Seguici su

Pagelle

Juventus-Sampdoria 2-1, le pagelle: Ronaldo alieno, Quagliarella infallibile

© imagephotoagency.it

Tantissime emozioni nel match che apre la giornata. Saponara entra e segna, ma il Var annulla. CR7 è il profeta di Allegri: decide sempre lui. I nostri voti per il fantacalcio

Succede davvero di tutto nell’ultima del 2018 della Juventus, che batte la Sampdoria per 2-1 e chiude un anno da record. Due rigori assegnati con l’ausilio del VAR, che poi cancella il pari nel recupero di Saponara. La costante è Cristiano Ronaldo, autore della doppietta che fa ripartire i bianconeri dopo il pari di Bergamo e affonda una buona Samp. Tra gli ospiti buona prova difensiva di Colley, l’eterno Quagliarella non sbaglia un colpo. Ecco le nostre pagelle per anticipare i conti del fantacalcio.

Juventus-Sampdoria 2-1: le pagelle

Juventus

Perin 6: errore grave nel finale, concede alla Samp e a Saponara l’occasione del pari. Il VAR cancella, lui ringrazia. SOLLIEVO

De Sciglio 6: attento difensivamente, non riesce a sfondare nella metà campo avversaria. CONTENUTO

Rugani 6,5: schierato a sorpresa, ci mette testa, fisico e cuore. Molto preciso nella fase difensiva, non è Bonucci in fase di impostazione. BENTROVATO

Chiellini 6: scorrazza su e giù per non farsi scappare un Quagliarella mai dopo. Lo limita come può. CONCENTRATO

Alex Sandro 5,5: meno coinvolto del solito nella manovra offensiva, si limita a un compitino nemmeno svolto troppo bene. RINTANATO

Emre Can 5: il suo mani è chiaramente involontario, ma altrettanto ingenuo. Salta a occhi chiusi con n braccio largo e complica una gara che fino a quel punto sembrava in discesa. DISATTENTO

Pjanic 5,5: meno presente e meno preciso del solito. Le sue geometrie faticano a conquistare il centrocampo. FUORI CALIBRO

Matuidi 6,5: inizia un po’ confuso, poi emerge il suo grande senso tattico e la capacità di inserirsi al momento giusto. Sfiora anche il gol. STANTUFFO

dall’82′ Douglas Costa s.v.

Dybala 6,5: si metta a disposizione dei compagni in un sacrificato ruolo di raccordo tra il centrocampo e l’attacco. Sventaglia palloni con qualità e abnegazione. AGLI ORDINI

Cristiano Ronaldo 8: è semplicemente incontenibile. Sempre più uomo squadra, sempre più decisivo, sempre più extraterrestre. Audero gli nega una scorpacciata più abbondante. ALIENO

Mandzukic 5,5: gli si può concedere una giornata in cui non corre a tutto campo a pressare, aggredire e combattere? FERIE

dal 69′ Bernardeschi 6: entra con tanta voglia di far bene. Un paio di allunghi e anche qualche tentativo col suo mancino. IN RIPRESA

All. Allegri 7: avere CR7 in squadra non è esattamente un suo merito. Far sì che CR7 trascini la squadra, si. LIBRO DEI RECORD

Sampdoria

Audero 6,5: sbaglia sul primo gol di Ronaldo, quando va a terra lentamente e non mette sufficiente forza per respingere. Poi sale in cattedra e prende tutto il possibile, anche un missile di Ronaldo a oltre 110 km/h. DIESEL

Sala 5: non sarà colpa sua se da quella parte gioca Ronaldo. Se gli concede più volte lo spazio e il tempo per rientrare e calciare col destro, invece, si. SURCLASSATO

Ferrari 5,5: una buonissima prova difensiva macchiata dall’episodio del rigore sul quale non ci sentiamo di biasimarlo oltremodo. Noi no, ma il punteggio si. SFORTUNATO

Colley 6,5: ha il fisico da lottatore e lo usa per limitare Mandzukic e opporsi quando può a Ronaldo. Pulito e ordinato, non sbaglia praticamente nulla. GIGANTE

Murru 6: qualche affondo quando De Sciglio glielo concede. Ama dialogare coi compagni e offre sempre una soluzione al portatore. Attento a tenere Dybala lontano dall’area. CONCENTRATO

Praet 6: quando il pallone transita dalle sue parti è sempre una libido per gli esteti del calcio. Gli manca il guizzo negli ultimi metri. SPONDA

Ekdal 6,5: anni fa la Juve lo prese perché aveva le stimmate del predestinato. Poi Ekdal si è un po’ perso per ritrovarsi qui, davanti agli ex compagni, a giganteggiare nelle due fasi di centrocampo. PERFETTO

dall’82′ Jankto s.v.

Linetty 5,5: manca alla Samp il suo solito apporto costante in fase di interdizione e costruzione. SVOGLIATO

Ramirez 5: non è facile trovare spazi tra le linee juventine. La sua qualità non emerge mai, se non in un contropiede che Caprari sciupa. NASCOSTO

dal 72′ Saponara 6,5: sfrutta i pochi minuti che ha per mettere in campo determinazione e qualità. Segna un gol meraviglioso che significherebbe pari: il VAR gli strozza l’urlo in gola. DISDETTA

Quagliarella 6,5: ci prova a non segnare, per una volta, ma non ce la fa. Grande condottiero e leader carismatico, Quagliagol non sbaglia mai. INFALLIBILE

Caprari 5: Giampaolo gli dà fiducia per creare scompiglio nella retroguardia non velocissima della Juve. Lui fatica a mettersi in azione, quando ci riesce sciupa malamente. SPRECO

dal 67′ Defrel 6: pochi minuti e pochissime chance. Pregevole lo scambio con Saponara in occasione del gol annullato. REPRESSO

All. Giampaolo 6: la sua Samp fatica ad entrare in partita, poi non vuole più uscirne. Sfortunato negli episodi, ottiene il massimo dai suoi cambi. INDOVINO

Juventus-Sampdoria 2-1, CR7 guida la Juve dei record. Cronaca, tabellino e commento

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Pagelle