Seguici su

Coppa Italia

Sampdoria-Milan 0-2 dts: Reina salva i rossoneri, Cutrone li manda ai quarti

cutrone milan
© imagephotoagency.it

La Samp domina buona parte della gara infrangendosi sul portiere spagnolo e nei tempi supplementari Cutrone segna i due gol-vittoria

Il Milan soffre dannatamente contro una buona Samp, che si vede però chiusa la via del gol da un ottimo Reina e si fa beffare ai supplementari da una doppietta da incorniciare di Cutrone, che decide lo 0-2 e manda il Diavolo ai quarti di finale.

La curiosità su questo ottavo di finale arriva già prima del fischio d’inizio, ovvero alla notizia dell’impiego dal 1′ di Paquetà tra le fila dei rossoneri. Sono proprio gli ospiti a farsi pericolosi ad inizio gara, prima con un tiro da fuori di Castillejo e poi su un angolo dello stesso spagnolo, sul quale libera Andersen. La Sampdoria però alla lunga esce e va vicina al vantaggio al 22′, quando prima Quagliarella si vede respingere un tiro pericoloso e poi Caprari, pronto al tap-in con Reina a terra, viene disturbato con mestiere da Zapata, che rischia di concedere il rigore ma salva i suoi. La migliore occasione della prima frazione arriva però al 43′, quando Higuain sfiora il palo con un tiro ad incrociare che aveva sorpreso Audero.

Ad inizio ripresa arrivano subito due brividi per Reina, coi difensori rossoneri in grande difficoltà nel liberare l’area prima sul traversone dalla destra di Sala e poi con quello di Ramirez: in entrambi i casi, dopo alcune titubanze, arriva la spazzata di Romagnoli. Sull’ennesimo cross dalla destra di Castillejo il Milan va a un passo dallo 0-1 con la conclusione imperfetta di Calhanoglu, inseritosi bene sul secondo palo ma impreciso nel tiro. Al 75′ il Diavolo gonfia effettivamente la rete con un potente tiro di Higuain, ma l’assistente alza la bandierina e l’arbitro Pasqua annulla il vantaggio rossonero. Solo tre minuti più tardi Quagliarella prova a battere Reina trovando solo l’esterno della rete, subito dopo il telecronista Rai urla alla “rete!” del neo-entrato Saponara salvo poi doversi correggere una volta che il pallone è sfilato sul fondo. All’84’ vola Reina per deviare in corner un bolide dalla distanza di Ekdal, sull’altro fronte prova a pescare il jolly da lontanissimo Kessié, ma l’ivoriano di poco non inquadra la porta. I tempi regolamentari si chiudono sullo 0-0.

La prima occasione dei tempi supplementari la ha Ekdal, il cui sinistro tradisce però i blucerchiati. È però la Samp a creare i maggiori pericoli, e il Milan viene salvato  ancora una volta da Reina sul tentativo di Saponara al 96′, così come sulla conclusione di Kownacki un minuto più tardi, con la palla bloccata proprio sulla linea. È però il Milan al 102′ a sbloccare il match col subentrato Cutrone, abile a sfruttare il traverso dalla destra dell’altro neo-entrato Conti. La Samp ha condotto fin qui, ma sono i rossoneri ad aver trovato lo 0-1. La Samp cerca il pareggio a testa bassa ed è ancora Reina a negare la gioia del gol a Kownacki al 108′, mentre sul capovolgimento di fronte arriva la condanna: ancora Cutrone scavalca Rafael con un tiro al volo sul lancio lungo di Calhanoglu, 0-2. Proprio il turco non sfrutta una punizione a due a limite dell’area piccola centrando il muro di doriani sulla linea di porta, mentre nell’ultimo minuto di gioco Reina trova l’ennesima parata su un tiro da fuori di Kownacki. Finisce 0-2.

Sampdoria-Milan 0-2 dts: il tabellino

Sampdoria (4-3-1-2): Rafael; Sala, Tonelli, Andersen, Murru; Praet, Ekdal, Linetty (21′ Jankto); Ramirez (77′ Saponara); Quagliarella (94′ Kownacki), Caprari (90+4′ Defrel). All. Giampaolo

Milan (4-3-3): Reina; Abate (99′ Conti), Romagnoli, Zapata, Rodriguez; Kessie, Bakayoko, Paquetà (84′ Borini); Castillejo (91′ Cutrone), Higuain (111′ Laxalt), Calhanoglu. All. Gattuso

MARCATORI: Cutrone (M) al 102′ e al 109′

ASSIST: Conti, Calhanoglu (M)

AMMONITI: Ramirez, Praet (S), Rodriguez, Kessié (M)

ESPULSI: –

Pillola di fanta

Esordio con la nuova maglia rossonera del brasiliano Paquetà, autore di una gara piuttosto convincente fino al subentro di Borini avvenuto all’85’. Nel mezzo, per due volte ha avuto problemi fisici. Diciamo che non è stato trattato proprio benissimo dai difensori doriani. BENVENUTO IN A


Calcio d'Angolo è anche su Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici CLICCANDO QUI
Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

Di più in Coppa Italia