Seguici su

Nazionali

Italia, attacco troppo sterile: Balotelli a parte, è Chiellini il capocannoniere

Con 14 gol è Balotelli il capocannoniere della Nazionale, ma dietro di lui il vuoto: Belotti, Immobile e Zaza neanche insieme raggiungono Super Mario

La Nazionale italiana di calcio non ha un problema: l’Italia ha tanti problemi, forse troppi. La mancata partecipazione al Mondiale di Russia non ha insegnato molto: in FIGC ci sono ancora problemi, le grandi squadre fanno giocare pochi italiani e la Nazionale vera e propria non gira neanche con Mancini. La Nations League non è partita bene: il pareggio acchiappato con unghie e denti contro la Polonia e la sconfitta contro il Portogallo non sono di certo un buon modo per iniziare il procedimento di reset. A preoccupare sono anche le prestazioni dei singoli e in particolar modo la sterilità degli attaccanti. Zaza, Immobile e Belotti non sono pervenuti, Chiellini è il vice-capocannoniere: c’è qualcosa che non va.

Balotelli capocannoniere: dietro il vuoto

In questa Nazionale, Mario Balotelli è il capocannoniere con 14 gol realizzati: dietro di lui la voragine è immensa. Se non fosse per gli 8 gol di Chiellini e i 6 di Bonucci, quante partite sarebbero finite diversamente? Belotti ha realizzato appena 5 reti, Immobile solo 4, Zaza 2: numeri che messi insieme neanche arrivano ai 14 di Balotelli. Numeri che spaventano e che devono far riflettere e soprattutto far lavorare Mancini sull’attacco. Belotti e Immobile sono i migliori centravanti a disposizione dell’Italia in questo momento e il Gallo, quest’anno, avrà anche occasione di lavorare a tu per tu con Zaza al Torino.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Nazionali