Seguici su

Serie B

Serie B, i risultati dell’11^ giornata: poker Pescara, in extremis il Palermo. Perdono Salernitana e Benevento

Del-Sole-Pescara

Tutti i risultati e la classifica dopo l'11^ giornata di Serie B. Pescara a valanga, Palermo all'ultimo respiro. Vince ancora il Venezia di Zenga, pareggi per Verona e Cittadella

L'11^ giornata di Serie B si è conclusa lunedì sera con lo scoppiettante posticipo tra Pescara e Lecce terminato 4-2 per gli abruzzesi. Vince ancora una volta in zona Cesarini il Palermo, mentre il Verona non riesce più a riprendersi: anonimo 1-1 contro la Cremonese dell'ex Mandorlini, che paga con l'esonero una serie di risultati non positiva e una classifica che inizia ad essere poco tranquilla. Non si fanno male Padova e Cittadella nel derby veneto, mentre in fondo alla classifica piange ancora il Livorno; solo pareggi per Carpi, Foggia e Crotone. Infine, il Venezia di Zenga non smette di stupire e batte anche la lanciatissima Salernitana.

Ha riposato: Spezia

Verona-Cremonese 1-1

Quello tra Verona e Cremonese è stato un pareggio che poco è servito ad entrambe: la squadra di Grosso non riesce ad uscire dalla crisi, avendo collezionato appena una vittoria da oltre un mese, mentre Mandorlini ha pagato con l'esonero una classifica preoccupante. Ad aprire le danze ci ha pensato Caracciolo su assist di Colombatto dopo appena 3 minuti di gioco. Alla mezz'ora un gol di Arini ha riportato la situazione in parità.

Foggia-Brescia 2-2

Ben 4 gol nel pareggio tra Foggia e Brescia, coi pugliesi rimontati da un ottimo Tremolada nel finale. Dopo appena 6 minuti Mazzeo segna la rete dell'1-0 su assist del grande ex Zambelli; replica Torregrossa al 14′ imbeccato da Ndoj. Nella ripresa, c'è ancora lo zampino di Mazzeo nel gol di Gerbo, ma all'ora di gioco cambia tutto: espulso Camporese per un brutto fallo su Sabelli e Corini ne approfitta per dare un'accelerata inserendo Donnarumma e Tremolada. Proprio l'ex Ternana consegna il 2-2 ai suoi con un gran gol su punizione che ammutolisce lo Zaccheria di Foggia.

Padova-Cittadella 0-0

Pierpaolo Bisoli salva la panchina. Importante 0-0 conquistato contro un Cittadella parso leggermente in ombra nel primo tempo: sono i biancoscudati, infatti, a trovare maggiormente la via della porta, ma Paleari risponde sempre presente. Il Cittadella ci prova con Schenetti e soprattutto Finotto, ma senza mai impegnare seriamente l'esordiente Perisan. Nel secondo tempo Benedetti su punizione impegna seriamente Perisan che si supera e al quale risponde Paleari poco dopo su Capello a distanza molto ravvicinata. Finisce con un pareggio ad occhiali e coi portieri migliori in campo.

Palermo-Cosenza 2-1

Succede tutto nell'ultimo quarto d'ora tra Palermo e Cosenza coi siciliani che riescono a strappare coi denti una vittoria importantissima, mantenendosi in scia del Pescara. Tutto tace fino al 77′ quando Salvi devia in rete una perfetta traiettoria di Falletti su calcio d'angolo. Passano appena due minuti e il risultato torna in parità grazie a Baclet che di testa segna su assist di Garritano. Prima del gol di Salvi, Stellone decide di far entrare Puscas per Moreo e si rivela una scelta azzeccata: il gioiello scuola Inter, dopo aver colpito una traversa in contropiede, trasforma in rete un pallonetto di Nestorovski. Nel finale, espulso Idda.

Benevento-Ascoli 1-2

Clamorosa sconfitta del Benevento che si era rialzato con due vittorie, ma che torna a perdere contro un Ascoli sempre più vincente e convincente. Coda apre le danze dopo soltanto 2 minuti di gioco, ma al 19′ un clamoroso autogol di Volta riporta la situazione in parità. Ad inizio ripresa è Ninkovic a portare in vantaggio i marchigiani, grazie ad un bel passaggio di D'Elia. Terza vittoria nelle ultime 4 gare per i bianconeri che si portano in zona play-off; seconda sconfitta in casa per i campani.

Crotone-Carpi 1-1

Crotone e Carpi ottengono un pareggio che non serve a nessuna delle due. Al gol di Solina arrivato al 22′ su assist di Martella, risponde Concas al 73, servito da Mokulu. Nel finale scoppia una mini rissa e l'arbitro decide di espellere sia Mokulu che capitan Cordaz.

Venezia-Salernitana 1-0

Ancora un risultato positivo per il Venezia di Zenga, rinato con la cura dell'ex uomo ragno. La vittima stavolta è la Salernitana di Colantuono che tanto bene stava facendo nelle ultime uscite e che si era portata anche al terzo posto in classifica. I lagunari si portano in vantaggio al 31′ grazie a capitan Domizzi e riescono a contenere molto bene gli attacchi degli amaranto. Seconda sconfitta in campionato per gli ospiti che si mantengono nelle zone alte della classifica.

Livorno-Perugia 2-3

Ancora una sconfitta per il Livorno, stavolta contro il Perugia di Nesta. Rocambolesca partita all'Armando Picchi, con gli umbri portatisi in vantaggio al 13′ con Melchiorri, ma raggiunti e superati da una doppietta di Diamanti prima ben servito da un eccellente Agazzi e poi su calcio di rigore. Al 53′ Verre riporta la situazione sul 2-2, ma al 75′ Dainelli commette fallo di mano in area: sul dischetto si presenta Vido che trova così la sua quinta marcatura stagionale. Pochi istanti dopo, Mazzoni viene espulso per proteste, dopo essere stato già ammonito nel primo tempo per lo stesso motivo.

Pescara-Lecce 4-2

Partita entusiasmante allo stadio Adriatico di Pescara, con gli abruzzesi che si portano in vantaggio dopo appena 3 minuti col solito Mancuso, nuovo capocannoniere insieme a Donnarumma, assistito da Memushaj. Al 22′ raddoppia Gravillon, su cross ancora da Memushaj. Nella ripresa si sveglia il Lecce e in 20 minuti riporta la situazione in parità: ci pensano Palombi prima e Tabanelli poi. Nel mezzo l'espulsione di Calderoni, a cui va a far compagnia anche Meccariello al 76′. Con un Lecce in 9, il Pescara spinge sull'acceleratore e nei minuti finali, un eccellente Del Sole trova i gol del 3-2 e del 4-2, entrambi su assist di Mancuso, assolutamente il migliore in campo.

CLASSIFICA DI SERIE B

Pescara (22)

Palermo (21)

Verona (18)

Salernitana (17)

Lecce (16)

Benevento (16)

Cittadella (16)

Brescia (15)

Ascoli (15)

Perugia (14)

Spezia (13)

Cremonese (12)

Crotone (12)

Venezia (12)

Cosenza (8)

Padova (8)

Foggia -8 (7)

Carpi (6)

Livorno (5)

CLASSIFICA MARCATORI

Donnarumma (Brescia), Mancuso (Pescara) 7
Coda (Benevento), Mancosu e Palombi (Lecce), Nestorovski (Palermo), Vido (Perugia) 5
Morosini (Brescia), Bocalon (Salernitana) 4


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie B