Seguici su

Serie A

Milan-Fiorentina 0-1: un lampo di Chiesa gela San Siro

Un acuto dell’esterno regala tre punti d’oro alla Viola. Rossoneri che non segnano da tre partite e scendono al quinto posto

Assenze a centrocampo, ma è l’attacco che non funziona. Il Milan incassa il ko in casa contro una Fiorentina ordinata, che sfrutta un lampo di Federico Chiesa per rilanciarsi nella lotta europea. Milan che invece cede la zona Champions alla Lazio e scende al quinto posto.

Gattuso fa fronte alle tante assenze adattando Calabria e Calhanoglu mezzali ai lati di Josè Mauri. La Fiorentina risponde con un pressing asfissiante che toglie ossigeno alla fantasia rossonera. Calhanoglu si divide nelle due fasi con fortune alterne, abbassandosi per costruire e attaccando lo spazio per andare a concludere. È lui l’uomo più pericolo della prima frazione: ci prova col destro da fuori, una volta parato, una volta a lato; poi sul finire di tempo col sinistro da dentro l’area, superando Lafont ma non Milenkovic, che respinge sulla linea. Alla mezzora una buona occasione anche per Rodriguez, che spara da fuori: bravo Lafont a deviare in angolo. Nell’altra metà campo la Viola non si vede mai, se non per un paio di tiracci da lontano che finiscono in curva.

La ripresa si apre con un sussulto viola: Chiesa per Benassi, palla al centro per Mirallas che la difende spalle alla porta e la gira: alta. Poi riparte l’assalto rossonero. Suso fa impazzire Edimilson e Biraghi, arriva sul fondo e rientra sul mancino: Lafont respinge. Poi lo spagnolo cerca Higuain a centroarea, il Pipita gira di testa: ancora Lafont in tuffo. Gli allenatori provano a cambiare. Pioli inserisce Gerson, Gattuso risponde con Cutrone e Laxalt, passando al 4-4-2. Al 73′ un lampo accende Chiesa, fino a quel momento non comparso: salta Calabria rientrando sul destro sulla trequarti e calcia a giro. Il tiro non è irresistibile ma angolato, rimbalza davanti a Donnarumma e lo beffa: Fiorentina in vantaggio al primo e unico tiro in porta. La reazione del Milan è tutta in un colpo di testa di Rodriguez su assist di Suso: miracolo di Lafont. Per la Champions ci vuole altro. I gol, ad esempio. E Higuain, ad esempio.

Milan-Fiorentina 0-1: il tabellino

Milan (4-3-3): G. Donnarumma 5; Abate 6 (83′ Conti s.v.), Zapata 6, Romagnoli 6, Rodriguez 6,5; Calabria 5,5, Mauri 6 (68′ Cutrone 5), Calhanoglu 5,5; Suso 6, Higuain 4,5, Castillejo 5 (68′ Laxalt 5). All. Gattuso 5,5

Fiorentina (4-3-3): Lafont 7; Milenkovic 6,5, Hugo 7, Pezzella 6, Biraghi 5,5; Benassi 5,5 (87′ Laurini s.v.), Veretout 6,5, Edimilson 5,5; Chiesa 6, Simeone 5 (88′ Pjaca s.v.), Mirallas 5,5 (62′ Gerson6). All. Pioli 6,5

MARCATORI: Chiesa al 73′

ASSIST: –

AMMONITI: Suso, Romagnoli, Laxalt (M); Pezzella, Hugo, Edimilson (F)

ESPULSI: –

Le pagelle di Milan-Fiorentina commentate: Higuain è in fondo al tunnel

Pillola di fanta

Il Milan è rimasto all’asciutto per la terza partita di Serie A consecutiva. Dopo gli 0-0 contro Torino e Bologna è arrivato infatti il ko casalingo con la Fiorentina. L’ultimo gol è il rigore di Kessié che ha completato la rimonta sul Parma. POLVERI BAGNATE

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Serie A