Seguici su

Serie A

Roma-Inter, Spalletti: “Non ho fatto smettere Totti. C’erano due rigori”

Luciano-Spalletti-Verona-Inter

Il tecnico nerazzurro analizza gli episodi controversi del big match dell'Olimpico e fa chiarezza sul caso del ritiro di Totti

RomaInter non è mai stata una partita banale e, anche in questa occasione, le emozioni non sono mancate. Oltre ai gol, però c'è stato spazio per le recriminazioni sull'arbitraggio. La Roma, infatti, si è lamentata per un fallo in area di D'Ambrosio su Zaniolo non sanzionato, mentre Spalletti, intervenuto a Sky Sport, si lamenta per un fallo di Manolas su Icardi sul risultato di 2-2: “Il fallo di D'Ambrosio su Zaniolo andava rivisto al Var. Manolas su Icardi? Gli ha dato una tranvata. Mauro andava in porta, per me è un fallo nettissimo. Entrambi gli episodi, però, non avrebbero cambiato la partita perché alla fine avremmo pareggiato lo stesso”.

Poco prima del tecnico nerazzurro aveva parlato Fransceso Totti. C'è stata, quindi, l'occasione per tornare sulle polemiche del  ritiro dell'ex capitano della Roma: Io non ho fatto smettere Totti. La Roma sapeva già che non avrei firmato per l'anno successivo. Non l'ho mandato via da Trigoria, gli ho detto che contro il Palermo non avrebbe fatto parte della panchina. Lui ha preso ed è andato via, ho i testimoni. Ho fatto così anche con Lautaro”.

Roma-Inter, Totti tuona: “È una vergogna. Così si cambiano i campionati”

A proposito di Lautaro e delle dichiarazioni del papà, Spalletti ha dichiarato: “Ci è rimasto male e con me si è comportato perfettamente, è dispiaciuto perché non ne sapeva niente. Gli ho fatto togliere il tweet. Lautaro ha carattere e si difende da solo, ho fatto venire anche Zanetti a sentire e lui si è scusato con i suoi compagni di squadra”. 


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Serie A