Seguici su

Serie A

FIGC, accolto parzialmente il ricorso del Parma: niente penalizzazione, ridotta la squalifica di Calaiò

La Corte Federale d’Appello della FIGC ha accolto parzialmente il ricorso del Parma: niente punti di penalizzazione per i ducali, ridotta anche la squalifica di Calaiò

È stato parzialmente accolto il ricorso del Parma da parte della Corte Federale d’Appello della FIGC, dopo che il Tribunale Nazionale Federale aveva sanzionato i ducali con 5 punti di penalizzazione e l’attaccante Emanuele Calaiò con due anni di squalifica. Niente penalizzazione per il Parma, che però dovrà comunque pagare una multa di 20mila euro. Ridotta invece la squalifica del calciatore, che al posto di due anni dovrà scontare una squalifica fino al prossimo 31 dicembre 2018, anche per lui resta però da pagare la multa di 30mila euro.

Il comunicato della Corte Federale d’Appello della FIGC

La C.F.A accoglie parzialmente i ricorsi del Calaiò e della società Parma Calcio e, riqualificati i fatti ai sensi dell’art. 1 bis C.G.S. ridetermina le sanzioni nei seguenti termini:

squalifica sino al 31.12.2018 e ammenda di € 30.000,00 al calc. Calaiò Emanuele;
ammenda di €20.000,00 alla società Parma calcio 1913 Srl“.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A