Seguici su

Serie A

Empoli-Roma, Di Francesco: “Gioca Lu. Pellegrini, Kolarov non convocato”

I giallorossi saranno ospiti al Castellani della neo-promossa dell'ex Andreazzoli: ecco le parole di Di Francesco in conferenza stampa

Risollevato il morale nero dell'ambiente giallorosso grazie alle importanti vittorie nel derby e contro il Viktoria Plzen, la Roma sarà ospite per la 8^ giornata di campionato al Castellani dell'Empoli di Andreazzoli, vecchia conoscenza capitolina. Alla vigilia di questo incontro ha parlato in conferenza stampa mister Eusebio Di Francesco.

Tutto su Empoli-Roma: orario, probabili formazioni e dove vederla

Le parole di Di Francesco

Sull'Empoli: “Domani sarà un banco di prova, ma anche dopo la sosta: lo sarà tutti i giorni. Sarà un test importante con una squadra in salute che meriterebbe più di quanto ha raccolto, è una delle piccole col miglior possesso palla e per qualità in fase offensiva. Hanno grande capacità nel giocare in verticale, grande mobilità e feeling tra attaccanti e trequartisti. Il loro modulo stringe il campo e dovremo essere bravi a riaprirlo. Dobbiamo andare e dominare la gara, ma loro con le grandi se la sono sempre giocata Complimenti ad Andreazzoli. Tornare ad Empoli è un piacere, ho tanti amici ed affetti. Lì ho passato l'adolescenza e sono diventato uomo. Mi fa piacere tornarci“.

Sul terzino sinistro: “Giocherà Luca Pellegrini, Kolarov oggi non camminava neanche e non ci sarà, non partirà neanche con noi. Bisogna fargli i complimenti per quanto ha fatto finora nelle condizioni in cui si ritrovava. Alla convocazione in Nazionale deve rispondere perché è giusto, ma non cammina e la vedo dura che giochi. Io però con le Nazionali non posso intromettermi, poi la società farà di tutto perché possa tornare al meglio“.

Sulla Champions: “C'è stato un segnale di crescita, ma ora serve continuità, senza esaltarsi. Stiamo facendo passi avanti come mentalità e ne sono felice“.

Sulla formazione: “Gli unici sicuri sono Manolas e Pellegrini, a destra ho dubbi tra Florenzi e Santon. Deciderò domani anche sul centrale di sinistra, in mezzo al campo ci sarà Lo. Pellegrini e avanti Dzeko sicuramente. Poi vediamo con De Rossi, Nzonzi e Cristante“.

Su Coric: “Ha qualità importanti, ma ho utilizzato tanti elementi e prima o poi avrà anche lui la sua opportunità“.

Su De Rossi: “Oggi ha fatto tutto l'allenamento, ieri sono la parte iniziale. Se dovesse star bene, partirà dall'inizio“.

Su Karsdorp e Schick: “Il primo viene da un infortunio importante e sta ritrovando la condizione, deve lavorare e migliorare senza abbattersi perché alla lunga ci saranno opportunità per tutti. Schick ha alternato cose più e meno buone, ma le sue qualità verranno fuori. Come centravanti ora però cerco di sfruttare la vena da bomber di Edin. Riguardo le sue dichiarazioni di Zeman, lo ho sentito e ha detto che le sue parole su Schick sono state travisate. Ora bisogna sfruttarlo al meglio. Poi fino a qualche settimana Lo. Pellegrini non era da Roma, e oggi? Torniamo sul discorso dell'equilibrio, aspettiamo perché alcuni hanno un tempo di maturazione maggiore. Patrick ha caratteristiche per diventare un giocatore veramente forte“.

Su Florenzi avanzato: “Domani se gioca lo fa da terzino, ma in generale può giocare anche avanti“.

Su Andreazzoli: “Con lui e Spalletti parlavo poco di calcio quando lavoravamo insieme, anche perché fare l'allenatore era l'ultimo dei miei pensieri. Se mi avessero dato consigli probabilmente non li avrei neanche ascoltati visto che non pensavo proprio di volerlo fare“.

Sulla sosta: “La sosta è sempre positiva per recuperare energie fisiche e mentali. Tanti andranno in Nazionale, ma faranno allenamenti diversi. Staccare e riposarsi è fondamentale, anche perché abbiamo dato tanto. Ma manca ancora domani alla sosta, e sarà una gara difficilissima“.


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A