//cdn.iubenda.com/cookie_solution/cmp/beta/stub.js
Seguici su

La Classifica

La Classifica | Serie A, le regine dei cambi: Ancelotti maestro, disastro viola

Esultanza-Mertens-Napoli
© imagephotoagency.it

Le squadre che più puntano sui subentranti: dominio assoluto del Napoli, ma è molto buono anche il rendimento di Inter e Roma. Juventus insipida, male il Milan

Si parla spesso, in questo avvio di stagione, della capacità di Ancelotti di includere tutti o quasi gli elementi della rosa del Napoli nel suo progetto. Una tendenza che nel medio lungo termine inevitabilmente porta benefici alla squadra: al di là del turnover che permette il riposo dei giocatori più talentuosi, il “nessuno escluso” attuato dal tecnico dei campani aumenta la coesione del gruppo, riducendo notevolmente eventuali malumori. C’è un altro aspetto che va considerato: tenendo inizialmente in panchina le stelle della squadra, si preservano importanti armi per cambiare le dinamiche della gara in corso.

Tesi riferite ad Ancelotti che sono sostenute dai numeri. I subentranti del Napoli hanno partecipato complessivamente ad 11 reti in Serie A (sette reti e quattro assist). Elementi come Mertens e Fabian Ruiz hanno rivestito un ruolo decisivo a gara in corso: basti pensare al centro del belga contro il Milan o a quello dello spagnolo contro il Genoa. Il club che più prova ad avvicinarsi al rendimento dei campani è il Sassuolo: i cambi di De Zerbi hanno portato nel complesso a sei gol. Bene anche l’Inter di Spalletti e la Sampdoria, entrambe le squadre a quota cinque.

Tra le note dolenti spicca il Milan: l’unico giocatore che è riuscito ad incidere entrando dalla panchina è Patrick Cutrone. Ancora peggio ha fatto però la Fiorentina: nonostante i 36 cambi effettuati, nessun cambio di Pioli è riuscito ad incidere sul risultato. I viola sono l’unica squadra a “centrare” questo score. Tra le altre bene anche la Roma con quattro gol portati dai subentranti. Sorprende il rendimento della Juventus: i bianconeri possono probabilmente contare sulla panchina più importante con molte seconde scelte di assoluta qualità. Nonostante ciò la squadra di Allegri non spicca affatto in questa graduatoria.

La classifica

  • Napoli 11
  • Sassuolo 6
  • Inter 5
  • Sampdoria 5
  • Frosinone 4
  • Roma 4
  • Atalanta 3
  • Empoli 3
  • Juventus 3
  • Bologna 2
  • Cagliari 2
  • Genoa 2
  • Lazio 2
  • Torino 2
  • Chievo 1
  • Milan 1
  • Parma 1
  • Spal 1
  • Fiorentina 0
Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in La Classifica