Seguici su

Nazionali

Nations League, Polonia-Italia 0-1: Biraghi salva gli azzurri al fotofinish

Cristiano-Biraghi-Italia
© imagephotoagency.it

Ottima prestazione dell’Italia, che, nonostante le occasioni sprecate passa all’ultimo con l’uomo meno atteso. Azzurri salvi, Polonia retrocessa

L’Italia domina la Polonia in questa terza sfida di Nations League e passa all’ultimo secondo con Biraghi. La vittoria degli azzurri condanna la Polonia alla retrocessione.

È un’ottima Italia quella vista nel primo tempo. Gli azzurri partono fortissimo, cogliendo, dopo appena 50 secondi, la traversa con Jorginho. La Nazionale gioca bene, pressando la Polonia e impedendole qualsiasi iniziativa, ma il risultato fatica a sbloccarsi. Dopo un’altra traversa, questa volta colpita da Insigne, è un miracolo di Szczesny a negare a Florenzi la gioia del gol. Barella conferma l’ottima prova di mercoledì contro l’Ucraina, il tridente leggero funziona, con Bernardeschi e Insigne che continuano a scambiarsi la posizione, mandando in confusione la difesa polacca. Nonostante il bel gioco, però, il risultato rimane di 0-0.

Nella ripresa l’Italia continua a macinare gioco, ma spreca ancora molto, soprattutto con Bernardeschi. Proprio l’esterno bianconero ha l’occasione più nitida, ma, su cross di Chiesa, spedisce a lato a pochi passi da Szczesny. Gli azzurri spingono molto e concedono qualcosa in contropiede, ma Milik è poco freddo davanti a Donnarumma. All’ultimo respiro, su calcio d’angolo Biraghi sfrutta la torre di Lasagna e salva la nazionale dalla retrocessione.

Polonia-Italia 0-0: il tabellino

Polonia (4-3-1-2): Szczesny; Bereszynski, Glik, Bednarek, Reca (87′ Jędrzejczyk); Szymanski(46′ Grosicki), Goralski, Linetty (46′ Błaszczykowski); Zielinski; Milik, Lewandowski. All. Brzeczek

Italia (4-3-3): Donnarumma; Florenzi (84′ Piccini), Chiellini, Bonucci, Biraghi; Barella, Jorginho, Verratti; Bernardeschi (80′ Lasagna), Insigne, Chiesa. All. Mancini

MARCATORI: Biraghi al 92′

AMMONITI: Jorginho (I)

ESPULSI: –

ASSIST: Lasagna

Pillola di fanta

Primo gol in Nazionale per Biraghi. L’uomo meno atteso segna il gol forse più importante della sua carriera e lo dedica, così come aveva fatto Pezzella, a Davide Astori. SORPRESA

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Nazionali