Champions League

Young Boys-Juventus 2-1: un doppio Hoarau stende i bianconeri, che chiudono lo stesso primi

Paulo-Dybala-Juventus-pallone-Champions
© imagephotoagency.it

Una doppietta di Hoarau stende la Juventus, che perde in casa dello Young Boys: grazie alla vittoria del Valencia sul Manchester United i bianconeri conquistano però la prima posizione del girone

Sconfitta a sorpresa per la Juventus, che cade in casa dello Young Boys, nel match valido per la 6^ giornata di Champions League. Nonostante la sconfitta i bianconeri passano però da primi del girone, grazie alla vittoria del Valencia sul Manchester United nell'altra partita del girone. Una doppietta di uno scatenato Hoarau stende i bianconeri, che provano a rimontare con Dybala. Young Boys che saluta l'Europa con una grande vittoria.

Sono i bianconeri a partire meglio, ma gli svizzeri pressano alto e tengono elevati i ritmi del match già dall'inizio. Il giro palla della Juve inizia a dare i primi frutti intorno al 13′: Douglas Costa si accentra e serve Cristiano Ronaldo, il portoghese salta il portiere e da posizione defilata calcia in porta, attento però Camara che salva sulla linea. Due giri di lancette dopo è ancora CR7 ad avere una buona chance, dopo aver saltato Lauper il portoghese angola troppo la conclusione che fa la barba al palo. Intorno alla metà della prima frazione i bianconeri perdono Cuadrado per infortunio, al suo posto dentro Alex Sandro. Al 28′ l'episodio che cambia la prima frazione: Alex Sandro non riesce a controllare bene un pallone di Douglas Costa e finisce per commettere fallo su Ngamaleu, per l'arbitro non ci sono dubbi e assegna calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta Hoarau, che si fa intercettare il rigore da Szczesny ma riesce comunque a portare i suoi avanti. La Juventus torna a premere e nel finale ha un'altra buona chance per pareggiare: l'ennesimo tiro di Cristiano Ronaldo termina però ad un soffio dal palo. Il primo tempo si chiude dunque sorprendentemente con gli svizzeri avanti di una rete a zero.

Il secondo tempo si apre ancora con la Juventus in attacco. Juventus che ha una grande occasione per pareggiare i conti dopo appena due minuti, ma il colpo di testa di Douglas Costa dopo una deviazione si stampa sulla traversa. La Juventus preme con insistenza sulla fascia sinistra, con Douglas Costa che con continuità salta l'uomo e crossa al centro, senza però creare particolari problemi alla retroguardia giallonera. Gli svizzeri si accendono improvvisamente intorno alla metà di frazione, il colpo di testa di Fassnacht è facile preda di Szczesny. Al 68′ ci prova la Juventus con Mandzukic, il suo tiro viene però bloccato da Wolfli. Un minuto dopo sono i padroni di casa a trovare il raddoppio: contropiede veloce con Hoarau che riceve e lascia partire un tiro angolato che non lascia scampo a Szczesny. Nel finale la Juventus torna a premere con decisione. Al 77′ ci prova Douglas Costa, ma il suo tiro termina a lato. Due giri di lancette dopo è Dybala ad accorciare le distanze: buona azione di Douglas Costa che scarica su Cristiano Ronaldo, che fa da sponda per Dybala, che di prima fulmina il portiere avversario. Galvanizzata dal gol la Juventus continua ad attaccare con insistenza e sfiora il pareggio in più di un'occasione, nella più clamorosa Cristiano Ronaldo trova il palo di testa. Termina dunque con la vittoria dello Young Boys, ma con la Juventus che chiude comunque al primo posto del girone.

Young Boys-Juventus 2-1: il tabellino

Young Boys (4-3-3): Wolfli; Mbabu, Camara, Benito, Garcia; Lauper, Sow (91′ Wuthrich), Aebischer; Ngamaleu (84′ Schick), Hoarau, Fassnacht (80′ Bertone). All. Seoane

Juventus (4-4-2): Szczesny; Cuadrado (24′ Alex Sandro), Rugani, Bonucci, De Sciglio (71′ Dybala); Costa, Bentancur, Pjanic (65′ Emre Can), Bernardeschi; Mandzukic, Ronaldo. All. Allegri

MARCATORI: Hoaray (Y) al 30′ e al 67′, Dybala (J) all'80'

ASSIST: Cristiano Ronaldo

AMMONITI: Camara, Garcia, Wolfli (Y); Bernardeschi, Alex Sandro (J)

ESPULSI: –

Pillola di Fanta

Per Paulo Dybala si tratta del quinto gol alla quinta presenza stagionale in Champions League. L'argentino in coppa sembra un altro calciatore rispetto al campionato, dove ha trovato invece appena due gol. TALENTO


Classe '96, siciliano. Innamorato delle statistiche, forse tanto quanto del calcio. Appassionato di cinema e serie tv, oltre che di tutto quello che ha a che fare con numeri e record, di qualsiasi genere e categoria!

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Champions League