Seguici su

Serie A

Genoa-Sampdoria, tanti i nazionali impegnati altrove: 16 assenti in totale

Albin-Ekdal-sampdoria
© imagephotoagency.it

Sia Juric che Giampaolo devono preparare il ‘derby della Lanterna’ a ranghi ridotti: i 7 nazionali rossoblu e i 9 blucerchiati, però, rimangono tutti in Europa

Una delle partite più attese della 13^ giornata di Serie A è il derby tra Genoa e Sampdoria. La sfida tra i due club liguri andrà in scena domenica sera al Marassi, subito dopo la sosta per le nazionali. In questo caso, l’ultima pausa dell’anno capita proprio prima del ‘derby della Lanterna’. A volte queste due settimane vengono sfruttate dagli allenatori per provare qualche nuova soluzione tattica e per recuperare giocatori acciacati; altre volte, però, la sosta per le nazionali diventa di intralcio per i tecnici, che rischiano di avere a disposizione i loro ragazzi solo pochi giorni prima del weekend. Ovviamente, entrambe le squadre hanno in rosa giocatori che sono stati convocati con le rispettive nazionali, e quindi sia Juric che Giampaolo sono stati costretti – fino ad ora – a preparare il match a ranghi ridotti. Sono 16 in totale tra i due club i giocatori lontani dalla Liguria ma, per fortuna dei loro allenatori, nessuno di loro uscirà dall’Europa: rimanere nel nostro continente significa due cose, rientro anticipato e recupero più veloce delle energie fisiche.

Genoa, 7 i nazionali in giro per l’Europa

Il Genoa è in grossa difficoltà nelle ultime settimane: il cambiamento di Preziosi che ha portato Juric in panchina non sta dando i frutti sperati. Il derby è infatti l’ultima possibilità per il tecnico, che spera dunque di riavere al più presto i suoi giocatori – in buone condizioni – per preparare un match così decisivo. Occhi puntati ovviamente su Piatek, il capocannoniere della squadra. Il bomber rossoblu è con la sua Polonia impegnato nell’amichevole contro la Repubblica Ceca – persa – e nell’ultima sfida di Nations League con il Portogallo. Visto però il pareggio dei lusitani con l’Italia, la retrocessione è ormai matematica per i polacchi: ecco quindi che Piatek potrebbe scendere in campo martedì, visto ormai l’inutilità del risultato. Il classe 1995 sarà di ritorno mercoledì. Stessa situazione per Hiljemark, impegnato con la Svezia: la nazionale scandinava ha già battuto la Turchia ed affronterà martedì la Russia. Ennesima convocazione invece per Pandev con la sua Macedonia. L’attaccante disputerà una doppia sfida di Nations League: dopo la vittoria esterna con il Liechtenstein, lunedì sera sarà la volta di Gibilterra per assicurarsi il primo posto nel girone. Ciò significa che Pandev sarà a disposizione di Juric già da martedì pomeriggio. Già arrivato invece Zukanovic, che con la sua Bosnia è stato impegnato prima nel pareggio contro l’Austria – valido per la Nations League – e poi nell’amichevole esterna – persa – contro la Spagna. Infine, 3 convocazione anche per le nazionali minori. Russo e Candela sono stati impegnati nelle due sconfitte interne per l’Italia under 19 contro Ungheria e Slovacchia, mentre Radu si è unito alla Romania under 21 contro l’Italia e San Marino.

Sampdoria, ben 9 gli assenti

Nemmeno la Sampdoria sta attraversando un momento positivo: Giampaolo ha bisogno di tutti i suoi effettivi per risollevarsi il prima possibile. E quale migliore opportunità che il derby? Tanti i giocatori blucerchiati impegnati in Europa con le rispettive nazionali: alcuni di questi arriveranno a Genova proprio insieme ai rivali. Ad esempio Bereszynski, che insieme a Piatek gioca nella Polonia: dopo la sconfitta contro la Repubblica Ceca – decisa tra l’altro da Jankto – martedì c’è da chiudere degnamente il girone in Portogallo. Il suo rientro è dunque previsto non prima di mercoledì. Il centrocampista ceco, invece, affronterà lunedì sera in casa la Slovacchia: ciò significa che sarà a disposizione di Giampaolo entro martedì pomeriggio. Stessa situazione per Belec, che con la sua Slovenia è chiamato ad un doppio impegno: dopo il pareggio casalingo con la Norvegia, lunedì c’è da andare in Bulgaria per chiudere il girone di Nations League. Bisogna aspettare mercoledì però per rivedere anche Ekdal, in ritiro con la sua Svezia insieme ad Hiljemark: la nazionale scandinava ha vinto in Turchia una gara importantissima, e martedì ospiterà la Russia prima in classifica per tentare il miracolo di accedere alle Final Four della propria Lega. Già rientrato all’ovile invece Praet, che è rimasto in panchina in entrambe le gare del suo Belgio, clamorosamente arrivato secondo: dopo la vittoria facile con l’Islanda, è infatti arrivata la sorprende sconfitta in rimonta in Svizzera. Infine, per quanto riguarda le nazionali minori, impegni per Kownacki, Andersen e Audero in under 21, mentre Ronaldo Vieira in under 20. Spareggio qualificazione per l’attaccante polacco, che chiuderà martedì sera in Portogallo: arriverà a Genova mercoledì. Stessa cosa per il difensore danese dopo le sfide con Spagna e Inghilterra. Rientreranno un giorno in anticipo, invece, il portiere italiano ed il centrocampista inglese.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A