Seguici su

Fantaschede

Fantacalcio, guida all’asta di riparazione: la scheda del Torino

Andrea-Belotti-Daniele-Baselli-Torino

Nessun movimento in entrata, Belotti rialza la cresta. Rosa, formazione tipo, variabili e infortunati: i consigli per l’asta di riparazione del fantacalcio

Ultimo aggiornamento

Il Torino ha chiuso il girone di andata a quota 27 punti, al nono posto in classifica ad appena 5 punti dal quarto posto che vale la Champions League. La formazione di Mazzarri ha chiuso da imbattuta le gare in trasferta disputate in questa prima parte di stagione ed ha subito una sola sconfitta, nel derby contro la Juventus, nelle ultime 7 partite disputate. Con l’asta di riparazione del fantacalcio alle porte, ecco la nostra scheda sul Torino: la rosa, i nuovi acquisti, i consigli per il fantacalcio su chi sale e chi scende.

I principali movimenti di mercato

Nessun movimento in entrata. Intanto, i granata salutano Soriano interrompendo il prestito dal il Villareal, con il centrocampista che si accasa al Bologna. Ceduti anche Edera e Lyanco, che passano al Bologna. Milinkovic-Savic interrompe il prestito alla Spal e si trasferisce all’Ascoli.

La rosa

Portieri: Ichazo, Rosati, Sirigu

Difensori: Aina, Ansaldi, Bremer, De Silvestri, Djidji, Ferigra, Izzo, Moretti, N’Koulou

Centrocampisti: Baselli, Berenguer, Lukic, Meité, Parigini, Rincon

Attaccanti: Belotti, Damascan, Iago Falque, Zaza

La formazione tipo

3-5-2: Sirigu; Izzo, N’Koulou, Djidji; De Silvestri, Baselli, Rincon, Meité, Aina; Iago Falque, Belotti. All. Mazzarri

Variabili di formazione

3-4-1-2: Sirigu; Izzo, N’Koulou, Djidji; De Silvestri, Rincon, Meité, Aina; Iago Falque; Belotti, Zaza

I ballottaggi

Per Mazzarri alternanza tra gli esterni di difesa del suo canonico 3-5-2 con Ansaldi e Berenguer che danno spesso il cambio ad Aina e De Silvestri. A centrocampo il trio Rincon-Meité-Baselli appare consolidato con rari cambi. Più elevato il turnover in attacco, dove Iago Falque è un autentico jolly che può giocare sia dietro un duo d’attacco sia da seconda punta. In entrambi i casi è difficile rinunciare alla fantasia dello spagnolo, mentre Zaza si sta rivelando spesso un grimaldello importante per spaccare in due le partite più chiuse.

I nuovi arrivi

Gli infortunati

Gli squalificati

I consigli per l’asta di riparazione

Centrocampo da confermare in blocco, in particolare per i possessori di Meité e Baselli. Il primo potrebbe ancora essere un affare interessante nelle leghe che hanno iniziato la lega ad agosto, prima di poter prevedere l’esplosione del centrocampista francese autore di 2 gol nelle prime 4 giornate di campionato. Discorso analogo per Baselli, che poteva soffrire il ballottaggio con Soriano, ma ha stravinto la sfida con il trequartista ex Villareal dimostrandosi anche un discreto uomo bonus, con 3 reti e 1 assist in Serie A. Occhio a Berenguer: se avete puntato su di lui come possibile sorpresa in un 4-3-3 a trazione anteriore, potete tranquillamente guardare altrove. Mazzarri lo usa più spesso come esterno basso che in qualità di ala offensiva.

La possibile sorpresa del girone di ritorno

Djidji: il difensore ha sovvertito le gerarchie guadagnando i galloni da titolare a discapito di Moretti. Per il centrale ivoriano – dopo 7 panchine nelle prime 8 giornate – si è aperta la strada verso l’11 titolare: prestazioni sempre soddisfacenti e l’affinata intesa con il compagno di reparto N’Koulou lo rendono un prospetto molto interessante in chiave modificatore di difesa.

Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più in Fantaschede