Seguici su

Serie A

Juventus-Sampdoria 2-1, decide sempre Ronaldo: annullato il pari di Saponara

gol-Cristiano-Ronaldo-rigore-Juventus
© imagephotoagency.it

Doppietta di CR7 che vola in testa alla classifica marcatori, in mezzo il timbro dell’eterno Quagliarella. Giallo nel finale: annulato il pari di Saponara

Cinquantratré. La Juventus di Massimiliano Allegri batte la Sampdoria per 2-1 nella 19^ giornata di Serie A, ultima del 2018 e del girone d’andata, e continua a macinare record. Mai nessuno aveva toccato quota 53 punti a metà campionato: l’effetto Ronaldo, sempre più decisivo (oggi doppietta e prestazione stellare) è sempre più devastante: nemmeno il timbro puntuale di Quagliarella ostacola la marcia dei campioni d’Italia.

Allegri perde nel riscaldamento Szczesny, fermato da un problema muscolare: gioca Perin. Pronti-via, la Sampdoria si fa trovare molle. Nella pressione su Dybala, che ha lo spazio per aprire il ventaglio col sinistro e servire Ronaldo dall’altra parte; nella marcatura su CR7, che Sala lascia con troppa facilità spostarsi il pallone sul destro per calciare; nell’attenzione di Audero, lento a distendersi sulla propria destra per intercettare il tiro di Ronaldo, preciso ma non irresistibile. La Juve è avanti dopo un minuto e poco più. La Samp prova a scuotersi con un sinistro di Praet, ma il mancino pericoloso è quello di Dybala: botta a giro dal limite su assist di Chiellini, palla fuori di un soffio. Alla mezzora la partita cambia. Dopo la comunicazione del VAR, Valeri assegna un rigore ai blucerchiati per mani di Emre Can in area. Quagliarella is on fire, Perin non può nulla contro il bomber a segno da nove giornate consecutivamente: è 1-1 all’improvviso.

La Juventus apre la ripresa con grande pressione, tanto che rischia il contropiede condotto da Rimirez, ma sprecato da un tiro debole di Caprari. Ma la squadra di Allegri preme. Ci prova Matuidi, vola Audero. Poi Ronaldo calcia da fuori a tutta potenza, il portiere blucercato compie un prodigio deviando sulla traversa. Ma c’è aria di gol, e si concretizza quando Valeri fischia un rigore per mani di Ferrari. Il consulto col VAR si dilunga ma non gli fa cambiare decisione. Sul dischetto va Ronaldo che supera Audero (e Piatek in testa ai marcatori di A): la Juve torna avanti. Giampaolo risponde inserendo Defrel e Saponara per Caprari e Ramirez, Max inserisce Berardeschi per Mandzukic e Douglas Costa per Matuidi. Giallo nel finale con Saponara che realizza una rete splendida in pieno recupero, ma Valeri annulla su indicazione del Var: il fantasista partiva da fuorigioco sul pallone che gli arriva da un contrasto tra Alex Sandro e Defrel. CR7+JJ: come funziona bene questa formula qui.

Juventus-Sampdoria 2-1: il tabellino

Juventus (4-3-3): Perin 6; De Sciglio 6, Rugani 6,5, Chiellini 6, Alex Sandro 5,5; Emre Can 5, Pjanic 5,5, Matuidi 6,5 (82′ Douglas Costa s.v.); Dybala 6,5, Cristiano Ronaldo 8, Mandzukic 5,5 (69′ Bernardeschi 6). All. Allegri 7

Sampdoria (4-3-1-2): Audero 6,5; Sala 5, Ferrari 5,5, Colley 6,5, Murru 6; Praet 6, Ekdal 6,5 (82′ Jankto s.v.), Linetty 5,5; Ramirez 5 (72′ Saponara 6,5); Quagliarella 6,5, Caprari 5 (67′ Defrel 6). All. Giampaolo 6

MARCATORI: Cristiano Ronaldo (J) al 2′ e al 65′ (rig.), Quagliarella (S, rig.) al 33′

ASSIST: –

AMMONITI: Matuidi, Rugani (J); Ferrari, Saponara (S)

ESPULSI: –

Le pagelle di Juventus-Sampdoria commentate

Pillola di fanta

Con la doppietta di oggi Cristiano Ronaldo ha superato Piatek in vetta alla classifica cannonieri con 14 contro 13 centri. Quagliarella, trasformando il rigore, è salito a quota 12. In attesa di Genoa-Fiorentina, alle 15, la sfida al Pistolero è lanciata. BOOM BOOM

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Serie A