Seguici su

Calciomercato

Calciomercato, i migliori svincolati: la lista ruolo per ruolo

Dai portieri agli attaccanti, passando per difensori e centrocampisti: ecco i migliori svincolati, occasioni del mercato di gennaio per i club di Serie A

Così come ogni sessione di calciomercato, anche questa presenta diverse occasioni a costo zero, altrimenti detti giocatori senza contratto. Elementi per lo più dalla grande esperienza che potrebbero garantire – anche solo per pochi mesi – un importante apporto per centrare i diversi obiettivi da centrare a fine stagione. Ecco dunque – partendo dai portieri, passando per difensori, centrocampisti e chiudendo con gli attaccanti – la lista dei migliori svincolati per questo calciomercato di gennaio.

Portieri

Zeljko Brkic: i più esperti si ricorderanno di lui per l'esperienza in Serie A con le maglie di Siena, Cagliari, Carpi e soprattutto Udinese. Con i friulani ha disputato in particolare il preliminare di Champions League contro lo Sporting Braga, quello del cucchiaio di Maicosuel. Dopo un avvio di ottimo livello, alcuni infortuni lo hanno però frenato e la sua ultima esperienza è con il Paok Salonicco. La carta d'identità segna 32 anni, il curriculum 11 presenze con la Serbia.

Victor Enyeama: portiere del Lille per cinque anni tra il 2013 e il 2018, il 36 enne si trova senza contratto dallo scorso agosto. Si tratta di un portiere dalla grandissima esperienza, con oltre 300 gare giocate con i club e 101 con la sua nazionale, la Nigeria. Fino a due anni fa era uno tra i migliori estremi difensori del campionato francese: dargli una possibilità può non essere una pazzia.

Difensori

Robert Huth: è strano pensare che uno degli eroi del Leicester si ritrovi, qualche anno dopo, nella lista dei giocatori svincolati. È il destino di Huth, arcigno difensore centrale di nazionalità tedesca senza contratto dallo scorso giugno. Gli anni sono 34 e la forma non è al massimo dopo sei mesi ai box, ma può comunque essere un buon investimento in virtù delle oltre 300 gare in Premier League. Un bagaglio di esperienza arricchito e non poco da un'impresa come la conquista del campionato con le foxes.

Pepe: un po' come Huth, è una strana sensazione vederlo tra gli svincolati. Se la carriera del tedesco può tranquillamente ridursi alla conquista della Premier, non così si può dire per il portoghese, uno tra i calciatori più vincenti tra quelli in attività. Con il Real Madrid ha alzato quasi tutti i trofei, con il Portogallo ha vinto da protagonista un Europeo.

Aleandro Rosi: ecco il girovago di tante squadre di medio-bassa classifica in Serie A. Pur non essendo un Cancelo, ha sempre garantito un onesto apporto in tutte le esperienze che lo hanno visto protagonista. La carta d'identità segna 31 anni, non certo un'età da pensionamento. Per lui si parla del Perugia: un passo indietro forse un po' troppo prematuro per un terzino destro che – lo scorso anno – ha totalizzato 24 presenze in campionato con il Genoa.

Centrocampisti

Jakub Blaszczykowski: un passato alla Fiorentina da comparsa, un trascorso al Borussia Dortmund da stella. Il ricordo dell'esterno polacco in Italia non è dei migliori, complice una stagione in Toscana con più bassi che alti. Il talento comunque non si discute – ha giocato una finale di Champions, nel 2013 – e l'età è ancora accettabile (33 anni). L'incognita è la scarsa integrità fisica: negli ultimi due campionati con il Wolfsburg ha giocato solo 10 gare.

John Obi Mikel: tanti si ricorderanno di lui per l'esperienza con il Chelsea. In maglia blues ha disputato complessivamente 372 gare, numeri che dimostrano la sua attitudine a giocare ad alti livelli. Le ultime due stagioni le ha giocate in Cina, da cui si è svincolato in questo mese di gennaio. Può essere una grande opportunità, in particolare considerando che ha solamente 31 anni.

Yaya Touré: davvero impossibile non inserire l'ivoriano nella lista dei migliori svincolati. Il fisico non sarà quello di un tempo, gli anni saranno tanti – 35 – ma il blasone dell'ex Manchester City è ancora intatto. Si è svincolato a dicembre dopo soli tre mesi in Grecia con l'Olympiacos e pare al tramonto della carriera ma, avendone la possibilità, puntare una fiche su di lui non è impensabile. Della sua carriera si sa già tanto, qui basta ricordare che – da centrocampista – ha realizzato 20 gol in Premier nel 2014.

Attaccanti

Giuseppe Rossi: nonostante una carriera composta per lo più da infortuni, il suo nome continua a solleticare le fantasie di molti tifosi. Merito di quanto fatto in maglia Parma, Villareal e – soprattutto – Fiorentina. I suoi numeri sono più che discreti: 62 gare in A e 26 centri, 170 in Liga e 64 reti. Puntarci a zero può essere una scelta lungimirante (ha 31 anni) ma il fisico è un'incognita importante.

Moussa Sow: qualche anno fa era protagonista di ottimi numeri con il Fenerbahce, ora invece si ritrova svincolato dopo l'esperienza con lo Shabab Dubai. Il ricordo più importante è però con la maglia del Lilla, nell'anno in cui il club francese conquistò il campionato: in quella stagione il centravanti senegalese firmò 25 reti. Per Sow un'ottima tendenza al gol e un'età buona per uno svincolato (32 anni).

Lacina Traorè: il giocatore più giovane in questa lista, con un'età di soli 28 anni. Ha vagato molto, girando Inghilterra, Francia, Spagna e Romagna. Le esperienze più importanti sono però in Russia, con Anzhi, Krasnodar e Cska Mosca: 40 reti in 105 gare. Si tratta di una promessa per ora non mantenuta, ha però tutto il tempo per cercare il personale riscatto.

Calciomercato, il tabellone delle squadre di Serie A


Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Probabili formazioni Serie A

Classifica Serie A

Rubriche

Di più in Calciomercato