Seguici su

Fantaschede

Fantacalcio, guida all’asta di riparazione: la scheda del Parma

Esultanza giocatori Parma
parmacalcio1913.com

Il ritorno di Kucka può stuzzicare i fantallenatori. Movimenti di mercato, rosa, formazione tipo, variabili e infortunati: i consigli per l’asta di riparazione del fantacalcio

Ultimo aggiornamento

Un girone d’andata vissuto alla grande dal Parma. La formazione di D’Aversa ha chiuso al dodicesimo posto in graduatoria a quota 25 punti – a +12 sul terzultimo posto – ma ha spesso stupito con risultati difficilmente pronosticabili, come il blitz di San Siro contro l’Inter. Una formazione in grado di sorprendere, anche fantacalcisticamente. Con l’asta di riparazione del fantacalcio alle porte, ecco la nostra scheda sul Parma: la rosa, i nuovi acquisti, i consigli per il fantacalcio su chi sale e chi scende.

I principali movimenti di mercato

Ufficializzato il primo rinforzo per i ducali: si tratta del il centrocampista ex Milan Kucka, al ritorno in Italia dopo l’esperienza al Trabzonspor. Salutano il club emiliano Da Cruz – direzione Spezia – e Carriero, al Catania. Addio anche a Deiola, che ritorna al Cagliari dopo il prestito, Di Gaudio e Munari, passati all’Hellas Verona e infine a Ciciretti, finito all’Ascoli in Serie B dopo l’interruzione del prestito con il Napoli. Scendono di categoria anche Baraye e Calaiò, accasatisi rispettivamente a Padova e Salernitana. Dalla Fiorentina arriva Diakhaté. Nell’ultima giornata di mercato trio di acquisti, con l’arrivo del portiere Brazao dal Cruzeiro, il centrocampista Machin dal Pescara e l’attaccante Schiappacasse dall’Atletico Madrid.

La rosa

Portieri: Bagheria, BRAZAO, Frattali, Sepe

Difensori: Alves, Bastoni, Di Cesare, Dimarco, Gagliolo, Gazzola, Gobbi, Iacoponi, Sierralta

Centrocampisti: Barillà, Biabiany, Dezi, DIAKHATE’, Grassi, KUCKA, MACHIN, Rigoni, Scozzarella, Stulac

Attaccanti: Ceravolo, Gervinho, Inglese, SCHIAPPPACASSE, Siligardi, Sprocati

La formazione tipo

4-3-3: Sepe; Iacoponi, Alves, Bastoni, Gagliolo; KUCKA, Stulac, Barillà; Gervinho, Inglese, Siligardi. All. D’Aversa

Variabili di formazione

I ballottaggi

In casa Parma sta tenendo banco nelle ultime settimane il duello legato al ruolo di regista: Stulac partiva come titolare designato, ma dopo la squalifica scontata nella gara contro il Torino mister D’Aversa si è affidato spesso a Scozzarella, in ripresa dopo l’operazione al tendine d’Achille. Spesso vittima di turnover sono anche le ali offensive del 4-3-3 emiliano: partono favoriti Gervinho e Siligardi, in particolare l’attaccante ex Roma, ma attenzione a Biabiany.

I nuovi arrivi

Diakhaté: il centrocampista classe ’98 arriva a titolo definitivo dalla Fiorentina. Sembra più un colpo in prospettiva che per l’immediato, potrebbe vedere poco il campo.

Brazao: il portiere, preso in sinergia con l’Inter, è nel giro dell’Under 20 brasiliana, ma non sembra in grado di soffiare il posto a Sepe.

Machin: il centrocampista guineano, classe ’96, ha disputato una buona prima parte di stagione in Serie B con la maglia del Pescara, collezionando 1 gol e 2 assist in 17 presenze.

Schiappacasse: il 20 enne uruguaiano ha disputato la prima parte di torneo in Liga2 con la maglia del Rayo Majadahonda. Per lui appena un gol in 359 minuti disputati.

Kucka: nonostante le quasi due stagioni lontano dai campi della Serie A, il centrocampista slovacco non ha perso il vizio della “titolarità”. Nel massimo campionato turco ha disputato 33 partite in un campionato e mezzo, media inferiore alle 30 gare a stagione disputate con il Milan nelle stagioni 2015/16 e 2016/17, ma condizionata da un infortunio muscolare. “Kuco” si potrebbe dimostrare un buon investimento se siete alla ricerca di un titolare, ma il 31enne centrocampista non si è liberato di un suo antico difetto: i troppi cartellini gialli. In totale (con le maglie di Genoa e Milan) il bottino ammonta a 41 ammonizioni e 1 espulsione diretta
Come gestire Kucka al fantacalcio

Gli infortunati

Grassi: out fino a fine stagione per la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro.

Gli squalificati

I consigli per l’asta di riparazione

La difesa del Parma, con appena 23 gol subiti nel girone di andata, si conferma una delle migliori retroguardia tra le squadre di medio-bassa classifica. Merito di Bruno Alves, che sta vivendo una seconda giovinezza in maglia gialloblu con prestazioni costantemente al di sopra della sufficienza condite da due gol segnati. Il centrale portoghese, se libero, merita assolutamente un’offerta in sede d’asta. Stesso discorso per Sepe, che ha chiuso il girone d’andata con una media voto di 6,21 e ha mantenuto la porta inviolata in ben 6 occasioni. In attacco, dopo gli addii di Di Gaudio e Ciciretti, potrebbero trovare più spazio dopo le prime 19 giornate sottotono sottotono Biabiany (0 bonus in 521 minuti) e Siligardi (1 gol e 1 assist in 892 minuti).

La possibile sorpresa del girone di ritorno

Kucka: con l’infortunio di Grassi e gli acciacchi muscolari di Rigoni, il centrocampista slovacco potrà trovare subito minuti da titolare. Dotato di grande dinamismo e di una buona conclusione della distanza, potrebbe essere arrivata la stagione della sua consacrazione anche in termini di bonus. Se riuscirà a sfruttare gli spazi aperti dalle incursioni di Gervinho, potrà regalare qualche sorpresa.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Fantaschede