Seguici su

Pagelle

Lazio-Spal 4-1, le pagelle: Immobile da sogno, Everton Luiz da incubo

Ciro-Immobile-Francesco-Vicari-Lazio-Spal
© imagephotoagency.it

Tra i biancocelesti il migliore è l’autore della doppietta, tra gli ospiti malissimo il centrocampista brasiliano ma anche Milinkovic-Savic jr

Il migliore in campo di questo LazioSpal è senza dubbio il centravanti biancoceleste Immobile, molto bene anche gli altri marcatori Cataldi e Parolo. Il peggiore è invece lo spallino Everton Luiz, autore di una partita disastrosa. Non è la migliore delle giornate neanche per i fratelli Milinkovic-Savic, Vanja in primis.

Lazio-Spal 4-1: le pagelle

Lazio

Strakosha 6,5: il portiere albanese non è chiamato molto spesso in causa oggi, ma dimostra con la bella parata sul tiro a giro di Antenucci nel primo tempo di saper rispondere prontamente in caso di necessità. REATTIVO

Wallace 6,5: il difensore brasiliano è protagonista di una buona prestazione, ricca di interventi puntuali anche se, al contrario della capigliatura, magari poco vistosi. SOTTOTRACCIA

Acerbi 6: il Sindaco non salta un minuto neanche a pagarlo, e se questa non è la più brillante delle partite poco importa. Viene ammonito e provoca l’ammonizione a Everton Luiz; peccato per l’occasione nel primo tempo in cui si ostacola con Milinkovic. HIGHLANDER

Radu 6: ha appena rinnovato il proprio contratto e probabilmente ne giova il suo entusiasmo. Non si scompone dietro e si prende anche un paio di volte la licenza di offendere. ENTUSIASTA

Patric 6: schierato a sorpresa al posto di Marusic, lo spagnolo non ha granché da fare sulla sua corsia. Emblematico il commento in telecronaca DAZN dopo lo scambio da angolo che lo libera al tiro: “Lo schema è buono, ma se lo fai per liberare al tiro Patric…“. MODESTO

Parolo 6,5: fino al 70′ fa una partita di lavoro oscuro, senza mettersi in mostra. A quel punto però sfoga tutta l’adrenalina sul pallone che lascia pietrificato Savic per il 4-1 finale. LIBERAZIONE

Cataldi 6,5: senza Leiva e Badelj il bandolo della matassa finisce tra le sue mani, che si dimostrano oggi più sapienti di quanto ci si aspettasse. Sforna l’assist per il vantaggio biancoceleste, poi la sassata che fulmina il portiere avversario in occasione del 3-1. SORPRENDENTE

Milinkovic-Savic 5,5: si fantasticava su un eventuale gol segnato al proprio fratellino, e sul sentimento di doppia soddisfazione o di agrodolce che ne sarebbe scaturito. La vicinanza di Vanja, invece, finisce per inibirlo. INCOLORE

dal 74′ Berisha s.v.

Lulic 6: come al solito si sdoppia bene nelle due fasi. L’unica macchia è l’esser stato sverniciato da Lazzari sul gol del temporaneo 1-1. SOSTANZA

dal 63′ Lukaku 6: prima presenza in questa stagione per il belga, che si propone subito in paio di occasioni. Sarebbe stato bello poter vederlo combattere sulla sua corsia con Lazzari per tutti i 90′. FINALMENTE

Caicedo 6,5: preferito dal 1′ a Correa e Luis Alberto, è proprio lui a dare ai tifosi spallini il primo brivido con una girata di poco a lato. Buono il suo lavoro sul lato fisico e altrettanto buona l’intesa con Immobile, al quale offre l’assist per il 2-1. COMPLICE

 Correa 6,5: pensava potesse essere la sua occasione da titolare, ma non si abbatte e si rende protagonista di un paio di inserimenti pericolosi al momento del suo ingresso in campo. TENACE

Immobile 7,5: il primo gol è un capolavoro di coordinazione e potenza, nel secondo invece c’è lo zampino della fortuna. Nel primo tempo è inarrestabile, nel secondo cala, ma senza mai scomparire. SCALMANATO

All. Inzaghi 7: la sua Lazio domina la partita e finisce per segnare quattro reti sfruttando le ripartenze in cui sa come rivelarsi letale. Sceglie Caicedo e gioca bene, lancia Cataldi e fa ancora meglio. La sua è ora la quarta forza del campionato. EFFICACE

Spal

V. Milinkovic-Savic 4,5: apre la sua gara con un errore su un rilancio che crea la prima occasione per i biancocelesti. Prosegue con un’uscita a vuoto che Patric non sfrutta, poi si dimostra titubante sul gol ImmobileMa non finisce qui: compie un’altra uscita a vuoto su un calcio d’angolo al 32′, poi Cataldi segna sul suo palo e Parolo lo lascia immobile sul 4-1. Ad un certo punto sembra che i laziali tirino da fuori perché incoraggiati dalle sue scarse qualità. Unica nota positiva la bella parata di piede su Immobile nella prima frazione. ROVINOSO

Bonifazi 5: Immobile svaria spesso dalla sua parte rendendosi molto pericoloso, ma la sua sofferenza deriva anche dalle caratteristiche offensive di Lazzari, che non gli dà sempre una mano. Esce all’intervallo. IN DIFFICOLTÀ

dal 46′ Cionek 5,5: comincia subito con due interventi positivi che sembrano condannare ulteriormente la prestazione negativa di Bonifazi, ma pian piano ricalca sempre più la prestazione di quest’ultimo. DISINGANNO

Vicari 6: fa buona guardia e mette qualche pezza su delle sviste dei suoi compagni. La fortuna gli sorride quando Guida non ravvede un fallo su Immobile che gli sarebbe potuto costante una sanzione importante. GRAZIATO

Felipe 5,5: meglio di Bonifazi, ma leggermente peggio di Vicari. A inizio ripresa Lulic lo svernicia lasciandolo nel totale imbarazzo. COMPASSATO

Lazzari 6,5: la solita discesa incontenibile sulla corsia di destra porta all’assist per l’1-1 di Antenucci, ma potrebbe aiutare di più in fase di non possesso. PERICOLOSO

Everton Luiz 4: per tre volte si avventura in disimpegni avventati in zona difensiva perdendo il possesso del pallone. E se le prime due volte viene graziato, alla terza arriva Parolo. Per peggiorare la situazione prende un giallo che gli costerà la prossima partita. DISASTROSO

dall’80’ Dickmann s.v.

Valdifiori 5: i ferraresi attaccano poco e lui non può sfruttare le sue abilità in palleggio e nell’assistenza. In fase difensiva è evidente che la sua schermatura non risulti efficace. SOFFERENTE

Missiroli 5: oggi è molto poco nel vivo dell’azione. Quando in un’occasione prova a guidare la carica in contropiede vanifica il proprio sforzo fermandosi e tornando indietro. Ma la colpa è anche dei suoi compagni. OPACO

Costa 5,5: l’accoppiata che compone su quella corsia con Patric lavora molto poco oggi, lui si iscrive alla partita quasi esclusivamente per la deviazione sul tiro di Immobile che vale il 2-1. SFORTUNATO

Petagna 5: la Spal non attacca quasi mai e ne risente. Tocca pochi palloni e non ci fa granché. ASSENTE

Paloschi 5,5: entra per dare una scossa. Non lo fa. OFF

Antenucci 6,5: come i suoi compagni di reparto gioca pochissimi palloni, ma si fa trovare pronto in occasione del gol. RAPACE

All. Semplici 5: è in emergenza a centrocampo e si vede quando tarda a sostituire Everton Luiz. Quando inserisce Dickmann passa al 4-4-2, ma non cambia lo spartito. Cade nella trappola laziale e non ne previene le transizioni offensive. INCAUTO

Lazio-Spal 4-1: cronaca, tabellino e commento


Commenti
Annuncio pubblicitario
calciodangolo.com Collabora con noi
Annuncio pubblicitario

Classifica

Di più in Pagelle