Seguici su

Pagelle

Frosinone-Sampdoria 0-5, le pagelle: Defrel brilla, Perica non scende in campo

esultanza-gol-Gregoire-Defrel-Sampdoria

Vittoria importanti per i doriani che scoprono una nuova coppia del gol. Nel Frosinone deludono Ciano e Perica, mentre Soddimo è l’ultimo ad arrendersi

Serata perfetta per la Sampdoria, che conferma la qualità del gioco vista in casa con il Napoli. Defrel e Quagliarella fanno le prove da gemelli del gol, mentre Barretto è un moto perpetuo nel centrocampo blucerchiato. Nel Frosinone si salvano solo Soddimo e Molinaro. Disastroso Brighenti, non pervenuti Ciano e Perica

Frosinone

Sportiello 5,5: altra serataccia per il portiere ex viola, che deve raccogliere per ben cinque volte il pallone in fondo al sacco. Dopo anni tra Atalanta e Fiorentina, il passaggio ai ciociari potrebbe essere stata la scelta sbagliata. CHI TE LO HA FATTO FARE?

Brighenti 4: da un suo errore nasce l’1-0 che mette subito in salita la gara. Malissimo in fase di costruzione, nel secondo tempo affonda senza riuscire a contenere gli attacchi doriani. CALAMITÀ 

Salamon 4,5: fare il centrale in una difesa a tre non è facile, ma lui, certamente, ci mette del suo. Nel primo tempo fa il suo, ma il disastroso secondo tempo mette in mostra tutti i suoi limiti. ASFALTATO

Krajnc 5: sul primo gol di Defrel viene saltato con troppa facilità, ma, nel complesso, si comporta meglio dei suoi compagni di reparto. IL MENO PEGGIO

Zampano 5: nel primo tempo, quando la squadra spinge, lui si fa vedere poco, ma, difensivamente tiene. Nei secondi 45′ soccombe anche difensivamente, scomparendo dal campo. IMPAURITO

Chibsah 5: mette il suo dinamismo solo nei 20 minuti in cui la squadra spinge, per il resto non riesce ad arginare le avanzate del centrocampo blucerchiato. Meglio chiudere un occhio sulla sua impostazione. PIEDI DA RIVEDERE

Maiello 5,5: mezzo punto in più rispetto al suo compagno di reparto per la miglior qualità nella fase di impostazione e perchè assiste al quarto e al quinto gol dalla panchina. Nel complesso, comunque, ci si aspetta molto di più. DELUDENTE

dal 62′ Hallfredsson 5: Longo lo manda in campo a situazione già compromessa per contenere gli attacchi degli uomini di Giampaolo. L’unica cosa che gli viene in mente per ricambiare la fiducia dell’allenatore è atterrare Kownacki all’interno dell’area. COME STO ANDANDO? MALE PER DIO

Soddimo 6: il numero 10 di Longo è l’uomo con più qualità e si vede. La squadra punta molto sulle sue doti e lui, nel primo tempo, ricambia. L’ondata doriana lo trascina via nel secondo tempo. PREDICATORE NEL DESERTO

Molinaro 6: il capitano nel primo tempo è il migliore in campo. Spina costante nel fianco della difesa genovese. Nel secondo tempo si vede poco, ma al merito di averci provato. PENDOLINO…A METÀ

Ciano 4: se il Frosinone è ancora a zero gol la colpa non può che ricadere su di lui. L’anno scorso i suoi gol hanno portato i ciociari in A, ma, ora, è l’anello debole della squadra. Non segna e gioco poco con la squadra. DANNOSO

dal 68′ Campbell 5: entra a risultato già compromesso e può fare molto poco. SPETTATORE

Perica 4: da quattro partite sul campo, più che lui, sembra esserci il suo ologramma. Federica Sciarelli ha già pensato di dedicargli una puntata del suo show. CHI L’HA VISTO?

dal 74′ Ciofani s.v.

Sampdoria

Audero 6,5: nel primo tempo salva l’1-0 in ben due occasioni. Sul colpo di testa di Brighenti è prodigioso. PREZIOSO

Bereszynski 6,5: il terzino polacco nel primo tempo fatica a contenere Molinaro, ma nella ripresa, con il Frosinone uscito dal campo, alza il livello delle sue giocate. DIESEL

Colley 6,5: l’attacco dei ciociari è poca roba, ma lui, dopo la brutta prova di Udine, dimostra di meritare la fiducia di Giampaolo. RICONOSCENTE

Andersen 6,5: il giovane centrale è una piacevole sorpresa di questo inizio di campionato. Per il tecnico dei doriani è fondamentale e gli zero gol subiti nelle ultime due sono la prova della sua importanza. PIACEVOLE SCOPERTA

Murru 6: rispetto a Bereszynski è meno propositivo, sia nel primo temppo che nel secondo. Forse a secco di fiducia dopo stagioni difficili, potrebbe crescere con il passare del tempo. TIMIDO

Barreto 7: moto perpetuo del centrocampo di Giampaolo, abbina a una grande quantità un’ottima qualità. L’assist per Quagliarella è un cioccolatino da scartare. IMPRESCINDIBILE

Ekdal 6,5: regia pulita per lo svedese, che sta entrando sempre di più nei meccanismi di Giampaolo. Ogni tanto sparisce dal match, ma ha offerto, comunque, una prova di qualità. PRECISO

dal 71′ Vieira s.v.

Linetty 6,5: buona prova per il polacco che aziona il contropiede del 2-0. Da mezzala coniuga lavoro difensivo e spinta offensiva sempre con grande diligenza. MOTORINO

dal 59′ Ramirez 6,5: entra bene in partita e offre a Defrel l’assist per la doppietta personale. DECISO

Caprari 7: in campo a sorpresa, ripaga Giampaolo con un gran gol e un’ottima partita. Da un suo recupero palla nasce l’1-0. L’infortunio lo ferma sul più bello. STA TORNANDO

Defrel 7,5: quattro gol nelle ultime tre partite e l’impressione che stia tornando quello visto al Sassuolo. L’intesa con Quagliarella sta crescendo e lui sta diventando anche più cinico. Il suo primo gol chiude il match. KILLER

Quagliarella 7,5: più va avanti con l’età più diventa decisivo. Oggi sblocca il match e offre l’assist del 2-0. Sempre più leader di una squadra che gli sta facendo vivere una seconda giovinezza. DORIAN QUAGLIA

dal 65′ Kownacki 6,5: entra, si procura un rigore e lo trasforma. WHAT ELSE?

Frosinone-Sampdoria 0-5, il commento e il tabellino

 

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Pagelle