Seguici su

Serie A

Serie A, tutto su Genoa-Napoli: orario, probabili formazioni e dove vederla

esultanza-gol-Arkadiusz-Milik-Napoli-nov-2018
© imagephotoagency.it

Tutto quello che c’è da sapere sulla sfida tra il Grifone e i partenopei, valida per la 12^ giornata. Come arrivano le squadre, i precedenti e le curiosità

Il campionato prosegue, e le squadre si apprestano a scendere in campo per la 12 ^ giornata ad una settimana dall’ultima sosta annuale per le nazionali. Sabato sera si affronteranno Genoa e Napoli, due formazioni che hanno obiettivi ben diversi. I rossoblu sono la classica squadra da metà classifica, con buone potenzialità ma senza il talento assoluto. I partenopei, invece, inseguono da anni quello scudetto che sembra poter vincere solo la Juventus. L’arrivo di Ancelotti ha dato grande consapevolezza dei propri mezzi agli azzurri, che sono però già a -6 dai bianconeri.

Come arriva il Genoa

Dopo la brutta sconfitta casalinga contro il Parma, Preziosi ha deciso sorprendentemente di cambiare allenatore: fuori Ballardini, dentro Juric. Il nuovo tecnico non è però riuscito a dare la svolta che tutti si aspettavano: 2 pareggi e 2 sconfitte nelle 4 partite disputate fin qui. L’ultima addirittura è un pesantissimo 5-0 a San Siro contro l’Inter. Come se non bastasse, con l’arrivo di Juric ha smesso di segnare il capocannoniere Piatek, che fino a quel momento non aveva sbagliato un colpo. Contro il Napoli, dunque, l’allenatore del Grifone si gioca già la panchina. Aspetta in silenzio Nicola.

Come arriva il Napoli

Il Napoli sta attraversando un momento decisamente più felice. Dopo lo scontro diretto perso con la Juventus, è riuscito a rosicchiare 2 punti. I partenopei stanno vincendo e convincendo, sia in casa che in trasferta. L’ultima gara di campionato è stata venerdì sera al San Paolo contro l’Empoli, dove gli uomini di Ancelotti hanno mostrato tutto il loto strapotere: il 5-1 ha provocato anche l’esonero di mister Andreazzoli. Il Napoli è poi tornato in campo per la 4^ giornata di Champions League: grande prova degli azzurri contro la corazzata Psg, che però devono ancora una volta fermarsi sul pari. Tuttavia, a due giornate dalla fine, il Napoli è primo a pari merito con il Liverpool: tutto può ancora succedere. Forse più stanca, ma di sicuro la squadra che arriverà a Genova sarà carichissima dal punto di vista mentale.

Orario partita e dove vederla

La gara tra Genoa e Napoli si giocherà sabato 10 novembre alle ore 20.30 allo Stadio Ferraris di Genova. Il match verrà trasmesso in esclusiva sulla piattaforma DAZN.

Serie A, dove vedere tutte le partite della 12^ giornata

Probabili formazioni

Juric dovrebbe schierare quasi la stessa squadra di San Siro. Difesa sempre a 3 guidata da Romero, mentre a centrocampo confermati mezzali Romulo e Bessa. Al centro non ci sarà Sandro per un problema muscolare: potrebbe esser sostituito dal rientrate Miguel Veloso. Davanti ipotizzabile ancora la presenza di Kouamé, mentre panchina per l’ex di turno Pandev: riprende infatti il suo ruolo di punta titolare Piatek.

Ancelotti potrebbe fare qualche cambio. A destra dovrebbe tornare Hysaj al posto di Maksimovic, ma scalda i motori anche Malcuit al posto di Mario Rui. A centrocampo sicuro del posto Allan, mentre rimane vivo il solito ballottaggio tra Fabian Ruiz e Zielinski. In attacco, certa la presenza di Lorenzo Insigne. Al suo fianco sarà difficile vedere Mertens, uscito anzitempo col Psg per un duro colpo alla spalla sinistra: spazio dunque a Milik.

Genoa (3-5-2): Radu; Biraschi, Romero, Gunter; Pereira, Romulo, Veloso, Bessa, Lazovic; Kouamé, Piatek. All. Juric

Napoli (4-4-2): Ospina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik, Zielinski; Milik, Insigne. All. Ancelotti

Serie A, tutte le probabili formazioni della 12^ giornata

Precedenti e statistiche

Genoa e Napoli si sono incontrate ben 108 volte: 29 vittorie rossoblu, 38 pareggi e 41 trionfi azzurri. Considerando solo le partite a Genova, i padroni di casa sono in vantaggio per 20 successi a 14. L’ultima gara al Ferraris risale alla scorsa stagione, e terminò 2-3: decisiva la doppietta di Mertens e l’autogol di Zukanovic.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A