Seguici su

Champions League

Valencia-Juventus, Allegri: “Serve il VAR in Europa, Bernardeschi top”

Massimiliano-Allegri-allenatore-Juventus

Il tecnico bianconero ha analizzato la grande vittoria al Mestalla ed è ritornato sui singoli e sugli episodi che hanno deciso la partita

Esordio molto convincente per la Juventus, capace di vincere in casa del Valencia per 0-2 grazie a due rigori trasformati da Pjanic. I bianconeri sono riusciti a trionfare nonostante un’ora in inferiorità numerica per la clamorosa esplusione di Cristiano Ronaldo. Il risultato e la prestazione hanno soddisfatto anche Massimiliano Allegri, come confermato anche dalle sue parole nel postpartita.

Il tecnico ha aperto commentando la prova della sua squadra: “Faccio i miei complimenti ai ragazzi, sono stati molto bravi ad avere una reazione di carattere. Abbiamo avuto tante occasioni e siamo passati meritatamente in vantaggio. Dopo il 2-0 abbiamo sofferto ma ci sta, siamo stati bravi a capire quando era il momento di difendere con ordine. Vincere qui era difficile, ma siamo riusciti a non dar loro velocità. Il rosso di Ronaldo ha alzato la soglia d’attenzione, inoltre c’era poco da cambiare dopo la sua espulsione“.

Allegri si è poi soffermato proprio sull’espulsione di CR7: “Il VAR la avrebbe evitata, è un peccato rimanere in 10 dopo nemmeno mezzora per una situazione simile. Speriamo che almeno la squalifica sia limitata, ma è necessaria la tecnologia anche in Europa, è evidente“. Infine, una parentesi su Bernardeschi, titolare ancora una volta, e sull’ennesima panchina per Dybala: “Federico è cresciuto tantissimo a livello mentale, è diventato un giocatore da grandissima squadra. Paulo sta bene, domenica ha giocato una buona partita. Dispiace lasciare fuori lui come Cuadrado e altri, ma oggi serviva una fisicità diversa, soprattutto sulle palle inattive. Le gare sono lunghe e i cambi sono fondamentali“.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Champions League