Seguici su

Serie A

Genoa-Napoli, Ancelotti: “Prova di maturità, Mertens recuperato”

Il tecnico di Reggiolo parla nella conferenza stampa alla vigilia della trasferta contro il Genoa: “Pensare che il peggio sia passato è un gran pericolo”

Reduce dal secondo pareggio che probabilmente le va stretto contro il PSG, il Napoli è pronto a riversare le proprie energie sulla Serie A nella sfida che domani lo contrapporrà al Genoa. Alla vigilia del match ha parlato in conferenza stampa il tecnico partenopeo Ancelotti.

Le parole di Ancelotti

Sulla gara di domani: “Stiamo cercando di trovare il modo di fare meglio, le insidie le dobbiamo superare tutti i giorni. Domani ne avremo un’altra, molto pericolosa e temibile. Torniamo in uno stadio che ci porta alla mente brutti ricordi, contro una squadra in difficoltà. Siamo contenti di quello che la squadra sta facendo, ma dovremo stare attenti. Sarà una prova di grande maturità, è facile trovare le motivazioni contro il PSG mentre è più difficile farlo contro il Genoa, soprattutto considerando che abbiamo speso tante energie martedì. La maturità ti permette di essere al 100% anche in queste sfide“.

Su Milik: “Non sarà la sua notte, ma quella del Napoli. Sarà una gara intensa e fisica, l’aspetto della condizione dovrò tenerlo in considerazione“.

Su Milan-Juve: “Non mi aspetto nessun regalo dai rossoneri, ma da appassionato il regalo sarebbe quello di vedere una bella partita“.

Sull’aver affrontato già otto tra le prime nove: “Pensare che il peggio sia passato è un gran pericolo. Contro la Roma la gara è stata più semplice del previsto, contro l’Empoli è stata più difficile“.

Sulla doppia sfida al PSG: “Alla fine abbiamo ottenuto due pareggi, quindi conta questo. Abbiamo un piccolo vantaggio in ottica qualificazione, ma non tale da rassicurarci. Le squadre italiane stanno facendo bene, a questo punto il compito più difficile è sulle nostre spalle perché credo che le altre siano praticamente già passate“.

Su Insigne: “Sta facendo bene in questa nuova posizione, tante volte le novità portano nuovi stimoli. Li sta sfruttando, quello che mi sorprende è la continuità“.

Sull’atteggiamento tattico mostrato col PSG: “Potrei anche riproporlo. L’atteggiamento difensivo è già collaudato, siamo sempre col 4-4-2, mentre cambia l’atteggiamento offensivo perché a volte saliamo con un terzino, a volte con tutti e due e altre portiamo più calciatori tra le linee. Questo cambia a seconda dell’avversario“.

Sulla Juve: “Ora è in fuga, perché ha avuto una continuità straordinaria. A noi tocca rincorrere e fare il massimo per poterci riavvicinare il più possibile“.

Sul gesto di Mourinho: “Ognuno di noi ha una responsabilità, dobbiamo tenerlo presente sempre. Essere insultati per 90 minuti non fa piacere, la reazione che ha avuto è comprensibile anche perché non è stata volgare ma ironica. Ci può stare dopo 90 minuti di insulti. Quello che si va a nascondere sono i 90 minuti di insulti e si parla solo di un gesto di pochi secondi. Ma non mi riferisco solo alla Juventus, quello dell’insulto è una cultura generale italiana e succede anche a Milano o a Napoli. Qui c’è stata una grande atmosfera contro il PSG: basta litigare, viviamo lo sport nel modo migliore possibile“.

Su Mertens e il turnover: “Ha avuto un problema alla spalla ma ha recuperato, sta bene. È importante che tutti abbiano il desiderio di giocare tutte le partite. Qualche cambio ci sarà, ma 6 sono troppi“.

Su Piatek: “Sta facendo molto bene, tutti quelli che giocano così possono sperare di giocare in una grande squadra. Quello di Genoa è l’ambiente ideale per il suo primo anno in Italia. È pericoloso, dovremo tenerlo sotto controllo“.

Sul vincere qualcosa a Napoli: “Non ci penso, lavoro giorno per giorno. Sto vivendo momenti belli, con un po’ di stress che mi piace. Poi si vedrà. Vincere è sempre difficile, ma è più facile quando ogni calciatore prova a esprimersi al 100%. Ci sono luoghi dove trovi più difficoltà, in altri è facile essere al massimo“.

Serie A, tutto su Genoa-Napoli: orario, probabili formazioni e dove vederla

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A