Seguici su

Pagelle

Milan-Fiorentina 0-1, le pagelle: Higuain in fondo al tunnel, all’improvviso Chiesa

Gonzalo-Higuain-Jordan-Veretout-Milan-Fiorentina
© imagephotoagency.it

Per Chiesa solo un lampo, ma vale 3 punti. Donnarumma è imprepato, Rodriguez generoso. Che bravo Hugo, Veretout dirige l’orchestra. I nostri voti per il fantacalcio

Uno sgraditissimo pacco di regalo natalizio recapitato da Federico Chiesa al Milan direttamente a San Siro. La Fiorentina batte i rossoneri per 1-0 e torna in lotta per l’Europa. Vittoria che arriva con una gara attenta e un solo tiro in porta: parte però dal piede giusto, quello del giovane esterno, che trova impreparato Donnarumma nell’unica circostanza in cui è chiamato in causa. Grande prova difensiva per Hugo, bene Veretout in regia. Nel Milan si salva Rodriguez, mentre Higuain è sempre più in fondo a un tunnel. Ecco le nostre pagelle per anticipare i conti del fantacalcio.

Milan-Fiorentina 0-1: le pagelle

Milan

G. Donnarumma 5: una partita da spettatore, poi il tiro di Chiesa che arriva da lontano e che non è irresistibile. Gigio però parte in ritardo e si fa beffare dal rimbalzo. DISTRATTO

Abate 6: generoso, attento su tutti gli avversari che gli capitano davanti. Il 4-3-3 dovrebbe portarlo a spingere un po’ di più in avanti, ma Suso-Calabria lo frenano. INTASATO

dall’83’ Conti s.v.

Zapata 6: Simeone gli fa il solletico, ma non si scompone nemmeno per ridere. STATUA

Romagnoli 6: leggi su. La Fiorentina attacca poco in zona centrale, lui fa il suo senza strafare. Prova pure una sortita offensiva, visto che davanti non si batte chiodo. SICURO

Rodriguez 6,5: il migliore di suoi. Sa sempre cosa fare col pallone, non rischia, sfiora pure il gol in un paio di occasioni. A TUTTO CAMPO

Calabria 5,5: per oltre un’ora si sacrifica in un ruolo non suo con risultati più che positivi. Poi si fa saltare con troppa facilità da Chiesa in occasione del gol. FUORI POSTO

Mauri 6: rispolverato d’urgenza causa crisi numerica a centrocampo, fa una gara ordinata senza errori. Finisce coi crampi dopo un’ora, deve ritrovare la condizione. SCONGELATO

dal 68′ Cutrone 5: riesce a procurarsi una sola occasione e sparacchia ampiamente a lato. È mancato anche il suo solito veleno. SPENTO

Calhanoglu 5,5: costretto a duplicarsi dalla regia all’attacco, è protagonista in molte delle occasioni rossonere. Manca di precisione, ma non si può avere tutto. SACRIFICIO

Suso 6: a lui la qualità non manca mai e perché il Milan si renda pericoloso c’è sempre bisogno di una sua giocata. Arrivano a intermittenza. IRRINUNCIABILE

Higuain 4,5: basterebbe guardarlo in faccia per capire che non è il solito Pipita. Poco convinto, talvolta molle, addirittura si arrabbia poco. E, per chi lo conosce, è un pessimo segnale. IN FONDO AL TUNNEL

Castillejo 5: la necessità gli offre una grande chance. Lui la cestina con una partita confusa, sempre alla ricerca di uno spunto che non arriva. BOCCIATO

dal 68′ Laxalt 5: se ci si aspettava la scintilla, si è rimasti profondamente delusi. IMPALPABILE

AllGattuso 5,5: l’emergenza in cui si ritrova non è del tutto colpa sua. Sul fatto che l’attacco non segni da tre partite, in parte sicuramente si. MINICRISI

Fiorentina

Lafont 7: l’attacco del Milan gli fa fare bella figura, ma lui ci mette del suo, soprattutto nel finale su Rodriguez. COLPO DI RENI

Milenkovic 6,5: terzino atipico, più fisico che rapido. Ma contro Castillejo è un muro invalicabile. MONTAGNA

Hugo 7: giganteggia contro l’attacco del Milan. Anticipa, recupera e quando serve usa pure le cattive. MURAGLIA

Pezzella 6: aiuta il compagno di reparto con un lavoro meno visibile ma altrettanto positivo. SPALLA

Biraghi 5,5: ha l’avversario più rognoso da affrontare e si fa saltare qualche volta di troppo. Buon per lui, i colleghi di reparto rimediano. GRAZIATO

Benassi 5,5: non riesce a imporsi contro un centrocampo posticcio. Prova un tiraccio da fuori, decolla su San Siro. RIMANDATO

dall’87’ Laurini s.v.

Veretout 6,5: cresce alla distanza e finisce con spadroneggiare a centrocampo. Regista mobile, aiuta nelle due fasi e delizia con la sua immensa intelligenza tattica. PROFESSORE

Edimilson 5,5: cerca di far valere il fisico, ma va in difficoltà sia su Suso che sull’adattato Calabria. IN RITARDO

Chiesa 6: una sola cosa giusta. Vale anche tre punti, ma i restanti 90 minuti sono da votaccio senza appello. LAMPO

Simeone 5: si perde tra le maglie di Zapata e Romagnoli. Non riesce a difendere palla, ne a fare sponda per i compagni. INGABBIATO

dall’88’ Pjaca s.v.

Mirallas 5,5: mobile e abile, ciondola su tutto il fronte d’attacco. Si procura anche un’occasione, ma calcia ampiamente a lato. PENDOLO

dal 62′ Gerson 6: ha il merito di entrare quando la partita gira in favore dei suoi, ma si vede solo a tratti. CAMEO

All. Pioli 6,5: ha preparato una gara attendista alla ricerca dell’occasione giusta per pungere. Esattamente quello che è successo. NOSTRADAMUS

Milan-Fiorentina 0-1: cronaca, commento e tabellino del match

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Pagelle