Seguici su

Pagelle

Chievo-Atalanta 1-5, le pagelle: Ilicic dominatore, Gosens sembra Marcelo

Robin-Gosens-Atalanta-ott-2018
© imagephotoagency.it

Ilicic protagonista indiscusso con una tripletta. Benissimo anche Gosens e De Roon. Nel Chievo una sola sufficienza. I nostri voti per il fantacalcio

Nel Chievo si salva solo Meggiorini, che si procura il rigore ed è l’unico a tentare di salvare la faccia. Per il resto malissimo la difesa e i due esterni di centrocampo, soprattutto Depaoli. Nell’Atalanta tutti sufficienti tranne Gollini, che, con il fallo sul numero 69 clivense. Gosens ara la fascia, Ilicic gioca una partita illegale. Ecco le nostra pagelle per anticipare i voti del fantacalcio.

Chievo 

Sorrentino 5,5: a 39 anni vedere i propri compagni fare una non-partita ed essere l’unico a impegnarsi, deve essere snervante. Il portiere veronese ha, come sempre, il merito di mettere una pezza dove può. RATTOPPA

Rossettini 4: il ritardo nella chiusura sul gol del 2-0 di Ilicic è solo una delle innumerevoli distrazioni di questo difensore che, da quando ha messo piede a Verona, ha subito una notevole regressione. INVOLUTO

Bani 4,5: generalmente è uno dei pochi a salvarsi nella retroguardia del Chievo, ma oggi l’uragano nerazzurro travolge completamente anche lui. TRAVOLTO

Barba 4: l’espulsione nel primo tempo è un’ingenuità che contribuisce in maniera sostanziosa alla debacle finale. IRRESPONSABILE

Depaoli 4: riesce nell’impresa di far sembrare Marcelo un normale esterno come Gosens. Probabilmente lo sta ancora cercando. DISORIENTATO

Rigoni 4,5: poca qualità e pochissima qualità. Ci prova, ma lo sciagurato modulo scelto da Ventura lo lascia alla mercé del centrocampo bergamasco. IN BAMBOLA

dall’82’ Rigoni s.v.

Radovanovic 4: anche lui, come Rigoni, è lasciato solo in mezzo al campo. A differenza del compagno di reparto, però, sembra non provarci nemmeno. INDISPONENTE 

Jaroszynski 4: dal suo lato attacca un Ilicic devastante. Finisce la partita con il mal di testa. ASPRIRINA

Birsa 5,5: in una partita terribile ha il merito di segnare il rigore finale. Per il resto non la vede mai. SALVATO

Pucciarelli 4,5: verso la mezz’ora Ventura chiama “Chi l’ha visto?”, che non riesce nell’impresa di capire in quale posizione giochi. Ci si accorge della sua presenza solo quando viene sostituito. ECTOPLASMA

dal 55′ Leris 5: prende il posto di Pucciarelli come protagonista della puntata del noto show di RaiTre. CONTROFIGURA

Stepinski 4: il castiga-grandi vive un pomeriggio terribile. Palomino, in ogni occasione, se lo divora in un sol boccone. BULLIZZATO

dal 63′ Meggiorini 6: l’unico a lottare nonostante entri sul risultato di 0-4. Si guadagna un rigore con caparbietà. GRINTOSO

Ventura 4: la sua avventura sulla  panchina del Chievo non poteva cominciare in modo peggiore. Il modulo conn cui schiera i suoi non ha né capo né coda. IL GIALLOBLU NON GLI FA BENE

Chievo-Atalanta 1-5: il commento e il tabellino del match

Atalanta

Gollini 5,5: in collaborazione con Hateboer regala il rigore al Chievo. MISERICORDIOSO

Toloi 7: prestazione super del centrale brasiliano, che, nella ripresa gioca larghissimo contribuendo molto al dominio del possesso palla grazie a un’ottima qualità. JOGA BONITO

Palomino 7: rimbalza continuamente Stepinski come se fosse un buttafuori di un’affollata discoteca. Il cliente non era difficilissimo, ma lui è bravo a smorzare qualsiasi tentativo avversario. SOLIDO

Mancini 6,5: l’ammonizione macchia un’ottima gara. A 22 anni è pronto per fare il titolare. SALTO DI QUALITÀ

Hateboer 6,5: rovina una partita grandiosa con un retropassaggio pigro a Gollini, che costringe il portiere a stendere Meggiorini. Fino a quel punto non aveva sbagliato nulla CALO DI CONCENTRAZIONE 

Freuler 6,5: smista e ordina una quantità industriale di palloni, toccando anche quello per il 2-0 di Ilicic. Il suo lavoro è prezioso e di qualità, anche se ad aiutarlo c’era l’inconsistenza dell’avversario. LAVORO PULITO 

dal 73′ Zapata s.v.

De Roon 7: è vero che l’Atalanta ha dominato per 90 minuti, ma è anche vero che il suo gol al 25′ ha sbloccato una gara che avrebbe potuto farsi molto insidiosa. Oltre al gol gioca una partita di grande dinamismo.

Gosens 7,5: ara la fascia per 90 minuti, giocando a tutto campo. Da quando è a Bergamo è la sua miglior partita, coronata da un cioccolatino per Ilicic e da un gran gol che ha piegato le mani a Sorrentino. PENDOLINO

Ilicic 9: i primi due gol sono due autentiche perle, il terzo è segnato con l’istinto del bomber. Dopo il fastidioso infortunio, Josip torna alla grande, giocando una gara di qualità assoluta. Chi lo ha atteso, d’ora in poi, sarà ripagato. DOMINATORE

dal 60′ Pasalic 6: entra quando la partita non ha più nulla da dire. ORDINATO

Gomez 6,5: continua il digiuno del Papu, che, però, si mette al servizio della squadra danzando tra le linee. I difensori del Chievo non riescono a marcarlo e lui si impone. Il gol arriverà. FUNAMBOLO

Barrow 6,5: si muove tantissimo, ma, spesso, è troppo frenetico. Sbaglia spesso il primo controllo, ma riesce a impegnare Sorrentino in più occasioni. QUASI MATURO

dall’80’ Rigoni s.v.

Gasperini 7: finalmente si è rivista la squadra dell’anno scorso. Il lavoro sul campo sta pagando e ora ssi può ripartire con più slancio.

Pillola di fanta

Un Gosens così in forma in pochi se lo sarebbero immaginati. L’esterno di Gasperini ha giocato una partita sontuosa e ora è, forse, pronto a non far rimpiangere Spinazzola. SBOCCIATO

 

 

 

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Pagelle