Seguici su

Pagelle

Bologna-Roma 2-0, le pagelle: Skorupski da grande ex, male i giallorossi

Il portiere polacco è una saracinesca, il collega svedese un po’ meno. Bene i marcatori Mattiello e Santander, solo due sufficienze tra gli ospiti

È disfatta giallorossa al Dall’Ara, dove il Bologna batte 2-0 la Roma e segna i primi gol del suo campionato dopo 5 giornate. Tante le insufficienze tra gli ospiti, nessuna tra gli uomini di Inzaghi.

Bologna-Roma 2-0: le pagelle

Bologna

Skorupski 7: tutti i più scaramantici tifosi giallorossi si attendevano una sua prestazione superlativa, e immancabilmente eccola arrivata. Magari non fa miracoli, ma risponde sempre con prontezza. RIMPIANTO

Calabresi 6: secondo ex di giornata, il difensore gioca una partita silenziosa ma efficace: dalla sua parte Perotti è poca cosa. COMPOSTO

Danilo 6,5: qualche tentennamento e qualche chiusura decisa. Tra cose positive e negative il totale è la sufficienza. D’altronde ha guidato la linea difensiva di una piccola che non ha preso gol dalla Roma. RISOLUTO

De Maio 6,5: una sua sortita offensiva porta al gol dell’1-0, ha qualche difficoltà ad arginare Kluivert, ma usa il fisico e alla fine ci riesce. SOLIDO 

Mattiello 7: la difesa capitolina lo lascia troppo solo, ma lui si inventa un gol da cineteca sbloccando sia la statistica stagionale della sua squadra che la sua personale in Serie A. LA PRIMA VOLTA

Svanberg 6,5: gioca titolare per l’infortunio a Poli e dimostra di essere al livello per il nostro campionato. Inzaghi ha detto di puntarci e lo ha dimostrato, lui per ora lo ha ripagato. SCOMMESSA

dal 61′ Mbaye  6: entra e corre, poco altro. Kolarov inizialmente punge, ma poi si ferma. DIGNITOSO

Nagy 6,5: sostituisce Pulgar come metronomo e lo fa molto bene. Detta i tempi con sicurezza e partecipa alla fase difensiva. CENTRALE

Dzemaili 6: prima di volare a Montreal aveva dimostrato di poter essere un protagonista e un leader, al suo rientro ha abbassato l’asticella entrando più all’interno del sistema della sua squadra ed esaltandosi di meno a livello personale. Sforna buoni assist per i compagni. GREGARIO

Krejci 6: scelto a sinistra al posto di Dijks, il ceco lavora da buon operaio e si adatta anche in posizione più centrale al momento dell’ingresso di Mbaye. SOLDATINO

Falcinelli 6,5: è vivace, si muove molto e fraseggia con i compagni. Realizza l’assist per Santander nel contropiede del 2-0. INGRANAGGIO

Santander 7: canzonato nelle prime giornate per la sua vena realizzativa da rivedere, El Ropero zittisce i critici e sigilla con un gol una prestazione di sacrificio, come suo solito. NON SOLO SPORTELLATE

All. F. Inzaghi 7: imbriglia una squadra sulla carta decisamente più forte difendendosi ordinatamente e pungendo in velocità. È questo il sistema più efficace contro le grandi nell’ultimo periodo, e lui l’ha capito. FURBO

Roma

Olsen 5: la smanacciata sul primo gol lo rende parzialmente colpevole della disfatta, i tifosi riescono a rimpiangere Skorupski. MALE

Florenzi 5,5: è uno dei più propositivi, ma sbaglia tanto. STERILE

Manolas 5: due gol dal Bologna son già troppi, e oggi non ci fa vedere le sue solite rincorse a salvare la baracca. SOTTOTONO

Fazio 5: ha tre occasioni nitide di testa, ma deve fare i conti con Skorupski. Difensivamente commette troppi errori. MEGLIO CENTRAVANTI

dal 64′ Kolarov 5,5: entra per dare esperienza e propulsione offensiva, ma dura troppo poco. STANCO SUBITO

Marcano 4,5: seconda presenza, secondo flop. Sbaglia almeno quanto l’argentino, ma si propone di meno. IMPACCIATO

Lo. Pellegrini 5: prova qualche arrembaggio, ma entra nel tabellino solo per via del cartellino giallo. Rispetto allo scorso anno sembra aver perso lo smalto. IRRICONOSCIBILE

De Rossi 6: non sarà la sa miglior partita, ma è quello che ci mette più garra, e non è una novità. Tanto basta per far meglio dei compagni. GRINTOSO

Cristante 5: rischia l’espulsione ma viene graziato dall’arbitro dopo aver fermato un contropiede. Di Francesco corre ai ripari e lo sostituisce. GREZZO

dal 54′ Pastore 5,5: il vero Pastore si è visto solo a sprazzi nella partita di Bergamo, poi mai più. Men che mai oggi. FLEBILE

Kluivert 6: seconda e ultima sufficienza tra i giallorossi. Cerca troppe soluzioni personali e a volte si incarta da solo, ma è l’unico a cercare di dare una scossa ai suoi. VOLITIVO

dal 59′ Under 5,5: fa meno del giocatore che sostituisce, e non è esattamente quel che ci si aspetta da un subentrato. SVALUTAZIONE

Dzeko 5,5: l’insufficienza piena non la merita perché fa tanto movimento e lo fa quasi da solo. Non è però una buona partita. ERRANTE

Perotti 5: inizialmente prova a guidare le offensive degli ospiti, poi troppo spesso rallenta la manovra e non quaglia. PIATTO

All. Di Francesco 5: cinque punti in altrettante partite, 7 gol presi nell’ultima settimana. È la sua peggior Roma, e se non si rialza comincerà a rischiare. INERTE

Bologna-Roma 2-0: cronaca, tabellino e commento

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Pagelle