//cdn.iubenda.com/cookie_solution/cmp/beta/stub.js
Seguici su

Coppe europee

UEFA, Ceferin: “No alla Superlega. Var? Procediamo con calma”

Aleksander-Ceferin-Uefa

Il numero uno dell’organo calcistico europeo ha rilasciato dichiarazioni importanti sui programmi a livello internazionale per i prossimi anni

Da Trento arrivano preziose indiscrezioni su quale sarà il futuro del calcio in Europa nei prossimi anni. Al Festival dello Sport, infatti, è intervenuto Alexsander Ceferin, presidente dell’UEFA, che ha risposto alle parole e alle considerazioni del patron della Juventus Andrea Agnelli. Non solo: il numero uno del più importante organo calcistico europeo ha dato alcune indicazioni importanti sulle possibili innovazioni in arrivo nei prossimi anni.

Queste le sue parole: “Stiamo lavorando per modernizzare un calcio che sta cambiando e non farlo morire. Dobbiamo sviluppare e semplificare il sistema, innanzitutto aprendoci anche ai Paesi più piccoli. In tal senso, stiamo elaborando una terza competizione internazionale. Se ne parlerà meglio a dicembre. Non credo che andrebbe a toccare il prestigio di campionati più affermati come la Serie A, ma permetterebbe a Paesi meno quotati di disputare un maggior numero di partite competitive e creerebbe nuovi budget“. Sì ad una terza coppa, no alla Superlega proposta da Agnelli: “Non permetterò l’introduzione di una competizione chiusa in partenza. Danneggerebbe il calcio, rendendolo alla lunga uno spettacolo noioso e ritrito“.

Riguardo a una competizione già esistente, il Mondiale per club, Ceferin ha invece commentato: “Non è vero che siamo contrari a prescindere, perché è una coppa targata FIFA. Siamo sempre alla ricerca di opportunità per arricchire il calcio, ma serve più chiarezza per dire sì o no“. Infine, un commento sul Var in Europa: “Bisogna fare attenzione: le competizioni internazionali non sono come i campionati, ci sono arbitri di ogni nazionalità. Non si impara a guidare partendo dalla Ferrari. Serve uniformità nel suo utilizzo in tutti i Paesi. Sicuramente è uno strumento prezioso, contiamo che si diffonda sempre di più“.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Coppe europee