Seguici su

Serie A

Atalanta, la carica di Toloi “Voglio l’Europa. In questo momento sono da Nazionale”

Rafael-Toloi-atalanta

Il difensore bergamasco analizza il momento dell'Atalanta, parlando del suo rapporto con Gasperini, della crescita della dea e di Seleçao

Dopo un avvio molto difficile, con appena sei punti in otto partite, l'Atalanta è in netta crescita. Nelle quattro gare tra la sosta di ottobre e quella di novembre, la dea ha infatti realizzato 12 punti su 12 disponibili, segnando 13 gol e subendone appena tre. In questa dea che vola, il perno difensivo è Rafel Toloi.La Gazzetta dello Sport il centrale brasiliano ha parlato della situazione dell'Atalanta, del rapporto con Gasperini, della Nazionale e del suo futuro, che lui vede ancora a Bergamo: “L'idea è di tornare nella fazenda di famiglia, ma non sarà facile convincere mia moglie. Entrambi amiamo Bergamo, i tifosi e il club. Sono nel momento decisivo della carriera, ma io voglio solo l'Atalanta. Ho un contratto fino al 2020, ma spero di rinnovarlo presto. Non ho mai voluto andarmene”. 

Sull'Atalanta: “Vorrei rivivere le notti europee. L'eliminazione con il Copenaghen è stata brutta, ma ci stiamo riprendendo. Ora, abbiamo un calendario difficile, ma l'obiettivo è quello di restare in alto”. Il brasiliano, poi, elogia il lavoro difensivo della dea: “Abbiamo una grande difesa. Prima c'era Caldara, adesso ci sono Palomino, Djimsiti e Mancini che sta crescendo. Cambiano gli uomini, ma non i concetti. È merito di tutti”. 

Su Gasperini: “Gasperini trasmette fiducia e divertimento. Vuole che i difensori siano parte attiva del gioco e questo è il massimo per me. Sa lavorare con i giovani. Devono approfittare della sua presenza”. 

Sulla Nazionale: Forse pago il fatto di giocare a tre, ma posso adattarmi anche a quattro. Merito il Brasile”. 

Sul passato: “La Roma non è un rimpianto. A quei tempi i titolari erano Benatia e Castan e comunque riuscii a fare cinque presenze. Devo ringraziare Rudi Garcia e Sabatini, che cercò di prolungare il prestito, ma fu il San Paolo a dire no”. 

Infine Toloi dice la sua su quelli che sono i difensori più forti in assoluto e svela un suo idolo da bambino: “I difensori più forti sono De Vrij, Van Djik e De Ligt, che ha solo 19 anni e può diventare fortissimo. Da bambino impazzivo per Ronaldo, in difesa seguivo Lucio, ma il migliore era Cafu“.

Pillola di fanta

Con una fantamedia di 6,14, Toloi è uno dei difensori più affidabili al fantacalcio. Al momento, inoltre ha giocato 11 partite su 12, garantendo sempre prove al di sopra della sufficienza. In questo avvio non ha ancora segnato, ma presto potrebbe sbloccarsi. SICUREZZA


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A