Seguici su

Serie A

Lazio, la crisi dei tre moschettieri: Milinkovic-Savic, Luis Alberto e Immobile non carburano

Ciro-Immobile-Lazio

I tre top player della Lazio hanno fatto molta fatica in questo inizio di campionato e il paragone con l’anno scorso è preoccupante

Nella Lazio che vince e prova a rialzarsi dopo le due sconfitte iniziali, c’è ancora qualcosa che non va. La sterilità offensiva di quello che l’anno scorso è stato il miglior attacco della Serie A è sotto gli occhi di tutti. Tre gol in quattro partite sono pochi, soprattutto se si considera che lo scorso, dopo la 4^ giornata, i gol fatti erano nove. È possibile che Inzaghi, dopo i 49 gol subiti nella passata stagione, abbia deciso di puntellare maggiormente la difesa, ma c’è anche un altro aspetto dietro questa sterilità. I tre giocatori migliori, infatti, Milinkovic-Savic, Luis Alberto e Immobile, al momento, sono ben lontani da quelli dell’anno scorso.

Media voto da horror

Quest’anno i tre moschettieri di Inzaghi hanno iniziato in modo molto deludente, offrendo prestazioni insufficienti e deludendo molto in zona gol. Il calendario della Lazio, perlomeno nelle prime due partite, è stato difficile, dato che i biancocelesti hanno affrontato Napoli e Juventus. Nelle restanti due partite, però, contro Frosinone ed Empoli, i tre giocatori, fatta esclusione per il gol di Luis Alberto con i ciociari, non hanno inciso. Preoccupa la media voto.

In quattro partite Milinkovic-Savic, Luis Alberto e Immobile hanno ottenuto una media del 5,5. Il serbo, miglior centrocampista dello scorso anno, non ha mai portato bonus, risultando il peggiore dei tre. Poco meglio Luis Alberto e Immobile. Lo spagnolo ha segnato il gol decisivo con il Frosinone, mentre il capocannoniere dell’anno scorso ha segnato solo al debutto al San Paolo contro il Napoli.

Non regge il confronto con l’anno scorso

Lo scorso anno la partenza sprint della Lazio – 10 punti in quattro giornate – fu possibile grazie alla grande vena dei tre top player a disposizione di Inzaghi. Milinkovic-Savic, dopo quattro partite, aveva una media voto di 7 e aveva già realizzato un gol. Luis Alberto, sorprendendo tutti, aveva realizzato un gol e due assist, ottenendo, come il serbo,  una media voto di 7. Immobile, a differenza di quest’anno, dominava la classifica dei cannonieri dopo la tripletta al Milan, arrivando a un totale di sei reti e un assist. 

Le voci di mercato hanno, probabilmente, distratto Milinkovic e Luis Alberto, ma la Lazio e Immobile hanno bisogno di loro. Il gioco dei biancocelesti è basato molto sulle imbucate dei due trequartisti alle spalle della difesa per Immobile e, pare chiaro, che,la scarsa vena dei due influisca negativamente anche sull’attaccante campano.

?Pillola di fanta

All’asta questi tre giocatori, dopo la fantastica annata del passato campionato, saranno sicuramente andati via a prezzi folli. Al momento non stanno ricambiando i fantamilioni spesi, ma hanno le qualità per risorgere. STAY TUNED

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Serie A