Seguici su

Serie B

Serie B, i risultati della 18^ giornata e le probabili formazioni della 19^

Giampaolo-Pazzini-verona
© imagephotoagency.it

Il Verona vola sulle ali di Pazzini, sfida d’alta quota tra Benevento e Brescia, ecco i risultati della 18^ e le probabili formazioni della 19^ giornata

Tante sorprese nella 18^ giornata di Serie B, a partire da Carpi-Livorno con gli ospiti capace di surclassare gli emiliani per 4-1. Continua la crisi del Crotone (si è dimesso Oddo) che cade contro lo Spezia, straordinario Verona che supera 4-0 il Cittadella.

Carpi-Livorno 1-4

Sorprendente successo esterno del Livorno che travolge il Carpi in un importante match salvezza. Un match dominato dai toscani, passati in vantaggio con il colpo di testa di Pedrelli al 10′. Al 24′ Di Noia insacca l’assist di Arrighini, ma Murilo al 54′ riporta avanti la squadra di Breda. Nel finale, poi, si scatena Giannetti: per l’attaccante una doppietta, il Livorno fa un grandissimo passo in avanti.

Brescia-Cremonese 3-2

Vittoria importante – anche per il morale – del Brescia che supera la Cremonese per 3-2 in una partita molto tirata. Lombardi sul 2-0 al termine del primo tempo con Spalek e Bisoli, nella ripresa il subentrato Piccolo rimette in equilibrio le cose: prima un gran destro da fuori, poi un rigore al 78′. Quando tutto sembrava far pensare al segno x è arrivata la zampata di Ndoj, che porta la squadra di Corini al secondo posto solitario.

Crotone-Spezia 0-3

Non finisce la crisi del Crotone, anzi: i calabresi perdono 0-3 in casa contro la Spezia. Liguri in vantaggio con De Francesco al 12′, nel finale arriva la doppietta di Pierini che sancisce un netto successo per i ragazzi di Marino. Padroni di casa che crollano al 17° posto, ospiti in 9^ posizione. Si è dimesso Oddo: al suo posto arriva Stroppa.

Cosenza-Salernitana 0-0

Dopo la vittoria all’esordio, arriva un altro risultato positivo per Gregucci. La sua Salernitana ottiene un punto contro il Cosenza, rischiando anche il colpo nel finale con Jallow. Padroni di casa che reclamano un rigore per un tocco di mano in area, ma l’impressione è che l’arbitro abbia fatto bene a lasciare correre. I calabresi salgono a quota 19 e allungano sulla zona retrocessione, campani a quota 24.

Padova-Benevento 0-1

Nella nebbia dell’Euganeo arriva un importante successo per il Benevento, che ringrazia Improta in rete al minuto 78. La formazione di Bucchi arriva al sesto posto in graduatoria, dall’altra parte prosegue la crisi dei veneti alla quinta sconfitta consecutiva e ultimi in solitaria. Le ultime voci raccontano di un esonero ad un passo per Foscarini: al suo posto potrebbe tornare Bisoli.

Palermo-Ascoli 3-0

Prosegue l’ottimo cammino del Palermo che supera l’ostacolo Ascoli con un secco 3-0. Il primo gol dei siciliani lo si rivedrà probabilmente per diverso tempo: il portiere ospite Perucchini, nel tentativo di superare il pressing di Moreo, è incerspicato sul pallone spedendolo dentro la propria porta. La squadra di Stellone ha poi legittimato il successo con le reti di Chochev e Szyminski nella ripresa.

Perugia-Foggia 3-0

Netto successo per gli umbri che hanno superato il Foggia per tre reti a zero. Un risultato costruito già nel primo tempo con la doppietta del 19 enne Kouan. Nel finale di match poi, con gli ospiti protesi in avanti, è arrivato il terzo gol di Vido. La squadra di Nesta sale a 26 punti e aggancia il Cittadella, seconda sconfitta consecutiva per Padalino.

Pescara-Venezia 1-0

Cade ancora di misura il Venezia di Zenga, uscito senza punti dall’Adriatico di Pescara. La partita, risultata piuttosto equilibrata, ha visto Brugman siglare il gol decisivo ad un quarto d’ora dal termine. Gli abruzzesi provano a rialzarsi dopo un momento complicato e salgono in quinta posizione, prosegue il campionato anonimo dei lagunari ancora in 12^ piazza.

Verona-Cittadella 4-0

Il risultato forse più sorprendente di giornata arriva dal Bentegodi, dove il Verona surclassa il malcapitato Cittadella: 4-0 per i veneti. Una sconfitta preventivabile per gli ospiti, i quali però crollano inspiegabilmente: prima dello scontro con la squadra di Gattuso quella di Venturato era la miglior difesa. Un muro che però nulla ha potuto contro la furia di Pazzini: tripletta per lui (l’ultimo su rigore) prima della rete nel finale di Tupta.

CLASSIFICA SERIE B

Palermo 34

Brescia 31

Lecce 29

Verona 29

Pescara 29

Benevento 28

Cittadella 26

Perugia 26

Spezia 25

Salernitana 24

Ascoli 21

Venezia 20

Cremonese 19

Cosenza 19

Carpi 16

Livorno 14

Crotone 13

Foggia 12

Padova 11

CLASSIFICA MARCATORI

Donnarumma (Brescia) 14

Mancuso (Pescara) 9

Coda (Benevento) 8

Pazzini (Verona), Vido (Perugia) 7

 

19^ GIORNATA

Si chiude domenica 30 dicembre il girone d’andata di Serie B. Sono due i match più interessanti: anzitutto lo scontro tra Cittadella e Palermo, ma non va dimenticato anche il confronto d’alta classifica tra Benevento e Brescia.

Foggia-Verona (domenica 30 dicembre ore 12:30)

Foggia (3-5-2): Bizzarri; Tonucci, Loiacono, Ranieri; Kragl, Carraro, Rizzo, Cicerelli, Rubin; Galano, Mazzeo. All. Padalino

Verona (4-3-3): Silvestri; Almici, Dawidowicz, Marrone, Balkovec; Gustafson, Danzi, Zaccagni; Matos, Pazzini, Lee. All. Grosso

Ascoli-Crotone (domenica 30 dicembre ore 15:00)

Ascoli (4-3-1-2): Perucchini; Laverone, Padella, Valentini, D’Elia; Addae, Troiano, Frattesi; Ninkovic; Beretta, Ardemagni. All. Vivarini.

Crotone (4-4-3): Cordaz; Sampirisi, Curado, Vaisanen, Valietti; Rohden, Barberis, Zanellato, Martella; Simy, Budimir. All. Stroppa.

Cittadella-Palermo (domenica 30 dicembre ore 15:00)

Cittadella (4-3-1-2): Paleari; Ghiringhelli, Frare, Camigliano, Cancellotti; Pasa, Iori, Branca; Panico; Finotto, Strizzolo. All. Venturato

Palermo (4-3-1-2): Brignoli; Rispoli, Bellusci, Rajkovic, Aleesami; Murawski, Chochev, Jajalo; Falletti; Puscas, Moreo. All. Stellone

Cremonese-Perugia (domenica 30 dicembre ore 15:00)

Cremonese (4-3-2-1): Ravaglia; Mogos, Terranova, Claiton, Migliore; Croce, Arini, Emmers; Castrovilli, Piccolo; Paulinho. All. Rastelli.

Perugia (4-3-1-2): Gabriel; Mazzocchi, Gyomber, El Yamiq, Ngawa; Kingsley, Kouan, Dragomir; Verre; Vido, Melchiorri. All. Nesta.

Salernitana-Pescara (domenica 30 dicembre ore 15:00)

Salernitana (4-3-3): Micai; Gigliotti, Schiavi, Migliorini, Pucino; Akpa Akpro, Di Tacchio, Castiglia; Vitale, Jallow, Djuric. All. Gregucci

Pescara (4-3-3): Fiorillo; Balzano, Gravillon, Perrotta, Del Grosso; Memushaj, Brugman, Machin; Marras, Mancuso, Monachello. All. Pillon.

Venezia-Carpi (domenica 30 dicembre ore 15:00)

Venezia (4-4-2): Vicario; Zampano, Domizzi, Modolo, Garofalo; Falzerano, Suciu, Pinato, Schiavone; Citro, Vrioni. All. Zenga.

Carpi (4-4-1-1): Colombo; Pachonik, Suagher, Poli, Wilmots; Jelenic, Concas, Di Noia, Mbaye; Machach; Arrighini. All. Castori.

Benevento-Brescia (domenica 30 dicembre ore 16:00)

Benevento (4-4-2): Montipò; Letizia, Antei, Volta, Di Chiara; Tello, Viola, Del Pinto, Ricci; Coda, Buonaiuto. All. Bucchi

Brescia (4-3-1-2): Alfonso; Sabelli, Gastaldello, Ferrari, Mateju; Ndoj, Tonali, Bisoli; Morosini; Donnarumma, Torregrossa. All. Corini.

Livorno-Padova (domenica 30 dicembre ore 18:00)

Livorno (4-3-1-2): Mazzoni; Di Gennaro, Dainelli, Bogdan, Bogdan; Gasbarro, Fazzi, Agazzi, Pedrelli; Murilo, Giannetti. All. Breda.

Padova (3-5-2): Merelli; Capelli, Ravanelli, Ceccaroni; Capelletti, Belinghieri, Broh, Mazzocco, Contessa; Capello, Bonazzoli. All. Foscarini

Spezia-Lecce (domenica 30 dicembre ore 20:30)

Spezia (4-3-3): Lamanna; De Col, Capradossi, Terzi, Augello; Bartolomei, Ricci, De Francesco; Bidaoui, Pierini, Gyasi. All. Marino.

Lecce (4-3-1-2): Vigorito; Fiamozzi, Marino, Meccariello, Calderoni; Armellino, Petriccione, Scavone; Mancosu; Palombi, La Mantia. All. Liverani.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Serie B