Seguici su

Consigli Fantacalcio

Consigli fantacalcio, chi schierare e chi evitare nella 13^ giornata di Serie A

esultanza-gol-Ciro-Immobile-Lazio
imagephotoagency.it

Dubbi su chi schierare e chi evitare al fantacalcio nella 13^ giornata di Serie A? Ecco i nostri consigli per fare bene

Con il pareggio contro il Portogallo si è chiusa la Nations League, con la vittoria in extremis contro gli Stati Uniti è andata in archivio la sosta per le Nazionali. È allora il momento di proseguire il campionato con la 13^ giornata di Serie A, e con essa di riprendere anche il nostro caro fantacalcio. Ad aprire la giornata la sarà la nuova Udinese di Nicola, che ospiterà la Roma, mentre gli altri due anticipi del sabato saranno i “testacoda” Juventus-Spal e Inter-Frosinone. A mezzogiorno della domenica ci sarà il derby emiliano tra Parma e Sassuolo, mentre alle 15:00 i vicini del Bologna ospiteranno la Fiorentina. In contemporanea il terzo Chievo di Di Carlo sarà di scena al San Paolo contro il Napoli e l’Atalanta a Empoli. Alle 18:00 ci sarà il big match di giornata tra Lazio e Milan, in serata il Derby della Lanterna tra Genoa e Sampdoria e di lunedì la giornata si chiuderà con Cagliari-Torino.

Segui i nostri consigli di fantacalcio per fare bene in questa giornata di campionato.

Udinese-Roma (sabato 24 novembre ore 15:00)

Prima partita e già diverse incognite per i fantallenatori. Quello di sabato sarà infatti l’esordio di Nicola sulla panchina friulana e per questo non ci sono grandissime certezze riguardo il sistema di gioco e gli uomini che vorrà impiegare. L’ipotesi più accreditata è quella di  un 4-4-1-1 con De Paul da trequartista: lui, in mancanza di grandi alternative, si può schierare. Sconsigliato ovviamente il pacchetto arretrato, con il portiere Musso e Samir che difficilmente prenderanno bei voti. Chi può salvarsi con De Paul è invece Fofana, centrocampista di qualità ma soprattutto di quantità che sta mantenendo quest’anno un rendimento più che soddisfacente e che potrebbe non subire l’impatto contro un avversario di altro livello (con la Juve ha preso 6,5 perdendo 0-2). Se avete attaccanti impegnati in partite meno complicate lasciate rifiatare Lasagna.

I giallorossi sono alla ricerca di continuità, ma devono far fronte a diversi acciacchi. Olsen un gol fuori casa può prenderlo sempre, consideratelo. Attenzione a non farvi trovare scoperti se decidete di schierare calciatori in dubbio come Lorenzo Pellegrini, mentre potete dare fiducia a Kluivert, in buona forma. In difesa va verso la conferma Juan Jesus, con Manolas fuori dai convocati. Giocherà sicuramente Schick: una scommessa che, dopo il gol alla Samp e quello in Nazionale, potrebbe anche ripagare. Rischia il posto quindi Dzeko.

Consigliati: Fofana, Schick, Kluivert
Sconsigliati: Musso, Samir, Fazio
Possibile sorpresa: Zaniolo

Juventus-Spal (sabato 24 novembre ore 18:00)

Campioni d’Italia contro una piccola con l’obiettivo della salvezza: la lettura della gara non dovrebbe esser troppo complicata. Fiducia ovviamente al sicuro titolare Perin – con 11 gol il 12 giornate l’attacco della Spal è migliore solo di quelli di Chievo e Frosinone -, così come a quasi la totalità dei bianconeri. Assolutamente da schierare Cristiano Ronaldo e Mandzukic, attenzione perché ci potrebbe essere il passaggio al 4-2-3-1 con due tra Dybala, Costa, Bernardeschi e Cuadrado contemporaneamente in campo dal 1′. Sì anche ai due centrali e a Cancelo, se proprio si vuole trovare qualcuno di cui fare a meno la scelta può ricadere su De Sciglio: il terzino è in svantaggio nel ballottaggio coi diretti concorrenti per un posto da titolare e raramente trova il bonus. Occhio perché Matuidi non gioca e Chiellini potrebbe riposare.

Lettura opposta per quanto riguarda la Spal. Da evitare il portiere Gomis e il trio difensivo, ma se avete di meglio non schierate neanche gli attaccanti. Chi giocherà tra Costa e Fares avrà difficoltà a contenere Cancelo, così come ne potrebbe avere Missiroli a reggere il ritmo della Juve. Se volete premiare qualcuno, pensate ovviamente a Lazzari e, come rischiosa scommessa personale, anche al rientrante Kurtic.

Consigliati: Szczesny, Cristiano Ronaldo, Lazzari
Sconsigliati: Gomis, Vicari, Fares
Possibile sorpresa: Bentancur

I giocatori su cui puntare dopo la sosta delle Nazionali 

Inter-Frosinone (sabato 24 novembre ore 20:30)

Situazione simile alla partita precedente anche al Meazza, dove l’Inter dovrà far valere la propria superiorità tecnica. Sì a Handanovic e ai due centrali Skriniar e De Vrij, mentre D’Ambrosio è una scommessa che può valervi un 5 come un buon voto, magari con bonus. La mediana dovrebbe esser composta da giocatori fantacalcisticamente poco allettanti come Borja Valero e Gagliardini (non fatevi ingolosire dalla doppietta contro il Genoa, non è un goleador), mentre il problema in avanti è il turnover. Nel dubbio, il consiglio è di schierare un po’ tutti ma stando ben attenti ad avere un sostituto sicuro in panchina. Icardi, Lautaro, Politano, Perisic…persino Joao Mario, Keita o Candreva: ognuno di loro potrebbe darvi un +3.

Più facile tra gli ospiti trovare invece chi evitare. Di sicuro il primo sulla lista è Sportiello, così come i tre di difesa che dovrebbero essere Goldaniga, Ariaudo e Capuano. Non convincono particolarmente neanche Maiello e Beghetto, mentre si può credere nella zampata vincente di Ciofani o nell’estro di Ciano: dopotutto, anche se superare il portiere sloveno non sarà cosa semplice, in fase realizzativa i ciociari paiono essersi sbloccati. E vedi mai che dopo Dimarco anche Pinamonti possa trovare il terzo jolly…

Consigliati: Handanovic, Lautaro, Ciofani
Sconsigliati: Borja Valero, Sportiello, Goldaniga
Possibile sorpresa: Pinamonti

Serie A, tutte le probabili formazioni della 13^ giornata

Parma-Sassuolo (domenica 25 novembre ore 12:30)

Il lunch-match di questa giornata sarà un derby emiliano tra due sorprese del nostro campionato, ma con idee di gioco opposte: se i crociati si chiudono per sfruttare la velocità in contropiede, i neroverdi amano avere il possesso della sfera. Questo incastro perfetto potrebbe avvantaggiare i velocisti ducali come Gervinho e Biabiany, che dovrebbe avere una nuova chance da titolare. Non ispira particolare fiducia Iacoponi, mentre dopo tre 6,5 dal giovane Bastoni ci si può aspettare un po’ di tutto. Sì a Inglese, mentre Sepe schieratelo solo se non avete alternative valide.

Tra gli ospiti difficile lasciar fuori Boateng, sono invece da valutare le condizioni di Berardi, ammaccatosi in Nazionale. La sorpresa di giornata potrebbe essere Lirola, che contro un terzino difensivo come Gagliolo che sarà difficilmente aiutato con ripiegamenti difensivi di Gervinho o Biabiany potrebbe avere molti metri da calcare. Nonostante sia arrivato in Nazionale, Sensi si gioca un posto da titolare con Magnani, che finora ha sempre ben figurato. Difficile stavolta consigliare Ferrari, solitamente tra i migliori low-cost, sconsigliato invece Rogerio, che dovrà stare attento a non farsi prendere alle spalle dalle frecce crociate.

Consigliati: Gervinho, Inglese, Boateng
Sconsigliati: Iacoponi, Rogerio, Ferrari
Possibile sorpresa: Lirola

Napoli-Chievo (domenica 25 novembre ore 15:00)

Seconda contro ultima in classifica, i nuovi azzurri di Ancelotti contro i terzi gialloblu di Di Carlo, che in 12 uscite sono riusciti a malapena a tornare a zero punti in classifica per cancellare il -3 di penalizzazione. Che sia Karnezis o Ospina, sì al portiere partenopeo. Da schierare Insigne, ma anche Milik e Mertens, come al solito in ballottaggio tra di loro. A centrocampo è difficile prevedere le scelte di Ancelotti, ma Ruiz è in gran forma e Allan conviene schierarlo in queste gare. Chissà che non possano tornare a sbloccarsi Callejon (ancora a secco e in questo senso ostacolato dal nuovo ruolo) o Zielinski, che non segna un gol in campionato da agosto. Attenzione al possibile riposo per Albiol e uno tra Hysaj e Rui: fiducia all’arrembante Malcuit, che farà riposare uno degli ultimi due.

Non è la partita migliore per incominciare la nuova avventura di Di Carlo, come non lo è per schierare i giocatori del Chievo. Fuori a tutti i costi Sorrentino, così come Bani e i suoi compagni della difesa. A centrocampo aspettatevi dei 5,5, mentre non credete troppo in una rinascita improvvisa di Giaccherini e Birsa. Se dovete scommettere su qualcosa, potete farlo sul feeling col gol contro le grandi squadre di Stepinski, già a segno contro Juve e Roma.

Consigliati: Insigne, Mertens, Stepinski
Sconsigliati: Sorrentino, Bani, Hysaj
Possibile sorpresa: Malcuit

Empoli-Atalanta (domenica 25 novembre ore 15:00)

L’avvicendamento tra Andreazzoli e Iachini non sembra aver portato un gran cambiamento dal punto di vista tecnico-tattico, anche se alla prima sono arrivati subito i tre punti. Tra i toscani è ormai quasi irrinnunciabile Caputo, autore della metà dei gol segnata dall’intera squadra, mentre Zajc continua ad essere una buona scommessa. Ci si aspetta di più da Krunic, che non è da schierare a tutti i costi, così come gli altri centrocampisti. Da Provedel ci si può aspettare una buona prestazione ma con malus, sulla difesa meglio non puntarci. Un’altra scommessa può essere La Gumina, giocatore che secondo la stampa sarebbe dovuto rinascere con la nuova gestione tecnica.

I bergamaschi hanno dato una lezione di calcio all’Inter nell’ultima giornata e sembrano ormai essersi ripresi a livello di gioco rispetto a un inizio di stagione negativo. Al Castellani saranno i favoriti, e così gli uomini più pericolosi della squadra come Gomez e Ilicic vanno messi. L’esplosione di Mancini mette in dubbio il trio difensivo originariamente composto da Toloi, Palomino (tornato in gruppo dall’infermeria) e Masiello (al rientro proprio in questa giornata). Tutti e quattro danno garanzie, ma tutelarsi con una riserva è meglio. Barrow non sta convincendo e per di più è in dubbio per un trauma facciale: non vale la pena puntarci.

Consigliati: Caputo, Gomez, Toloi
Sconsigliati: Di Lorenzo, Maietta, Barrow
Possibile sorpresa: La Gumina

I dieci giocatori che potrebbero esordire in Serie A dopo la sosta

Bologna-Fiorentina (domenica 24 novembre ore 15:00)

I rossoblu di Inzaghi non sono di certo la squadra più spettacolare della Serie A, e i giocatori in rosa non sono i più appetibili per i fantallenatori. Skorpuski potrebbe essere un azzardo contro i viola, così come i difensori – tra i tre il migliore è Calabresi. La delusione della stagione felsinea è certamente Dzemaili, mai incisivo da quando è rientrato dal Canada, la sorpresa è il goleador Mbaye, il quale non potrà però continuare a segnare con questa frequenza (un gol ogni tre partite). Schierate Palacio solo in mancanza di alternative interessanti, mentre dopo il gol segnato con la Nazionale paraguaiana potete credere nell’entusiasmo di Santander.

La viola è tra le migliori difese del nostro campionato e difficilmente Lafont subirà più di una rete da una squadra che non ne ha fatto neanche uno a partita di media. In assenza di Pezzella ci dovrebbe essere Ceccherini (in vantaggio su Laurini, con Milenkovic eventualmente al centro), schierabili Vitor Hugo e Biraghi. Dal centrocampo in avanti ci sono tre sì e tre dubbi. Da mettere Veretout, Benassi e Chiesa, mentre bisogna riflettere un po’ più a lungo su Gerson, Pjaca e Simeone. Tra tutti, l’argentino può andare: dopotutto non può continuare a rimanere a secco per sempre. Sconsigliamo invece Pjaca: che possa questo essere di buon auspicio per la sua stagione, ma finora ha fatto malino.

Consigliati: Santander, Chiesa, Benassi
Sconsigliati: Dzemaili, Danilo, Pjaca
Possibile sorpresa: Ceccherini

Lazio-Milan (domenica 25 novembre ore 18:00)

Il big match di giornata vede contrapporsi i biancocelesti e un Milan in grande emergenza. Tra i padroni di casa la grande certezza si chiama Immobile: in Nazionale non segnerà, ma nel club non riesce a smettere. Solo una scommessa invece il partner d’attacco, ancora da decidere tra Luis Alberto e Correa. Se la stagione di Milinkovic-Savic non sta andando bene, il suo rendimento con le grandi è terribile: 5 alla prima contro il Napoli, 5 alla seconda con la Juve e poi 4,5 contro la Roma nel derby e addirittura 4 contro l’Inter. Si confermerà in un periodo nero o rialzerà finalmente la testa? Dopo aver ritrovato il 6,5 che lo aveva caratterizzato a Sassuolo, Acerbi vorrà tenerselo stretto. In grande stato di forma Parolo, reduce da due reti consecutive, il meno convincente del pacchetto arretrato è Luiz Felipe.

Emergenza rossonera: oltre allo squalificato Higuain, saranno assenti per infortunio Caldara, Romagnoli, Musacchio, Biglia e Bonaventura. Gattuso è indeciso se schierare Rodriguez da centrale di sinistra nella sua difesa a quattro oppure se tentare una linea a 3 con lui e Abate ai lati del solo difensore di ruolo Zapata. Nessuno dei difensori rossoneri è consigliabile. In buona condizione Suso, sempre pericoloso in area di rigore Cutrone, che senza il Pipita vedrà crescere le proprie responsabilità sotto porta. Evitabile Donnarumma, poco fantacalcistico Bakayoko. Calhanoglu proverà a stingere i denti e può esser impiegato, mentre la sorpresa può esser Castillejo.

Consigliati: Immobile, Parolo, Cutrone
Sconsigliati: Luiz Felipe, Donnarumma, Rodriguez
Possibile sorpresa: Castillejo

Genoa-Sampdoria (domenica 25 novembre ore 20:30)

Il derby è la partita in cui ogni previsione può esser sovvertita, e questo non ci rende certamente semplice questo compito. L’adrenalina può portare un reparto difensivo a un susseguirsi di errori come a un’invalicabilità mai vista prima di allora, l’emozione può portare un rigorista alla massima freddezza come a sparare in curva un tiro decisivo dagli undici metri. Proprio per questo, meglio andare sul sicuro. Non fidatevi di Radu e schierate Piatek a meno che non abbiate un attacco stellare. Romulo viene da un 7,5 in una sconfitta contro il Napoli, Kouamé da una serie di gare maiuscole. Bessa è in calo e nelle ultime due ha tenuto una media del 5 in pagella, Romero non ha ancora mai preso insufficienze, ma abbiamo già detto che nel derby c’è poco di razionale.

Nella Samp tornerà dal 1′ Quagliarella, uno di quelli da schierare insieme al compagno di reparto Defrel. A centrocampo alle assenze di Barreto e Linetty può sommarsi quella di Ekdal: poca fiducia ai sostituti Vieira e Jankto. Della difesa non fidatevi troppo: potrebbe salvarsi Tonelli, mentre Murru non dà sicurezza. Una scommessa può essere Saponara, che è però in ballottaggio con Ramirez per un posto da titolare.

Consigliati: Kouamé, Romulo, Defrel
Sconsigliati: Radu, Bessa, Jankto
Possibile sorpresa: Saponara

Cagliari-Torino (lunedì 26 novembre ore 20:30)

I rossoblu hanno rimontato un doppio svantaggio nell’ultima giornata contro la Spal, i granata hanno perso in casa contro il Parma. Nessuna delle due squadre è però in grande forma: per entrambe sono giunti nelle ultime quattro uscite due pareggi, una vittoria e una sconfitta. Tra i padroni di casa Cragno può prendere un bel voto ma subire uno o due gol, mentre la coppia d’attacco PavolettiJoao Pedro si può impiegare senza pensarci troppo. Se volete un 6 pensate a Srna in difesa. Meno costanti nel rendimento i centrali Romagna e Ceppitelli, così come l’altalenante Bradaric in mediana.

Per Sirigu vale un discorso simile a quello fatto per il collega: buon voto, possibili malus. Tra i più in forma del Toro c’è certamente Iago Falqué, così come Baselli. Tra i tre difensori quello a dare più sicurezze è N’Koulou, mentre De Silvestri è sempre una scommessa in zona bonus. Non è la migliore stagione di Belotti, che va però tenuto fuori solo in caso di concorrenza davvero spietata. Soriano non ha ancora convinto, Meité si è assestato sul 6.

Consigliati: Pavoletti, Joao Pedro, Iago Falqué
Sconsigliati: Ceppitelli, Bradaric, Izzo
Possibile sorpresa: Zaza


Calcio d'Angolo è anche su Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici CLICCANDO QUI
Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Consigli Fantacalcio