocco palla è leggermente meno vellutato, ma ha la stessa voglia di accompagnare l’azione e la sua media voto non dovrebbe essere sostanzialmente inferiore. Potrebbe portare meno bonus del collega, ma se non è nella prima fascia dei difensori al fantacalcio, allora certamente sarà in seconda. Giocherà sempre, e con quel nuovo look trasandato e ribelle ispira una misteriosa confidenza a livello di performance.

LA FANTASCHEDA DI SIME VRSALJKO

Caratteristiche: 7
Titolarità: 8,5
Bonus: 6,5
Malus: 6
Infortuni: 6
Fantavalore: 6,8

Il fantavalore è la media aritmetica delle valutazioni assegnate dalla redazione di Calcio d’Angolo alle caratteristiche del giocatore, alla titolarità, alla frequenza dei bonus, alla capacità di evitare malus e all’inclinazione agli infortuni.

Consulta tutte le fantaschede dei nuovi arrivati in Serie A

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Fantaschede