Seguici su

Serie A

Cagliari, Barella è diventato grande: ora si è preso anche la nazionale

Barella-Cagliari
twitter.com/CagliariCalcio

Dal Cagliari alla nazionale, Nicolò Barella ha ormai conquistato tutti: adesso è pronto al grande salto, diverse le big interessate

Sono ormai passati 3 anni e mezzo da quel 4 maggio 2015 quando – all’età di 18 anni da poco compiuti – Nicolò Barella faceva il suo esordio in Serie A con il Cagliari, in un Cagliari-Parma vinto 4-0 proprio dai sardi. Subentrato a Diego Farias, il giovane cagliaritano aveva già fatto intravedere qualcosa di quelle che nel corso del tempo sarebbero poi diventate le sue caratteristiche principali. Tant’è che, dopo sei mesi in prestito al Novara, al ritorno al Cagliari conquistò una maglia da titolare ad appena 19 anni. Da quel giorno ne è passata di acqua sotto i ponti e da giovane promessa del calcio italiano, Barella è diventato ormai una certezza, non solo per il suo Cagliari ma – da quando in panchina c’è Mancini – anche per la nazionale italiana.

Nonostante la giovane età, il centrocampista sardo è considerato infatti uno dei centrocampisti italiani migliori in circolazione. La sua più grande caratteristica è senza dubbio la grandissima personalità, ma può anche vantare una discreta tecnica e un buon dribbling, che ne fanno un centrocampista completo. L’unica pecca (se pecca può essere considerata) è forse l’altezza, con i 172cm e un fisico esile che non lo aiutano negli inserimenti in area di rigore. Dopo essere diventato un pilastro nel centrocampo del Cagliari – nel quale è titolare da diversi anni ormai – grazie alle ottime prestazioni, miste a gol e assist, Barella si è conquistato un posto in nazionale e sembra ormai esserne diventato un punto fermo. Con quella contro il Portogallo sono tre le presenze in azzurro, tutte consecutive, e contro gli USA dovrebbe arrivare anche la quarta. Ha inoltre un’eredità pesante da portare avanti, essendo il settimo sardo nella storia della nazionale: prima di lui solo Cuccureddu, Matteoli, Zola, Sirigu, Cossu e Sau.

Le buone prestazioni non sono passate inosservate e, oltre a diversi fantallenatori, anche diversi top club (italiani ed esteri) hanno messo gli occhi sul gioiellino del Cagliari. Il prezzo è alto, con Giulini che chiede non meno di 40 milioni di euro, ma le squadre interessate non mancano. Su tutte Inter-Milan e Napoli, che sembrano quelle più avvantaggiate al momento; poco più defilata invece la Juventus. Occhio anche alla Roma. Dall’estero il solo Tottenham si è fatto avanti per ora, ma l’estate è ancora lontana. Intanto se lo godono il Cagliari e i cagliaritani, in futuro chissà, magari farà il tanto agognato salto di qualità.

Pillola di Fanta

Come detto prima, Barella è diventato importante anche per il centrocampo di diverse fantasquadre. Anche quest’anno ha infatti iniziato bene in campionato e, nonostante i pochi bonus (un solo gol trovato finora), la sua fantamedia è di 6.45. Se continua così diventerà uno dei più ambiti alle aste del fantacalcio. PERSONALITÀ

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Serie A