Serie A

Juventus-Cagliari, Allegri: “Dobbiamo migliorare in difesa. Chiellini e Bernardeschi recuperati”

Allegri-allenatore-Juventus

Al termine della partita contro il Cagliari, ha parlato il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri

Juventus ha stabilito un nuovo record: i 31 punti in 11 partite valgono infatti come migliore partenza della storia da quando esiste il campionato a girone unico. Al termine della gara – ai microfoni di Sky Sport – ha parlato il tecnico Massimiliano Allegri: “Vincere dieci partite su undici non è semplice, c’è da fare i complimenti ai ragazzi. Non abbiamo segnato il 2-0 e siamo un po’ usciti dalla partita. Dobbiamo migliorare nel modo in cui difendiamo, tendiamo a pensare che tanto facciamo 2-3 gol e non è sempre così. Abbiamo fatto un po’ di errori, su questo bisogna lavorare e migliorarci. È una delle poche cose che non vanno, per il resto la squadra è stata brava nel finale“.

Nonostante il grande avvio, Napoli e Inter continuano a rispondere e sono a soli sei punti: “Non credevo di fare dieci vittorie e un pareggio, vincere non è mai semplice. L’Inter ha lasciato punti in casa con Torino e Parma, i campionati passano anche da queste partite. Col Napoli abbiamo vinto lo scontro diretto, è una squadra che ha fatto 91 punti lo scorso anno quindi bisogna stare in guardia. Ora vogliamo chiudere il discorso in Champions, il campionato è ancora lungo. Sono comunque due squadre attrezzate per lo Scudetto e lotteranno fimo alla fine“.

Pjanic e Matuidi usciti per stanchezza, Bentancur sta crescendo, sull'infermeria invece: “Pjanic era un po’ stanco e aveva un problemino ai flessori, il secondo aveva preso un colpo. Bisogna lavorare perché non bisogna concedere nemmeno un tiro in porta. Chiellini è recuperato, Bernardeschi anche credo, Mandzukic vedremo. Mercoledì saremo comunque pronti a fare una bella partita che ci potrebbe permettere il passaggio del turno matematico. Bentancur è cresciuto tanto come mezzala, dove è aiutato da Pjanic. È un giocatore di quantità e qualità, stasera ha sfiorato anche il gol“.

Il problema più grande di questo avvio è il rilassamento della squadra dopo il vantaggio: “Su quello bisogna migliorare, serve più lucidità. Anche stasera abbiamo preso gol su un cross, le gare vanno chiuse prima. Bisogna lavorare meglio sulla fase difensiva perché non sempre si possono segnare tre gol a partita“.

Prima della sosta si giocherà ancora un'altra giornata di Serie A, che vedrà la Juventus far visita al Milan: “È comunque sempre equilibrata, non ci sono partite nette. Sono sempre state partite equilibrate, ma ora bisogna pensare al Manchester United“.

Juventus-Cagliari 3-1, le pagelle commentate

Pillola di Fanta

Anche se questa volta non ha segnato, Cristiano Ronaldo si è reso lo stesso protagonista con un assist. Il portoghese, oltre che per i bianconeri, è ormai diventato decisivo anche per molte fantasquadre. A inizio anno si pensava che potesse saltare qualche gara, ma finora (tranne contro lo Young Boys a causa dell'espulsione) non ha saltato nemmeno un minuto tra Serie A e Champions League. CAMPIONE


Classe '96, siciliano. Innamorato delle statistiche, forse tanto quanto del calcio. Appassionato di cinema e serie tv, oltre che di tutto quello che ha a che fare con numeri e record, di qualsiasi genere e categoria!

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A