//cdn.iubenda.com/cookie_solution/cmp/beta/stub.js
Seguici su
Caputo-Empoli

Fantaschede

Fantacalcio, guida all’asta di riparazione: la scheda dell’Empoli

empolicalcio.net

Fantacalcio, guida all’asta di riparazione: la scheda dell’Empoli

Il cambio di allenatore e Caputo per arrivare alla salvezza. Movimenti di mercato, rosa, formazione tipo, variabili e infortunati: i consigli per l’asta di riparazione del fantacalcio

Ultimo aggiornamento

Prima parte di stagione tra alti e bassi per l’Empoli, alle prese anche con l’avvicendamento in panchina tra Andreazzoli e Iachini dopo 11 giornate. L’ex allenatore del Sassuolo ha preso la squadra a sei punti e l’ha condotta fino ai 16 attuali, che valgono il diciassettesimo posto a +3 sul Bologna terzultimo. I toscani, reduci da quattro sconfitte consecutive, sono una squadra con un mix di esperienza e gioventù che – guidata dai gol di Caputo – può arrivare alla salvezza. Con l’asta di riparazione del fantacalcio alle porte, ecco la nostra scheda sull’Empoli: la rosa, i nuovi acquisti, i consigli per il fantacalcio su chi sale e chi scende.

I principali movimenti di mercato

Si valuta il nome di un portiere, ma il momento non è stata completata nessuna operazione. Saluta Lollo, direzione Padova. Mentre è stato ufficializzata la cessione del giovane Traoré – alla Fiorentina – che rimarrà però in prestito agli azzurri fino a fine stagione. Saluta anche Jakupovic che passa in prestito allo Sturm Graz. Scambio di prestiti con la viola: Terracciano saluta e va a Firenze, arriva Dragowski che si contenderà il posto con Provedel. Scambio di portieri anche con l’Ascoli con Perucchini che arriva in azzurro e Fulignati fa il percorso inverso, per poi andare alla Spal. In arrivo in prestito dall’Olympiakos il classe ’98 Nikolaou. Ceduti Untersee – che passa allo Zurigo – e Mraz, direzione Crotone. Acquistati nelle ultime ore di mercato Farias e Pajac dal Cagliari in prestito con diritto di riscatto e Diks dalla Fiorentina, a titolo temporaneo fino al 2020. Marcjanik passa al Carpi. Arrivano Dell’Orco – in prestito con obbligo di riscatto – e Oberlin, dal Basilea. Salutano Zajc – che va al Fenerbahce – e Rodriguez, direzione Brescia.

La rosa

Portieri: DRAGOWSKIPERUCCHINI, Provedel

Difensori: Antonelli, DELL’ORCO, DIKS, Di Lorenzo, Maietta, NIKOLAOU, PAJAC, Pasqual, Polvani, Rasmussen, Silvestre, Veseli

Centrocampisti: Acquah, Bennacer, Brighi, Capezzi, Krunic, Traoré, Ucan

Attaccanti: Caputo, FARIAS, La Gumina, Mchedlidze, Oberlin

La formazione tipo

3-5-2: Provedel; Veseli, Silvestre, Maietta; Di Lorenzo, Krunic, Bennacer, Traoré, Pasqual; La Gumina, Caputo. All. Iachini

Variabili di formazione

4-3-1-2: Provedel; Di Lorenzo, Veseli, Silvestre, Pasqual; Krunic, Bennacer, Traoré; La Gumina; Caputo, Oberlin

I ballottaggi

Dopo otto giornate Andreazzoli prima e Iachini poi hanno battezzato Provedel titolare al posto di Terracciano, adesso però è arrivato Dragowski e si contenderà la maglia da titolareLa Gumina si gioca il posto con i nuovi arrivati Farias e Oberlin. A centrocampo Krunic, Bennacer Traoré sono inamovibili. In difesa Maietta e Rasmussen si giocano il terzo posto in difesa, mentre a sinistra i dubbi sono tra Pasqual Antonelli, entrambi spesso alle prese con gli infortuni, quindi occhio a Pajac.

I nuovi arrivi

Dell’Orco: solo 108 minuti in campionato in questa stagione e tanta voglia di riscatto per il difensore classe ’94 che lo scorso anno ha subito la rottura del legamento crociato.

Diks: il difensore classe ’96 arriva in prestito dalla Fiorentina dopo una prima parte di stagione praticamente fuori rosa. Può costituire un’alternativa importante considerata la sua duttilità nel ricoprire tutti i ruoli della difesa.

Dragowski: tre presenze nella prima parte di stagione con la maglia della Fiorentina e fantamedia voto da dimenticare (5,16). Arriva all’Empoli per trovare più minutaggio e dimostrare le sue capacità, lotterà con Provedel per una maglia da titolare.

Farias: l’attaccante brasiliano si contenderà il posto con La Gumina dopo una prima parte di stagione in chiaroscuro con 3 gol in 16 presenze e tanti fastidi fisici.

Nikolaou: il difensore centrale classe ’98 ha già esordito nel massimo campionato greco e in Champions League con la maglia dell’Olympiakos, ma per trovare spazio nella difesa toscana dovrà sgomitare parecchio.

Oberlin: attaccante camerunense classe ’97 che arriva dal Basilea dopo aver esordito anche in Champions League. Le aspettative sono alte ma i gol – zero in 14 presenze fino a gennaio –  latitano.

Pajac: poche apparizioni in Sardegna per il terzino sinistro nato nel 1993, si contenderà il posto sulla fascia con Antonelli e Pasqual quindi dovrà lottare molto per conquistare il diritto di riscatto.

Perucchini: il portiere ex Ascoli arriva all’Empoli con il ruolo di riserva.

Gli infortunati

Polvani: il difensore empolese si è rotto il legamento crociato a fine agosto e il suo rientro è ancora lontano. Si parla di febbraio, ma, al momento, è difficile stabilire con certezza quando tornerà a disposizione.

Gli squalificati

I consigli per l’asta di riparazione

A inizio anno sembrava che Acquah potesse emergere, ma il cambio di allenatore lo ha relegato spesso in panchina. Svincolatelo – così come Capezzi – e prendete al loro posto uno tra Bennacer Traoré, sempre titolari nelle ultime 10 partite e ottimi per occupare una casella del vostro centrocampo. Krunic è da tenere, così come Caputo, autore di nove gol. Da confermare anche Pasqual Silvestre, autore di due gol. Il dubbio è La Gumina, ha giocato 12 delle 19 partite – ma trovando appena due gol – e subirà sicuramente la concorrenza di Farias. Se numericamente siete a posto si può lasciare andare, se avete dei buchi meglio tenerlo e sperare in un suo riscatto. Su Oberlin vale la pena fare un pensierino.

La possibile sorpresa del girone di ritorno

Traoré: classe 2000, a inizio anno partiva dietro nelle gerarchie di Andreazzoli. L’ex tecnico dei toscani – prima di essere esonerato – però, lo ha lanciato in campo da titolare contro la Juventus alla 10^ giornata. Da lì il talento 18enne è sempre partito dall’inizio. Dopo un girone di ambientamento, ma senza bonus, le sue qualità potrebbero emergere. Se avete qualche credito da investire per un centrocampista sicuro del posto, puntateci. Può stupire.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Fantaschede