Seguici su

Serie A

Torino-Parma, Mazzarri: “Siamo un mosaico. Tridente? Dipende da loro”

Walter-Mazzarri-Torino

L’allenatore granata presenta in conferenza stampa la gara di domani pomeriggio contro i ducali di D’Aversa, valida per la 12^ giornata di Serie A

Prima della sosta per le nazionali, il Torino scenderà in campo contro il Parma nella gara valida per la 12^ giornata di Serie A. I granata arrivano dal convincente successo al Ferraris contro la Sampdoria, ed hanno tutte le intenzioni di riconfermarsi davanti al proprio pubblico contro i ducali. “Dovrà scendere in campo una squadra attenta come nelle ultime 3 gare. Fondamentale sarà non perdere la concentrazione: ci sta staccare un attimo e godersi la vittoria, ma non dobbiamo abbassare la guardia. La partita di Genova ci ha reso ancora più consapevoli dei nostri mezzi, ma si può sempre migliorare – esordisce ai microfoni di “Sky Sport” Walter Mazzarri, che poi continua elogiando gli avversari – Il Parma ha giocatori di grande valore. Gervinho è un campione, così come Inglese: anche Rigoni, Barillà e Grassi sono molto forti. Loro in trasferta hanno sempre fatto bene. La loro classifica rispetta l’organico che hanno a disposizione. Poi personalmente, è sempre molto difficile per me affrontare il Parma“.

Il tecnico del Torino si sofferma quindi su alcuni singoli, tra sostituti ed ipotesi di formazione. “L’unico vero dubbio ad oggi è il sostituto di Meité squalificato: sono indeciso tra Soriano e Berenguer. Tridente? Nelle ultime gare la squadra ha trovato la sua fisionomia di gioco, io credo che prima di tutto serva equilibrio. Gli automatismi possono cambiare, ma serve organizzazione in ogni punto del campo. Dipende dall’eventuale disponibilità di sacrificio degli attaccanti. A me piacerebbe far giocare Iago Falque e Belotti insieme a Zaza, ma il problema è sempre il modo in cui si corre. Sirigu? Lo ritengo il miglior portiere che abbiamo in Italia. Lui è il presente, Donnarumma il futuro – spiega Mazzarri, che infine conclude – La mia squadra è un mosaico. Cambiare un tassello significa cambiare ogni cosa, anche se non per forza in peggio. Noi dobbiamo sempre fare meglio ed abbiamo ampi margini di miglioramento: contro il Parma capiremo di che pasta siamo fatti“.

Pillola di Fanta

Il Torino è sicuramente in un buon momento: l’ultima sconfitta risale a ben 7 partite fa contro il Napoli. I granata hanno trovato la quadratura del sistema, grazie soprattutto al ritorno di Iago Falque. Alla 12^ giornata la squadra di Mazzarri è 7^ in classifica, pienamente in corsa per l’obiettivo di inizio stagione: l’Europa League. SOGNO

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Serie A