Seguici su

Serie A

Milan, non solo sfortuna: la società si interroga sui troppi infortuni

Gennaro-Gattuso-allenamento-Milan

Il numero di infortuni del Milan non può dipendere dalla sola sfortuna: la società starebbe cercando di capire le reali motivazioni

Parlare di sfortuna per quanto riguarda gli infortunati del Milan potrebbe risultare un punto di vista piuttosto semplice e limitato. Perché una serie di problemi fisici come quella dei rossoneri è molto difficile possa essere spiegata con il semplice fato avverso. Secondo quanto riporta l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, il club del presidente Scaroni si starebbe interrogando sul perché di tutti questi giocatori indisponibili.

Da inizio anno sono ben 12 i giocatori del Milan ad aver riportato infortuni, nella maggior parte dei casi gravi. E fa riflettere il fatto che Biglia, Caldara e Romagnoli hanno riportato problemi allo stesso muscolo del polpaccio. Insomma, è facile pensare che verranno fatte valutazioni nell’ambito dello staff medico e di chi potrebbe non essere riuscito a preparare i calciatori nel modo migliore in vista dei match di Serie A e di Europa League. Non è comunque escluso che una parte degli infortuni sia dovuta all’eccessivo lavoro dei giocatori, chiamati a scendere in campo ripetutamente per ricambi non all’altezza dei titolari.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A