Seguici su

Serie A

Serie A, Filippo Inzaghi e la Panchina d’Oro: “Avrebbe meritato Simone”

Il tecnico del Bologna parla dell’assegnazione della Panchina d’Oro, elogiando il fratello Simone che avrebbe meritato il riconoscimento

Stavolta gioca in difesa, Pippo Inzaghi, a dispetto del ruolo ricoperto per tanti anni da giocatore. Lo fa schierandosi dalla parte del fratello, Simone, arrivato secondo alle spalle di Massimiliano Allegri nella classifica della Panchina d’Oro. La vittoria di Allegri, l’allenatore più premiato, con ben 4 riconoscimenti nel corso degli ultimi anni, non ha convinto pienamente l’attuale tecnico del Bologna.

Le dichiarazioni a Coverciano

Alle spalle del tecnico della Juventus si sono posizionati ex aequo Maurizio Sarri e Simone Inzaghi. In particolare, stando alle parole di Pippo, rilasciate a Sky, al termine dell’evento a Coverciano, il condottiero della Lazio avrebbe meritato qualcosa di più: “Simone è uno dei migliori, con la Lazio ha fatto cose straordinarie. Io voto per lui, è arrivato secondo ma avrebbe meritato ampiamente di vincere.  A lui vorrei rubare tanti pregi: ha la serenità necessaria per fare il nostro lavoro, gli faccio i complimenti”. Il pareggio di Verona contro il Chievo, dopo un inizio di campionato altalenante, mantiene il suo Bologna un punto al di sopra della zona calda della classifica e Inzaghi è motivato: “Bisogna lavorare, sono convinto che a fine stagione potremo essere soddisfatti“.

Pillola di Fanta

Anche Filippo Inzaghi ha conquistato un secondo posto nella graduatoria della Panchina d’Oro categoria Lega Pro, alle spalle di Stroppa, nell’anno in cui riportò il Venezia in Serie B. STOFFA

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Serie A