Seguici su

Serie A

Juventus-Genoa 1-1: Bessa risponde al solito Cristiano Ronaldo

Esultanza-gol-Daniel-Bessa-Genoa
© imagephotoagency.it

Si ferma a otto la striscia positiva della Juventus, fermata in casa dal Genoa: al solito Cristiano Ronaldo risponde Bessa di testa

Impresa del Genoa, che riesce a fermare all’Allianz Stadium di Torino la Juventus e porta a casa un punto preziosissimo. Dopo 10 vittorie consesutive, tra Serie A e Champions League, i bianconeri vengono dunque fermati in casa. Dopo un grande primo tempo, i ragazzi di Allegri si addormentano nel secondo e permettono agli ospiti di pareggiare. Juventus che rimane in testa a +7, in attesa del Napoli.

Sono i bianconeri a partire forte e a mettere in chiaro quello che sarà l’andamento della gara. La prima chiara occasione per la Juventus arriva già al quarto d’ora: filtrante di Cancelo per Cuadrado, che mette in mezzo e trova Ronaldo, che di testa colpisce il palo, sulla ribattuta spedisce poi fuori a causa dell’azione di disturbo di un difensore del Genoa. Vantaggio che arriva pochi minuti dopo, ancora con il portoghese: fa tutto il suo connazionale Cancelo, che ruba palla, si accentra e tira in porta; il suo tiro, dopo una deviazione, termina però nelle zone di Ronaldo, che deve solo spingere dentro. Il numero sette dei bianconeri però non è ancora sazio e poco dopo va vicino anche alla doppietta, altra imbucata di Cuadrado e destro al volo di Ronaldo, che trova però l’ottimo riflesso di Radu. La Juventus continua a pressare alla ricerca del raddoppio, ma il Genoa fa buona guardia e riesce a tenere botta fino alla fine del primo tempo, che si chiude dunque con i bianconeri avanti di una rete a zero.

Il secondo tempo parte come si era chiuso il primo, ovvero con la Juve in pressione. Juve che si rende pericolosa dopo pochi minuti di gioco, un pallone forte e teso di Alex Sandro lisciato da Radu non trova però nessun uomo in maglia bianconera. Il Genoa non si dà per vinto e prova a rispondere con Piatek, il tiro del polacco trova però la parata del connazionale Szczesny. Piatek che ci riprova pochi minuti dopo, mandando fuori di testa da buona posizione. Il pareggio arriva però 10′ dopo, cross perfetto di Kouamé e colpo di testa vincente di Bessa, lasciato tutto solo dalla difesa bianconera. La Juventus prova a rispondere subito, Alex Sandro mette sul secondo palo e Ronaldo di testa manda fuori di poco. I bianconeri continuano ad aumentare la pressione e ci provano con Pjanic, il suo destro termina però accanto al palo. Al 76′ è il turno di Dybala, che dopo una ribattuta della difesa avversaria calcia di prima ma spedisce sul fondo. Al 79′ è Radu a farsi trovare pronto su un tiro pericoloso di Mandzukic. La Juventus continua a premere, ma il Genoa fa buona guardia e prova a rendersi pericoloso in contropiede. Termina dunque in pareggio, con i grifoni che fermano per la prima volta in stagione i bianconeri.

Juventus-Genoa 1-1, le pagelle commentate

Juventus-Genoa 1-1: il tabellino

Juventus (4-3-3): Szczesny 6; Cancelo 6,5, Bonucci 5,5, Benatia 5,5, Alex Sandro 6; Bentancur 6, Pjanic 6, Matuidi 6,5 (71′ Dybala 6); Cuadrado 6,5 (57′ Douglas Costa 6), Mandzukic 5,5 (81′ Bernardeschi s.v.), Ronaldo 6,5. All. Allegri

Genoa (3-5-2): Radu 5,5; Biraschi 6, Romero 6, Criscito 6; Pereira 5,5 (78′ Gunter s.v.), Romulo 6, Sandro 6, Bessa 6,5 (81′ Hiljemark s.v.), Lazovic 5; Piatek 6, Kouamé 6,5 (85′ Pandev s.v.). All. Juric

MARCATORI: Cristiano Ronaldo (J) al 19′, Bessa (G) al 68′

ASSIST: Kouamé (G)

AMMONITI: Benatia (J), Romero, Criscito, Pandev (G)

ESPULSI:

Pillola di Fanta

Grazie al gol messo a segno contro il Genoa, Cristiano Ronaldo è diventato il primo calciatore nella storia a segnare 400 gol nei principali cinque campionati europei. Per il portoghese si tratta del quinto gol alla nona presenza in Serie A. CAMPIONE

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A