Seguici su

Fantaschede

Fantacalcio, guida all’asta di riparazione: la scheda del Frosinone

Ciano-Campbell-Frosinone
twitter.com/Frosinone1928

Chiudere col passato per guardare al futuro. Movimenti di mercato, rosa, formazione tipo, variabili e infortunati: i consigli per il fantacalcio per l’asta di riparazione

Ultimo aggiornamento

Il Frosinone ha chiuso il girone d’andata nel peggiore dei modi – perdendo contro il Chievo ultimo – rendendo la propria corsa salvezza ancora più complicata. I ciociari hanno infatti trovato una sola vittoria nelle prime 19 giornate di Serie A, ergendosi come peggiore difesa del nostro campionato e allo stesso tempo come squadra ad aver raccolto il minor numero di punti (il Chievo è partito da -4). La vittoria alla 21^ contro il Bologna ha però ravvivato il sacro fuoco dei ciociari, che non si possono più dare “spacciati” con sicurezza. Con l’asta di riparazione del fantacalcio alle porte, ecco la nostra scheda sul Frosinone: la rosa, i nuovi acquisti, i consigli per il fantacalcio su chi sale e chi scende.

I principali movimenti di mercato

Per i ciociari si prevede un mercato piuttosto vivo, nel tentativo di dare una scossa a una formazione in emergenza di classifica e di fornire al nuovo tecnico Baroni i giocatori adatti alla propria visione di calcio. Il primo acquisto dei canarini è stato il giovane Luca Valzania, centrocampista dell’Atalanta arrivato in prestito fino al termine della stagione corrente. In uscita saluta invece dopo sei lunghe stagioni Soddimo. Addio anche a Hallfredsson e Ardaiz – entrambi svincolati – e Crisetig, ritornato al Bologna prima di passare al Benevento. In entrata si registra l’arrivo di Viviani dalla Spal in prestito con diritto di riscatto. Arriva Simic, difensore ex Milan che ha giocato anche in Europa League. Salutano Besea – che passa al Venezia – e Campbell, direzione Club Leon, mentre dal Sassuolo arriva Trotta. Interrotto il prestito di Perica, che rientra all’Udinese per poi passare al Kasimpasa, così come il contratto che vincolava Vloet ai ciociari.

La rosa

Portieri: Bardi, Iacobucci, Sportiello

Difensori: Ariaudo, Brighenti, Capuano, Ghiglione, Goldaniga, Krajnc, Molinaro, Salamon, SIMIC, Zampano

Centrocampisti: Beghetto, Cassata, Chibsah, Gori, Maiello, Paganini, Sammarco, VALZANIA, VIVIANI

Attaccanti: Ciano, Ciofani, Dionisi, Matarese, Pinamonti, TROTTA

La formazione tipo

3-5-2: Sportiello; Goldaniga, Ariaudo, Capuano; Zampano, Chibsah, Maiello, VIVIANI, Beghetto; Ciano, Pinamonti. All. Baroni

Variabili di formazione

3-4-1-2: Sportiello; Goldaniga, Ariaudo, Capuano; Zampano, Chibsah, Maiello, Beghetto; Ciano; TROTTA, Pinamonti

4-3-1-2: Sportiello; Zampano, Goldaniga, Ariaudo, Beghetto; Chibsah, Maiello, Cassata; Ciano; TROTTA, Pinamonti

I ballottaggi

Da quando è subentrato a Longo, Baroni non ha rivoluzionato il sistema di gioco dei frusinati ma ha fatto alcune scelte tecniche differenti dal suo predecessore. Sebbene Zampano resti il favorito a lungo termine, il nuovo allenatore ha spesso preferito in quel ruolo l’utilizzo del 21enne Ghiglione, scegliendo allo stesso modo anche Pinamonti con maggior frequenza rispetto al veterano Ciofani, comunque in ballottaggio. Rimanendo in attacco il nuovo arrivato Trotta si candida prepotentemente ad una maglia da titolare, mentre in mediana il dubbio è tra il nuovo arrivato Viviani e Cassata. Sebbene abbia poi deciso di tornare a dar fiducia a Capuano, come difensore di sinistra Baroni aveva inizialmente scelto Krajnc: possibile un’alternanza. Attenzione alla nuova opzione Simic.

I nuovi arrivi

Simic: il difensore classe ’95 arriva dal Milan. Per lui 0 minuti in campionato quest’anno con la maglia rossonera ma una presenza in Europa League. Dopo il prestito dell’anno scorso al Crotone con 9 presenze e una fantamedia voto di 5,5 ecco un’altra chance per mostrare le sue qualità.

Trotta: l’attaccante arriva dal Sassuolo a titolo definitivo, segno che il Frosinone punta fortemente sui suoi gol per provare a rimanere in Serie A. In questa stagione non ha mai visto il campo, ma lo scorso anno con la maglia del Crotone ha segnato 7 gol, con due assist.

Valzania: dopo i due spezzoni in Europa League e la casacca da titolare in campionato contro la Roma, quella attuale sembrava poter essere la stagione della consacrazione in nerazzurro per il giovane classe ’96. Gasperini lo ha invece reinserito sul terreno di gioco solo per 13′ contro il Napoli, dimenticandosene nel resto delle partite. In terra ciociara potrà trovare un po’ di spazio in più per cercare di non smentire chi lo beatificava già dopo i primi minuti di gioco coi bergamaschi, ma sarà difficile vederlo diventare un punto fermo per la mediana di Baroni.

Viviani: il centrocampista ex Spal arriva in prestito con diritto di riscatto dopo una prima parte di stagione completamente anonima con 0 presenze in campionato e solo un’apparizione in Coppa Italia, per tre minuti. Sarà interessante vedere se Baroni riuscirà a ristabilire il calciatore, che la scorsa stagione ha messo a referto 3 gol e due assist.

Gli infortunati

Dionisi: l’attaccante ha riportato la rottura del legamento crociato in estate, infortunio che lo ha costretto a saltare interamente questo girone d’andata di Serie A. Il suo rientro è previsto per fine febbraio/inizio marzo, ma non è detto che si possa dover attende ancora un pochino prima che ritrovi la condizione ottimale per scendere in campo.

Gli squalificati

I consigli per l’asta di riparazione

Fidarsi di giocatori del Frosinone al fantacalcio è un azzardo, fidarsi di Sportiello è una scelta decisamente sbagliata. Nel girone d’andata non ha demeritato il difensore Zampano – fantamedia del 5,77, non male per un difensore di una piccola – che sarebbe consigliato se solo Baroni non avesse deciso di puntare con frequenza su Ghiglione al suo posto. Se vi serve un centrocampista che le giochi tutte da piazzare regolarmente in panchina optate per Chibsah (19 su 19 nella prima parte di stagione e 5,94 di fantamedia), mentre chi è quasi certamente svincolato nella vostra Lega e può servire allo stesso scopo è Beghetto. Le sole 9 presenze sinora rendono Cassata una pedina poco interessante, pur essendo il terzo miglior giocatore dei ciociari per fantamedia nell’andata (6,05), primo tra i non attaccanti. In testa ci sono infatti Ciano (6,53), buono come quinta pedina in avanti, e Ciofani (6,16), sul quale non conviene puntare vista la concorrenza di Pinamonti. Sul nuovo arrivato Valzania non punteremmo.

La possibile sorpresa del girone di ritorno

Beghetto: dal laterale mancino del Frosinone non potete aspettarvi valanghe di reti o voti spaziali. Partite dalla base – una fantamedia insufficiente e i zero bonus raccolti – ma anche dal fatto che a inizio anno il titolare inamovibile doveva essere Molinaro. Invece le gerarchie si sono invertite e Beghetto può essere un’utilissima pedina da piazzare regolarmente in panchina al vostro fantacalcio per evitare di rimanere in dieci. E poi il Frosinone vorrà tentare di salvarsi: chissà che una scossa non riesca a sollevare anche la fantamedia dell’esterno sinistro.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Fantaschede