Serie A

Sassuolo-Milan finisce 1-4, Djuricic non basta: è festa rossonera

esultanza-gol-Samuel-Castillejo-Calhanoglu-Milan

Grande vittoria esterna del Diavolo, che porta finalmente a casa i 3 punti: a segno per gli ospiti Kessié, Suso e Castillejo

Nonostante abbia fatto turnover, il Sassuolo ha vinto anche nel turno infrasettimanale con la Spal. Stasera arriva il Milan – reduce da 3 pareggi consecutivi – al Mapei Stadium, nella sfida valida per il posticipo della 7^ giornata di Serie A. De Zerbi ripropone tutti i suoi titolari, compreso il temibile tridente Berardi-Boateng-Di Francesco. Più problemi invece per Gattuso, che propone la formazione tipo eccetto per il centravanti: fuori Higuain e Cutrone, dentro Castillejo come “falso nueve”.

Parte forte il Milan, che al 3′ è subito pericoloso con Suso: l'esterno rossonero finta di andare sul mancino ma sceglie il destro, con cui calcia ma trova l'incrocio dei pali da posizione defilata. Col passare dei minuti, viene fuori il Sassuolo. La squadra di casa mantiene alti e larghi gli esterni, cercando di far valere il suo possesso palla ed il suo pressing. Grande azione manovrata del Milan, che al 25′ va vicinissimo al vantaggio: gran palla filtrante di Calhanoglu per Kessié, che controlla ed alza un morbido pallonetto ma Lirola salva tutto sulla linea. Rispondono i padroni di casa con Di Francesco, che però non sfrutta la gran palla di Berardi facendosi ipnotizzare da Donnarumma (31′). Straordinario salvataggio di Abate, che nega il gol a Di Francesco: gran palla sul secondo palo di Boateng per il compagno, che però con Donnarumma per terra viene anticipato all'ultimo dal terzino (34′). Al 39′ il Milan passa in vantaggio con Kessié, che si fa metà campo palla al piede indisturbato e poi al limite buca Consigli con un perfetto diagonale mancino. Senza ulteriori emozioni, termina 0-1 il primo tempo.

La seconda frazione ricomincia con il Sassuolo in avanti, alla ricerca del pareggio. Il Milan si difende e gioca di rimessa, ma al 50′ – proprio in contropiede – colpisce di nuovo: Suso difende palla sulla destra dall'attacco di Ferrari, si accentra sul suo sinistro e lascia andare un gran tiro a giro sul secondo palo che Consigli può soltanto ammirare. Ancora Suso sulla destra che semina il panico e mette dietro per Bonaventura, il quale calcia ma Consigli stavolta respinge (56′). Lentamente il Sassuolo si spegne, e il Milan cala il tris: Calhanoglu appoggia al limite per Castillejo, che controlla e calcia mettendola ad una spalla dal palo (60′). All'improvviso, Djuricic riapre la partita: palla intelligente al limite di Rogerio per il compagno appena entrato, che si gira e sorprende il portiere rossonero sul primo palo (68′). All'ultimo arriva anche il poker con Suso, complice la netta deviazione de l difensore. Il forcing finale della squadra di De Zerbi non serve a nulla, quella di Gattuso riesce finalmente a portare a casa il vantaggio ottenuto: 3 punti fondamentali per i rossoneri.

Sassuolo-Milan 1-4: il tabellino

Sassuolo (4-3-3): Consigli 6; Lirola 6,5, Marlon 5,5, G. Ferrari 6, Rogerio 6,5; Bourabia 6 (dal 57′ Djuricic 6,5), Locatelli 6, Sensi 6; Berardi 5,5, Boateng 5,5 (dal 75′ Babacar 5,5), Di Francesco 6,5 (dal 57′ Boga 6,5). All. De Zerbi

Milan (4-3-3): G. Donnarumma 6,5; Abate 6,5 (dall'89' Calabria s.v.), Musacchio 6, Romagnoli 6, Rodriguez 6; Kessié 7, Biglia 6, Bonaventura 6; Suso 7,5, Castillejo 6,5 (dal 71′ Cutrone 6), Calhanoglu 6,5 (dal 77′ Laxalt s.v.). All. Gattuso

MARCATORI: Kessié al 39′, Suso al 50′ e al 93′, Castillejo al 60′, Djuricic al 68′

ASSIST: Calhanoglu al 60′, Rogerio al 68′

AMMONITI: Rogerio (S); Biglia (M)

ESPULSI: –

Consulta anche:

Pillola di Fanta

Grande vittoria per il Milan, che finalmente mantiene fino alla fine il vantaggio conquistato. Dopo 3 pareggi consecutivi, i rossoneri portano a casa i 3 punti. Riprende dunque la corsa del Diavolo verso l'obiettivo europeo, mentre brutto stop per il Sassuolo che è costretto a ridimensionarsi. STOP AND GO


Nome: Matteo. Cognome: Zinani. Classe: poca. Passione: sport. Calciatore di Serie A mancato, voglio essere il tuo punto di riferimento in termini di calcio e fantacalcio. Questo perché amo lo sport in ogni sua sfaccettatura: lo vivo e lo pratico da sempre.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A