Seguici su

Serie A

Verso Inter-Milan, Materazzi: “Spalletti avvantaggiato, Gattuso è l’anima dei rossoneri”

www.imagephotoagency.it

L’ex difensore nerazzurro analizza la partita di domenica, facendo anche paragoni importanti e dando consigli ai due allenatori

A un giorno dal derby di Milano, la Gazzetta dello Sport ha intervistato Marco Materazzi. L’ex difensore nerazzurro – all’Inter dal 2001 al 2011 – partendo dal ricordo di alcune partite storiche contro il Milan, parla della situazione delle squadre a oggi. Tra analisi tattiche e paragoni importanti, Materazzi parla della partita di domenica, iniziando dal modo in cui lui sentiva questa gara: “Contro juventini e milanisti esultavo sempre il doppio, il quadruplo. Penso, però, che i tifosi rossoneri mi vorrebbero ancora veder giocare”.

Serie A, tutto su Inter-Milan: orario, probabili formazioni e dove vederla

L’ex difensore dell’Inter e della nazionale, prima di parlare dei due tecnici e dare loro alcuni consigli, si augura di vedere un bel derby, in quanto entrambe le squadre giocheranno per vincere: “L’Inter a volte fatica a chiudere le partite, ma è una squadra tosta perché riesce a ribaltare le partite. Secondo me sarà un bel derby: entrambe vorranno vincere perché le rivali vanno forte e non si può fare nessun errore. Spero di non sbagliarmi”.

Consigli a Spalletti: “Rispetto a Gattuso è avvantaggiato perché ha una panchina di qualità. L’Inter è una squadra fisica, in grado di sfruttare le palle da fermo grazie anche a un’ottima distribuzione dei giocatori in area. Sulle punizioni bisogna fare molta attenzione a Bonaventura. Lui più di Suso. Lo spagnolo va marcato stretto perché sa mettere la palla dove vuole, ma Asamoah è l’uomo giusto per fermarlo”.

Su Gattuso: “Gattuso deve avere più inventiva, ma finora ha sbagliato poco. Panchina a rischio? Due partite si possono sbagliare e al Milan lo sanno. Rino è l’anima del Milan da quasi vent’anni, non fa miracoli, ma è esperto di calcio. Non penso abbia mai sbagliato un derby, perché ha sempre messo tutto in campo. Lui e Higuain sono i valori aggiunti”.

Materazzi ha poi parlato delle qualità di entrambe le squadre, facendo un parallelo tra le squadre di qualche anno fa, in cui militavano i vari Vieri, Shevchenko, Stankovic, Martins, Pirlo e quelle di ora, tra paragoni importanti e considerazioni tattiche.

Sul paragone Icardi-Vieri: “Micidiali sottoporta, ma diversi: Icardi si inventa più gol di Vieri, ma Bobo sapeva fare reparto da solo. Spero che Mauro vinca più di Vieri. Lautaro Martinez è un uomo da derby, ma può giocare con Icardi solo se è un 4-4-1-1 perché Mauro vuole un uomo che gli stia vicino, ma non troppo”.

Sul paragone Higuain-Shevchenko: “Shevchenko era più decisivo e non sbagliava mai il derby. Higuain nelle partite pesanti incide poco pur essendo il più completo della Serie A: curioso di vederlo al primo derby. Cutrone è il più affamato: i gol che segna se li va a cercare”.

Serie A, il confronto tra Higuain e Icardi in vista del derby

Barzagli come Costacurta: Romagnoli mi piace, ma Costacurta, era come i difensori dovrebbero essere. Il Costacurta di oggi è Barzagli“.

Su Martins, Eto’o, Stankovic e Nainggolan: “Da Martins, i nerazzurri non hanno mai più avuto un attaccante così rapido, forse solo Eto’o. Però gli strappi che faceva Oba li può dare Nainggolan, che è lo Stankovic di oggi”.

Sulla difesa a tre per l’Inter: “Non la farei perché, con Miranda centrale, sprecherei De Vrji da centrale sinistro. La coppia Skriniar-De Vrij mi piace molto. Stefan sa impostare, ma mi piacerebbe che lo facesse di più anche Skriniar, perché in nazionale gioca a centrocampo”.

Un confronto tra i portieri: “Handanovic spesso arriva ovunque, come l’Uomo Ragno. Ogni tanto si prende qualche rischio e sbaglia, ma è segno di personalità. Donnarumma è maturo, mentre Reina è uno dei tre portieri più completi di Serie A”.

Inter-Milan, il confronto tra Handanovic e Donnarumma in vista del derby

La chiave tattica: “Il Milan prende sempre gol, ma la sua difesa non va mai in difficoltà per tutta la partita. Spesso cerca di costruire da dietro, ma a volte esagera. Per questo Spalletti ordinerà un’aggressione feroce e, per una differenza di passo, i giocatori del Milan potrebbero trovarsi in difficoltà nelle transizione contro gente come Perisic, Nainggolan, Icardi”.

Chiusura con polemica sulla Juventus: “Fa un campionato a parte. Sette anni fa erano avanti di dieci anni, spero che il distacco non aumenti. Problemi di arbitraggio nel derby? Non ricordo, contro un’altra avversaria invece sicuramente sì”.

Pillola di fanta

Consigli interessanti quelli di Materazzi, anche in vista del fantacalcio. L’ex difensore nerazzurro vede in Bonaventura, Nainggolan e Perisic i giocatori in grado di far svoltare il derby. Attenzione anche a Lautaro. MATERAZZI FANTALLENATORE

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A