Seguici su

Champions League

Champions League, italiane da incubo: amara la chiusura dei gironi

delusione-Luciano-Spalletti-Inter
© imagephotoagency.it

Sconfitte indolori per Juventus e Roma, che comunque perdono. Batosta anche per il Napoli e pareggio casalingo per l’Inter, entrambe eliminate

Dopo 3 mesi si sono chiusi i gironi di Champions League, che come sempre hanno emesso – non senza sorprese – i loro verdetti. Sulle 4 squadre italiane in corsa, solo 2 si sono qualificate per gli ottavi di finale: le altre 2 dovranno invece accontentarsi dell’Europa League. Il finale di girone è comunque amaro per tutte. Sconfitte clamorose – anche se indolori – per Juventus e Roma: entrambe erano già qualificate alla fase successiva, ma tornano a casa con 0 punti dopo la 6^ giornata. Perde anche il Napoli a Liverpool, abbandonando così i suoi sogni di gloria; mentre non va oltre il pareggio l’Inter in casa col Psv, eliminata dunque anche lei anzitempo.

Juventus e Roma: sconfitte indolori e ottavi di finale

Sorriso amaro per bianconeri e giallorossi. La Juventus – già certa del passaggio del turno – si presenta a Berna contro lo Young Boys con l’obiettivo di conquistare il primo posto in classifica. La prestazione dei ragazzi di Allegri è però al di sotto delle aspettative, e gli svizzeri – come spesso succede in questi casi – sfoderano la “partita della vita”. I padroni di casa vincono dunque 2-1 contro una Juventus che si sveglia troppo tardi. A salvare i Campioni d’Italia ci ha però pensato il Valencia, che batte in casa il Manchester United e rovina le speranze di Mourinho di fare il colpaccio. La Juventus raggiunge dunque il suo obiettivo – il primo posto del girone – ma torna di certo a Torino tutt’altro che soddisfatta della sua prestazione. Discorso simile per la Roma, che arriva a Praga già certa della seconda posizione dietro il Real Madrid. Di Francesco auspicava ad una reazione da parte dei suoi dopo il brutto pareggio di Cagliari, ma non ha avuto ciò che sperava: i giallorossi sono infatti stati malamente sconfitti dal Viktoria Plzen. La Roma passa dunque agli ottavi di finale, ma non totalmente per meriti propri: adesso ci sarà da rimboccarsi le maniche, il sorteggio di lunedì sarà con tutta probabilità molto ostico.

Napoli e Inter: ultima giornata fatale, addio Champions

Napoli e Inter erano chiamate all’ultimo step, ma hanno entrambe malamente fallito. Il Napoli si è presentato a Liverpool all’ultima giornata del girone da primo in classifica, davanti a Psg e Reds. I francesi hanno però vinto con la Stella Rossa, ed i partenopei sono stati sconfitti 1-0 dagli inglesi: decisiva la perla di Salah e la parata di Alisson nel finale. Nemmeno secondo posto dunque per Ancelotti, che deve lasciare “casa sua”. Brutta botta per l’Italia nel Ranking europeo, considerata anche la stessa fine fatta dall’Inter. I nerazzurri non erano artefici del proprio destino come i partenopei, ma sono fortemente responsabili della propria eliminazione. L’Inter doveva sperare in un favore da parte del Barcellona – che è parzialmente arrivato – ma doveva innanzitutto vincere a San Siro con il Psv. Dopo esser andata sotto con gli olandesi, Icardi l’ha ripresa nel secondo tempo, ma non è bastato: il Tottenham ha infatti anch’esso raggiunto i catalani al Camp Nou, mantenendo così la seconda posizione in classifica proprio davanti ai nerazzurri. Fuori dalla Champions League dunque anche la squadra di Spalletti, che ha sprecato un’occasione colossale dopo le 2 vittorie nelle prime 2 partite. In attesa di sapere cosa faranno Milan e Lazio in Europa League, dunque, turno europeo nerissimo per il Ranking delle italiane.

Consulta anche:

Champions League, la guida al sorteggio degli ottavi di finale


Calcio d'Angolo è anche su Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici CLICCANDO QUI
Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Champions League