Seguici su

Pagelle

Inter-Milan 1-0, le pagelle: Icardi rapace, Donnarumma colpevole

Hakan-Calhanoglu-Milan-Skriniar-Inter-Milan
© imagephotoagency.it

L’argentino la decide al 93′ con la complicità del portiere che legge male la parabola. Skriniar maestoso in chiusure e disimpegni

L’Inter vince l’attesissimo derby della Madonnina contro i fratellastri del Milan grazie alla rete da rapace nei minuti di recupero del solito Icardi, che vince la sfida a distanza con Higuain. Donnarumma sbaglia la lettura della traiettoria, Musacchio perde l’attaccante argentino. Ottima prestazione di Skriniar, mentre tra i rossoneri il migliore è Romagnoli.

Inter-Milan 1-0: le pagelle

Inter

Handanovic 6: risponde attentamente quando chiamato in causa, ma capita molto di rado. Ad averne uno come lui alle spalle, comunque, si sta più sicuri. RIPOSATO

Vrsaljko 6,5: gioca lui e non D’Ambrosio per spingere maggiormente, e così è. Si propone con frequenza e sforna diversi cross interessanti, tra cui uno molto velenoso per Icardi che non arriva. SPINTA

De Vrij 6: colpisce un palo con una bella girata di sinistro e si conferma ordinato in fase difensiva. ATTENTO

Skriniar 7: compie diverse chiusure ed esce in più occasioni con la palla al piede dribblando gli attaccanti in pressione con grande maestria e possenza. MAESTOSO

Asamoah 5,5: si limita a limitare. In questo caso Suso, cliente effettivamente scomodo. Ma in fase propositiva fa ben poco. APPRENSIVO

Vecino 6,5: si pensava potesse sedere in panchina, lui gioca ogni minuto e si dimostra determinante proprio all’ultimo secondo sfornando un meraviglioso assist per il gol della vittoria. SU UN PIATTO D’ARGENTO

Brozovic 6: parte bene e realizza un bell’assist sul gol subito annullato ad Icardi, poi scende nell’efficacia. Sembra riuscire in ciò che è difficile e poi a volte sbagliare il molto facile. FREAK

Politano 6,5: nel primo tempo sembra una trottola impazzita e mette spesso in difficoltà la difesa rossonera. Nella ripresa è meno costante, ma continua ad essere pericoloso quando si accende. SPINA

dal 82′ Candreva s.v.

Nainggolan 6: comincia portando un pressing altissimo e asfissiante alla linea difensiva avversaria, poi subisce un intervento duro di Biglia e alla mezz’ora è costretto ad uscire dal campo. SFORTUNATO

Inter-Milan, infortunio per Nainggolan nel derby

dal 29′ Borja Valero 6: sostituisce il belga ed entra presto al centro delle trame di gioco interiste, ma gradualmente inizia a commettere qualche errore. PACATO

Perisic 6: gioca solo a strappi, ma quando si accende porta i maggiori pericoli alla difesa avversaria. Esce nella ripresa con qualche problemino alla coscia. LAMPI

dal 70′ Keita 5,5: dai subentrati dalle sue caratteristiche ci si aspetta una verve maggiore. ININFLUENTE

Icardi 7,5: nel primo tempo gli viene giustamente annullato un gol, ma la dimostrazione che la serata non sia delle peggiori sta già lì. Contro chi ne critica le caratteristiche, stasera lotta anche con la squadra. E al 93′ di una partita così importante, si fa trovare prontissimo. RAPACE

All. Spalletti 6,5: la sua Inter è propositiva, tiene la linea alta e pressa nella metà campo avversaria. Prima dell’intervallo la gara è quasi a senso unico dalla sua parte e alla fine il suo capitano gli concede la gioia. AGGRESSIVO

Milan

Donnarumma 5: bella parata su Perisic e un paio di buone uscite alte nel primo tempo, ma sul gol di Icardi legge male la traiettoria del cross di Vecino e fa quei due passi avanti che si rivelano letali. COLPEVOLE

Calabria 6,5: la prima carica al 4′ la guida lui, ma Suso calcia fuori. È propositivo in fase offensiva ed attento in quella difensiva. Esce un minuto prima della sfortunata sentenza. MATURO

dal 92′ Abate s.v.

Musacchio 5,5: gli viene giustamente annullata una rete (ed era già la sua seconda occasione nitida) e fino al 93′ la sua gara è più che sufficiente. Poi su quel cross di Vecino perde il contatto con Icardi, che non lo perdona. ROVINATO

Romagnoli 6,5: comincia rischiando l’autogol, poi giganteggia a lungo. Sul gol non è in area ma a chiudere sul crossatore: magari è un caso. IMPONENTE

Rodriguez 5,5: i due terzini sinistri sono stati oggi i giocatori più bloccati in fase offensiva. Dalla sua parte Vrsaljko e Politano spingono parecchio, lui non sempre riesce a contenerli. TIMIDO

Kessié 6,5: è un vero centrocampista box-to-box, presente fisicamente ma anche molto dinamico nell’accompagnamento dell’azione offensiva. Si immola al 75′ su un tiro pericolosissimo di Politano. BOX-TO-BOX

dall’84’ Bakayoko s.v.

Biglia 6: è cattivo e presente in entrambe le fasi. Entra in maniera decisa rischiando di dover essere sostituito e costringendo invece Nainggolan al cambio, ma dopo attenta analisi non è proprio solo colpa sua. AGONISTA

Bonaventura 5,5: da lui ci si aspetta un maggior numero di inserimenti in corsa, mentre oggi non si distingue. SOTTOTONO 

Suso 6: quando ha la palla tra i piedi gli avversari sanno di doversi preoccupare. Non riesce ad incidere, ma mette apprensione. MINACCIA

Higuain 5,5: viene marcato stretto e bene, si vede solo quando respinge i calci da fermo nella propria area. Buona parte della colpa è però di chi dovrebbe servirlo. NASCOSTO

Calhanoglu 5: gli riesce poco, oltre al prendersi un’ammonizione per proteste. POLEMICO

dal 74′ Cutrone 5,5: discorso simile a quello fatto per Keita. Non porta nuova forza alle folate rossonere. Mette praticamente solo un brutto cross che va direttamente sul fondo. IMPRECISO

All. Gattuso 6: perdere un derby al 93′ provoca grande dolore, ma non cestina ogni buona cosa fatta precedentemente. Non è tutto da buttare. FRUSTRATO

Inter-Milan 1-0: cronaca, tabellino e commento

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Pagelle